Torneo di Malé: Ruzickova protagonista del successo su Vigarano. Reyer in finale

Torneo di Malé: Ruzickova protagonista del successo su Vigarano. Reyer in finale

Commenta per primo!

Torneo di Malè: Umana Reyer Venezia 61 – Pallacanestro Vigarano 49

Umana Reyer Venezia: Carangelo 4, Porcu 2, Pan 8, Bagnara 9, Sandri 6, Formica 7, Ruzickova 14, Dotto 3, Destro, Castello 8
Pallacanestro Vigarano: Vespignani 2, Capoferri 3, Ciarciaglini n.e., Nicolodi 7, Tognalini 12, Crudo 8, Rivaroli n.e., D’Alie 10, Cigliani, Orrange 7

L’Umana Reyer in versione “all Italy” o quasi, vista l’indisponibilità di Fontenette, out dopo l’infortunio di ieri, si impone sulla squadra di coach Savini al termine di una gara affrontata con il giusto approccio e con uno spirito di squadra che fa davvero ben sperare. L’inizio vede la “cinque” slovacca, particolarmente efficace, andare a segno per 2 volte di seguito. Vigarano replica immediatamente con Tognalini e Crudo poi si erge ancora protagonista l’ex Tognalini che trascina i propri colori, ben supportata da Crudo e Orrange. Capitan Bagnara riporta sotto le compagne ed è la giovane Castello, con buona personalità, ad andare a segno con 5 punti consecutivi che consentono alle veneziane di chiudere il primo quarto sopra di un’incollatura (19-18).

Entrambe le formazioni iniziano la seconda frazione alquanto determinate ed il punteggio progredisce rapidamente. Ancora Bagnara e Castello consentono un break a favore dell’Umana (28-22 a -6,00). Sul fronte opposto è sempre Tognalini ad essere ficcante nelle proprie azioni tenendo in linea di galleggiamento i propri colori e riportando Vigarano sotto di una lunghezza. Ruzickova e Pan, quest’ultima con una tripla da distanza siderale, allungano nuovamente e chiudono il secondo periodo sul 37 a 29. Le emiliane rientrano dall’intervallo lungo decise a vender cara la pelle e si riavvicinano pericolosamente anche se Formica “tranquillizza” il suo coach mettendo a segno alcuni canestri di ottima fattura che riportano a distanza di sicurezza le avversarie. Per qualche minuto entrambi gli attacchi stentano a trovare il fondo della retina ed il terzo quarto si chiude sul 49 a 41 per le veneziane.

Ultimi 10’ con Maya Ruzickova che appone il sigillo del +10 dopo una serie di opportunità sprecate. Il biondo centro dell’Umana dimostra inoltra di avere buona visione di gioco consegnando un ottimo assist a Castello che realizza. Vigarano esprime buona circolazione di palla ma la difesa veneziana contiene bene i tentativi di recupero. E’ ancora Ruzickova a salire in cattedra e a chiudere definitivamente il match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy