Serie B- Lacrime di gioia per Udine, sbanca Milano e torna in A2

Le friulane si confermano superiori e spinte dal duo Mancabelli-Vicenzotti, riabbracciano l’A2.

13288182_10207735338035882_894631511_o

Da Milano a Milano. 776 giorni dopo. Il copione non poteva che riservare un inizio e una fine del genere. Quel maledetto 6 Aprile 2014 era diventato un ricordo da cancellare perchè, pur vincendo sul campo del Sanga, segnava la morte sportiva delle friulane. Di quel gruppo son rimaste in quattro: Cortolezzis, Da Pozzo, Mancabelli e Vicenzotti. E non potevano che essere la numero dieci e la numero tredici, le protagoniste di gara due. Udine lascia l’inferno della Serie B e riabbraccia l’A2: lo fa dopo una stagione dominata, accantonando anche quella finale persa lo scorso anno con Bolzano. Le lacrime di Vicenzotti mentre abbraccia le sue compagne sono l’insieme di due danni passati in una categoria che mal si sposa con la storia sportiva della compagine allenata da Medeot. Onore a Milano, andata probabilmente oltre le sue reali possibilità in questi playoff, ma la finale ha messo in mostra una sola squadra. Padrone di casa mai in partita: Giunzioni ha provato a fare i miracoli, ma il 5-17 del primo periodo, ha fin da subito chiarito chi delle due compagini avesse maggior voglia di vincere. Alla Delser i meriti di aver sempre condotto, nonostante il successo ottenuto all’andata. E ora per Vicenzotti e compagne, sarà una lunga notte di festeggiamenti..

Milano: Brioschi- Giunzioni-Vitale-Montuori-De Gianni

Udine: Quaino- Mancabelli-Beltrame-Vicenzotti-Da Pozzo

MANCABELLI+VICENZOTTI, CHE SHOW DI UDINE! Parte fortissimo Udine che spinta Mancabelli e Beltrame scrive l’1-6 iniziale. Si sblocca anche Vicenzotti, confermando l’inerzia tutta di marca friulana con Milano che commette diversi errori offensivi. Segna Vitale, ma la replica della neo entrata Bianco vale il 3-10 sul tabellone che obbliga a chiamare minuto le padrone di casa. Neanche la pausa cambia il monologo ospite che con Rainis, Quaino e Vicenzotti vede l’allungo fino al 5-17 che chiude la prima frazione. Nel secondo quarto si segna pochissimo, Milano piazza un break di 7-0, con l’asse Giunzioni-Montuori-De Pascale a timbrare il meno cinque. Udine però reagisce: Mancabelli e Rainis sbloccano il tabellino della Delser (12-23), firmando il nuovo allungo ospite. La partita diventa nervosa, De Gianni viene sanzionata con un fallo tecnico e con la doppia cifra di Mancabelli, Udine tocca il 12-26. Giunzioni fa 2/2 in lunetta, ma Vicenzotti prende le compagne sulle spalle e insieme a Rainis firma un nuovo break che vale il 17-32 all’intervallo.

UDINE ESULTA, E’ SERIE A2- Giunzioni dalla lunga distanza apre le marcature nella ripresa, ma Rainis risponde immediatamente con il 2+1. E’ ancora una straordinaria Giunzioni con quattro punti di fila a suonare la carica, ma Vicenzotti non è da meno e prima va a segno con un gran canestro, poi obbliga Montuori all’infrazione di passi con il 24-37 sul tabellone. Brioschi e Montuori portano il distacco sotto la doppia cifra, ma Udine punisce regolarmente e con la bomba di Beltrame, è 28-40. Milano prova a ricucire punto su punto, sfruttando i centimetri di De Gianni, che iniziano a farsi sentire sul fronte offensivo: sono quattro liberi consecutivi della numero quarantaquattro a valere il meno otto per le locali. I ritmi si alzano, le ospiti iniziano a forzare, serve così una magata di Vicenzotti, lesta a recuperare palla, per vedere nuovamente due punti della Delser con Mancabelli che segna e trasforma anche il libero supplementare. L’ultimo acuto lo timbra Da Pozzo, che insacca il 33-45. Quaino riporta a più tredici la compagine ospite in avvio di quarto, ma è ancora Vicenzotti a far male, con il tredicesimo punto personale che sa tanto di titoli di coda,sul 35-51 a 6’20’’ dal termine. Milano ci prova con la pressione tutto campo, Giunzioni e Vitale firmano il meno undici, ma il cronometro scorre inesorabilmente. Vicenzotti va nuovamente a segno con il 40-53, Rainis la imita poco dopo e con il libero di Da Pozzo, è ormai game set and match sulla contesa! Il finale serve solo alle statistiche, con Vicenzotti e compagne in lacrime a far festa sul parquet lombardo. Udine vince 46-60 e torna meritatamente in A2.

MVP BASKETINSIDE.COM: Vicenzotti

MILANO BASKET STARS – DELSER UDINE 46 60

Milano: Brioschi 3, De Pascale 3, Sartori, Quaroni 5, Torti, Giunzioni 15, Vitale 7, Di Feo, Rizzi, Montuori 6, De Gianni 5, Cova 2. Coach Vaccari.

Udine: Ciotola, Quaino 8, Beltrame 5, Cortolezzis, Bianco 2, Mancabelli 15, Vicenzotti 15, Pontoni, Da Pozzo 4, Rainis 11. Coach Medeot.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi – Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy