SERIE B FEMMINILE – Cestistica Rivana avanti, nulla da fare per il S.Orsola

SERIE B FEMMINILE – Cestistica Rivana avanti, nulla da fare per il S.Orsola

Cestistica Rivana-S.Orsola 85-39

di La Redazione

Cestistica Rivana-S.Orsola 85-39

Un palagarda affollato come non si vedeva da tempo, ha ospitato il match di ritorno che metteva in palio l’accesso alla finale che deciderà l’accesso alla serie A2. Le giraffine di Coach Matassoni partono forti dell’ottimo risultato ottenuto la scorsa settimana in Sardegna: la vittoria di 24 punti ottenuta a Ploaghe permette alle gardesane di affrontare serenamente il match fra le mura amiche.

La presentazione delle squadre offre l’occasione per regalare alle ospiti uno splendido libro su 100 di sport rivano che l’assessore Caproni in rappresentanza del comune di Riva del Garda ha voluto consegnare personalmente ai capitani delle squadre.

Le biancoblu, ancora prive di Ermito per un problema muscolare, iniziano con Piermattei Albanese Coser Piva e Bonvecchio che nei primi 5 minuti piazzano un parziale di 15-1 che annichilisce le ospiti: solo Dioume va a referto con un tiro libero mentre il duo Matassoni – Civettini inizia la girandola dei cambi. Il periodo termina sul 28-9 segnando di fatto l’esito del match. Nel secondo periodo è Bregu ad aprire le marcature seguita da Chemolli e Reversi con Fadanelli (top scorer di giornata) che macina gioco e punti. Il quarto si chiude sul 24-6 ed il tabellone segna 52-15.

La pausa lunga spegne un po’ la luce alle biancoblu che nei primi 5 minuti segnano solo 2 punti con Bonvecchio: la panchina cambia il quintetto e sono Piva e Vicentini a riprendere il ritmo giusto per chiudere il quarto sul 17-10 con il tabellone che segna 69-25. Nell’ultimo quarto sono Coser, Bertoldi e Marchi a tirare la carretta biancoblu: il risultato finale è definito da un po’ ma le giraffine restano concentrate e chiudono la partita sul 85-39. Il pubblico rivano, con tantissime piccole atlete sugli spalti, può gioire per il risultato raggiunto: l’accesso alla finale dei playoff per la promozione in A2 si trasforma da sogno a realtà.

“Siamo felici ed emozionati” ci dice la presidente Consolati “ma anche estremamente coscienti del fatto che – quale che sia l’avversaria che affronteremo – per vincere sarà necessario andare oltre i nostri limiti tecnici: il grande cuore biancoblu è la nostra arma segreta”.

“La partita con Sassari è stata un ottimo banco di prova per la tenuta mentale delle mie giocatrici” dice coach Matassoni “Le ragazze hanno mantenuto la concentrazione per 40 minuti e ci stiamo allenando molto bene in questo periodo”. “Il rientro di Ermito ci darà molta fisicità vicino al ferro” chiosa il dirigente Paolo Coser “e potremo affrontare al meglio Ponzano”.

Sabato 19 gara 1 fuori casa, il match che deciderà la stagione sarà al Palagarda Domenica 27 maggio

Cestistica Rivana: Fadanelli 18, Coser 10, Bonvecchio 9, Bregu 6, Marchi 9, Albanese 2, Piva 10, Vicentini 10, Piermattei 2, Chemolli 4, Bertoldi 1, Reversi 4.

S.Orsola: Mastrovito 5, Carta ne, Sanna 2, Loriga 11, Sanna 4, Delogu 4, Ledda 2, Barroccu, Dioume 11.

Uff.Stampa Cestistica Rivana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy