A2 SF G3- Ferrara fa festa con Miccio, batte Castelnuovo Scrivia e va in finale

A2 SF G3- Ferrara fa festa con Miccio, batte Castelnuovo Scrivia e va in finale

Sarà Geas contro Ferrara la finale.

Commenta per primo!

B.Ethic FerraraEcoProgram Castelnuovo S. 6855 (24-9, 39-19, 50-34)

B.ETHIC FERRARA: Cigic I. 4 , Cecconi J. NE , Bona S. NE , Cupido R. 11 , Diene N. 12 , Miccio L. 28 , Santarelli F. 4 , Missanelli L. , Viviani M. NE , Ramo’ E. 5 , Zussino G. NE , Furlani V. 4 , All. Chimenti Jonata
ECOPROGRAM CASTELNUOVO S.: Rosso F. 9 , Bergante F. 8 , D’Amico C. 3 , Gabba S. , Porro G. , Algeri A. NE , Vitari A. 5 , Gavio I. , Giangrasso S. , Salvini C. 10 , Gross K. 20 , All. Pozzi Fabio
ARBITRI:Massimiliano Spessot, Chiara Bettini,
NOTE:  B.Ethic Ferrara tiri liberi 2/5 (40%), EcoProgram Castelnuovo S. tiri liberi 11/12 (91,7%).

Vince Ferrara e, per sgombrare il campo da ogni dubbio, il verdetto del campo è giusto perché premia la squadra che nelle tre partite ha meritato di più. Concesso il dovuto tributo alla B.Ethic è altrettanto doveroso rendere merito all’eccezionale campionato dell’Eco Program; Ferrara è stato il capolinea di una stagione indimenticabile e ringraziare le ragazze ed i loro allenatori crediamo sia il minimo sindacale. Grazie per averci fatto sognare, grazie per averci trascinato in questa avventura meravigliosa; è stato un piacere essere al vostro fianco in questa fantastica cavalcata che sembrava non dovesse avere mai fine. Si è invece chiusa oggi ma non era tanto importante quale fosse la meta di questo viaggio, anche perché nessuno poteva pensare seriamente di poter arrivare in A1, quello che ha contato è stata la girandola di emozioni provate in questo percorso, iniziato, ricordiamolo sempre, con due sconfitte che lasciavano presagire un campionato di sofferenza e di lotta nei bassifondi della classifica. Siete, meritatamente, tra le prime otto di Italia, questo è scritto negli albi e niente e nessuno potrà cancellare questo risultato incredibile; non sappiamo se in futuro potremo rivivere un’annata altrettanto esaltante, sappiamo che è stato bellissimo esserci stati, fino all’ultimo atto. E sono state bellissime, per assurdo, anche le lacrime di molte delle giocatrici a fine partita, lacrime inconsolabili in qualche caso, lacrime che però prima o poi dovranno giustamente lasciare il posto all’orgoglio per quanto fatto. La cronaca della partita è passata in secondo piano, forse perché una partita vera e propria non c’è stata, visto il dominio delle padrone di casa; ma più che altro perché era giusto, prima di tutto, rendere onore a questo bellissimo gruppo. Il match resta tale solo per un paio di minuti, durante i quali le retine restano immacolati, poi è Miccio a dar fuoco alle polveri con un paio di siluri che ripiombano il Bcc negli incubi di gara uno; Gross, sempre dall’arco, prova a rimettere in partita le compagne ma l’emorragia è di quelle pesantissime, la difesa di casa toglie ossigeno e spazi e Ferrara scappa via, con Miccio in versione Wnba (16 punti in 10′) fino al 24-9 (tutti di Gross)  del 10′. Secondo quarto nel quale la difesa castelnovese riesce a limitare, un pochino meglio, le estensi ma nell’altra meta campo le difficoltà nel trovare la via del canestro restano grandissime è nonostante una tripla di Bergante e 5 punti di Vitari il divario resta sempre molto ampio anche perché oltre alla ‘solita’ Miccio la squadra di casa trova punti importanti da Diene andando al riposo con un confortevole +20 (39-19). Non sia mai detto, però, che la formazione di Pozzi si arrenda senza lottare ed alla ripresa delle ostilità piazza un 7-0 sull’asse Bergante-Gross che restituisce un poco di pepe alla contesa, costringendo Chimenti al time out; la tripla della finlandese del possibile -10 si spegne purtroppo sul ferro ed è Miccio, tanto per cambiare, a segnare dall’angolo le bombe che permettono alle locali di allungare nuovamente. Gross (prestazione monstre la sua con 20 punti e 17 rimbalzi per un 35 di valutazione totale) non ne vuole sapere di alzare bandiera bianca ma il -16 del 30′ (50-34) è, oggettivamente, un distacco che solo un miracolo potrebbe colmare. Il miracolo non si compirà ma le giraffe, anche nei 10′ finali, ci provano, con immutato impegno; qualche canestro dai 6,75 permette all’Eco Program di ridurre il distacco ma senza mai riuscire a scendere al di sotto delle 10 lunghezze. Salvini (10 punti e 12 rimbalzi), Rosso e D’Amico provano, a turno, a riportare sotto il Bcc ma dall’altra parte Cupido si mette in proprio segnando i canestri che permettono alle padrone di casa di mantenere un margine di tutta sicurezza. Ferrara, già in festa per la promozione della Spal, festeggia nuovamente; le giraffe chiudono qui la loro stagione, a testa altissima. Grazie a tutte, da Silvia a Berti (per favore ripensateci, siete ancora super) dalle due Clara a Krista, da Francesca a Giulia, da Annalisa a Dade, da Irene a Sara, da Giorgia a Susanna, l’ordine è volutamente sparso, non c’era nessuna intenzione di fare graduatorie di merito; e grazie a Fabio, Andrea ed Umberto, grazie Cesare. Grazie al dott. Granata e grazie a tutti i tifosi che sono stati vicini alla squadra. E grazie al Bcc, inteso come società. È finita, ma è stato un successo. Ancora un’ultima volta: chapeau giraffe, arrivederci all’anno prossimo e grazie ancora.

Uff.Stampa Bc Eco Program Castelnuovo Scrivia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy