Serie A maschile e A1 femminile – Provvedimenti disciplinari

Serie A maschile e A1 femminile – Provvedimenti disciplinari

Commenta per primo!
Campionato Serie A – 13^ giornata andata – Gare del 23-12-2015
ENEL BRINDISI  ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
TESI GROUP PISTOIA ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
OPENJOBMETIS VARESE ammenda di Euro 2.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri nonché nei confronti di due atleti avversari ben individuati.
CONSULTINVEST PESARO ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti
del pubblico agli arbitri anche da parte di un individuo isolato posizionato sotto un canestro.
CONSULTINVEST PESARO ammenda di Euro 3.000,00 perché prima del suono della
sirena di fine gara numerosi tifosi invadevano il campo di gioco ritardando la ripresa del gioco. Fatto che si ripeteva a gara conclusa ritardando l’accesso agli spogliatoi di arbitri e giocatori. Nella determinazione della sanzione si è tenuto conto dell’attenuante della tenuità dei fatti, trattandosi di due episodi chiaramente senza violenza o pericolo alcuno.
Campionato Serie A1 femminile – 12^giornata andata – Gare del 22-12-2015
SACES MAPEI NAPOLI ammenda di Euro 500,00 per comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della gara (uso di trombette).
ANTONELLO RESTIVO (ENERGIT CAGLIARI)squalifica tesserato per 1 gara
perché a fine gara rivolgeva frasi offensive nei confronti degli arbitri.
GESAM  LUCCA  ammenda di Euro 250,00 per esposizione di striscione offensivo nei confronti di una giocatrice avversaria.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy