SF A1 F8 – Romeo ha ghiaccio nelle vene! Ragusa batte Schio

SF A1 F8 – Romeo ha ghiaccio nelle vene! Ragusa batte Schio

Grande vittoria di Ragusa che elimina Schio con il punteggio di 70-68

di Andrea Fabbian

Passalacqua Ragusa – Famila Schio 70-68 (14-19, 36-35, 48-50)

Grande prova di Ragusa che ribatte colpo su colpo a Schio e alla fine, grazie a un buzzer beater di Romeo, porta a casa la partita e si guadagna la semifinale contro la vincente di GEAS e Venezia.

La partita inizia secondo le aspettative con Schio a cercare la palla dentro per Gruda: la francese segna due canestri in fila ma per Ragusa si mette subito in modo Jilian Harmon che, da animale da competizione quale è, ribatte colpo su colpo. Ma le protagoniste sono talmente tante che si rischia di dimenticarsi di Quigley che segna il suo primo canestro spezzando un blocco con uno split “alla Kyrie Irving”; la partita è piacevole con Schio sempre a cercare la palla dentro (e buttando via qualche pallone per la troppa insistenza) e Ragusa abile a rimanere in partita correndo in contropiede e sfruttando le amnesie di Schio. Il primo piccolo strappo arriva dalla playmaker di riserva di Schio, Battisodo (5 punti), che porta un po’ di fosforo e permette a Schio di andare al riposo con un vantaggio di cinque punti.

Nel secondo quarto Ragusa parte molto forte con un parziale di 7-4 propiziato dalle tre straniere (tripla di Kuster) che porta le siciliane a solo due punti di distacco. Schio però non molla e tiene botta con sette punti di un’infuocata Dotto che si sblocca in questo secondo quarto; le vicentine avrebbero anche la possibilità di scappare via un’altra volta ma Ragusa trova molta energia da Nicole Romeo che, uscendo dalla panchina, dopo alcuni passaggi a vuoto brucia la retina dalla distanza e successivamente chiude un gioco da tre punti nel traffico che rimette Ragusa a un punto. C’è poi un momento di vuoto con Ragusa che sbaglia molti canestri e Schio che perde molti palloni, Cinili rompe il digiuno firmando il sorpasso ma Filippi da tre replica subito da tre punti. La partita non si schioda e all’intervallo Ragusa conduce di uno.

Nella ripresa Schio ricomincia a macinare e alla metà della frazione conduce di sei punti: mattatrice è la dominante Sandrine Gruda che semplicemente non può essere fermata e segna sette punti con in mezzo un gioco da tre punti di pura potenza, mortale per Ragusa il pick and roll con Quigley. Per Ragusa a referto oltre alle solite Hamby e Kuster anche un’ottima Consolini. Dopo il timeout di metà frazione Ragusa è ancora tonica e in partita, con due triple in fila (tra cui ancora una di Nicole Romeo dopo che ne aveva fallite due in fila) si riporta sul pari a quota 48 e ci deve pensare Battisodo sulla sirena a ridare il vantaggio a Schio. Da segnalare l’uscita dal campo di Gruda che dopo aver commesso fallo in attacco è costretta a lasciare il campo per problemi fisici.

Nell’ultima frazione Ragusa spinge forte sull’acceleratore, a sei minuti dalla sirena finale è sopra di 4 e costringe Vincent a un timeout di emergenza; mortifero l’impatto di Nicole Romeo che in uscita dalla panchina è determinante e segna altri 5 punti. Nella seconda parte è battaglia vera con Ragusa che corre in contropiede e Schio che vive di sprazzi delle sue campionesse; la situazione però a un minuto dalla fine è drammatica per Schio con Ragusa avanti di tre. Vincent allora decide di buttare dentro l’incerottata Gruda che fa comunque la differenza e impatta a quota 68 a 26 secondi dalla fine con un gioco da tre punti. Nel finale però la spunta Ragusa che affida la palla della vittoria alla giovane Romeo che in precario equilibrio segna i due punti della vittoria per 70-68.

 

RAGUSA: Romeo 22, Harmon 10, Hamby 9 (13 rimbalzi), Soli 6, Kuster 10, Consolini 7, Cinili 6, Formica, Gianolla, Gatti NE, Bongiorno NE

SCHIO: Gruda 18 (13 rimbalzi), Dotto 11, Crippa, Quigley 17, Lavender 8, Filippi 3, Andre 2, Battisodo 7, Fassina 2, Masciadri, Micovic NE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy