Torneo di La Spezia: Morris guida Orvieto al successo sulle padrone di casa

Torneo di La Spezia: Morris guida Orvieto al successo sulle padrone di casa

Commenta per primo!

Virtus Carispezia-Azzurra Orvieto: 60-68 Parziali: (11-19, 33-40, 47-53)

Virtus Carispezia: Filippi 7 (3/6 0/1), Favento 8 (3/6 0/6), Templari 8 (3/10 0/3), Contestabile 2 (1/5), Russo, Bertucci, Piastri, Reke n.e., Malone 25 (7/12), Manzotti 5 (1/3 1/3), Striulli 5 (2/8 0/1), Mugliarisi (0/1).
All.Barbiero. T2:20/52, T3:1/14, TL:17/26.

Azzurra Orvieto: Martella, Buccianti 13 (5/5 1/1), Morris 22 (9/18 0/2), Puliti 1 (0/1 da tre), Mariani 4 (2/3), Gaglio 6 (3/5), Panella 5 (2/4), Sutherland 6 (3/12), Bove 8 (3/6 0/2), Ridolfi 3 (0/2 1/1).
All.Valentinetti T2:20/52 T3:1/14 TL:17/26

Arbitri:Dario Mazzella e Stefano Cannata della Spezia

La Spezia – La Virtus di patron Brunetto non riesce a superare Orvieto, e scopre così, in questa prima giornata del Torneo Carispezia, quanto sarà duro il campionato di serie A1. Ma il weekend all’insegna del basket rosa al Pala Mariotti, si è aperto con la partita tra Schio e Orvieto, la stessa sfida che ha visto le due squadre impegnate a giocarsi lo scudetto, vinto poi dalle sclendesi. Soltanto al termine di questo match, vinto da Familia Schio per 60 a 57, ha avuto inizio la partita che interessava anche le spezzine. Orvieto è una squadra che, così come la Virtus, lotterà per la salvezza; nonostante l’obiettivo sia quindi lo stesso delle spezzine, il livello e il tono agonistico è stato davvero molto alto; niente a che fare con quanto eravamo abituati a vedere lo scorso anno.
Durante il primo quarto, la Virtus è avanti solo per l’1 a 0 iniziale, poi è Orvieto a fare la partita. Le spezzine comunque cercano di non staccarsi troppo dalle avversarie ma sullo scadere dei primi dieci minuti Orvieto, trascinata dalla coppia Morris e Buccianti, allunga le distanze e chiude la prima frazione sopra di 8 (11-19).
Le ragazze bianco blu faticano molto, la sola Malone, migliore in campo per le spezzine, non basta, il resto della squadra sembra faticare e subisce molto in fase difensiva con le conseguenti ripercussioni in attacco. Al termine della seconda fase il tabellone segna 33 a 40.
Dopo la pausa lunga si accende un barlume di speranza. La Virtus prova a rimontare e grazie alle buone prestazioni di Templari e Malone, la squadra di casa va anche vicino al pareggio (-3). Purtroppo nel finale Orvieto si riporta avanti di sei lunghezze, grazie specialmente a una super Morris, migliore in campo per le umbre. Al termine della terza fase, il parziale è di 46 a 53.
Rimangono ancora dieci minuti da giocare, ma la Virtus non riesce a mettere a rischio il risultato finale. Si vede qualche buono spunto di Manzotti, ma il divario si assesta sui dieci punti e al suono della sirena il punteggio è in favore delle umbre, 60-68.

« Finalmente ci rendiamo conto di quanta strada bisogna ancora fare e quanta polvere mangiare – dichiara al termine del match coach Barbiero – La partita di oggi penso che ci abbia fatto capire che bisogna ancora lavorare molto per ottenere la salvezza, il nostro obbiettivo. Nel gioco facciamo cose positive, quando riusciamo a muoverci nei giusti spazi penso che esprimiamo un buon gioco, stasera abbiamo faticato a fare questo, oggi il principale imputato è la difesa e se non si ha energia dietro è difficile riuscire a fare un buon canestro in avanti».

La squadra è ancora in fase di rodaggio e l’assenza di Reke oggi si è fatta particolarmente sentire. Orvieto ha corso molto e messo in difficoltà la difesa spezzina. Questa partita è servita per prendere coscienza dei propri limiti. Ora non c’è da demoralizzarsi, mancano ancora tre settimane e bisogna lavorare sodo, per cercare di iniziare il campionato nel migliore dei modi.

Oggi pomeriggio la seconda giornata di basket tutto al femminile. Alle 16.30 Virtus Carispezia affronterà Lucca per stabilire il terzo e quarto posto. Alle 18.30 il gran finale: la sfida tra Schio e Orvieto, per stabilire la squadra vincitrice del torneo Carispezia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy