Torneo di Malè: successo per la Reyer Venezia, sconfitta Battipaglia

Torneo di Malè: successo per la Reyer Venezia, sconfitta Battipaglia

Commenta per primo!
reyer.it

Torneo di Malè: Convergenze Battipaglia – Umana Reyer Venezia 58 – 71Convergenze Battipaglia: Trimboli 2, Orazzo 5, Tagliamento 10, Bonasia 7, Patera n.e., Treffers 7, Russo, Fabbricini, Ramò, Andrè 2, Zanoguera 19, Costa 6
Umana Reyer Venezia: Carangelo 8, Porcu 3, Pan 10, Bagnara 10, Sandri 7, Formica 10, Ruzickova 12, Dotto 7, Destro, Castello 4

L’Umana Reyer Venezia inizia bene la stagione arricchendo la sua bacheca con il trofeo di Trento. Primo posto quindi nel quadrangolare piegando la strenua resistenza delle padrone di casa e MVP per Maya Ruzickova.
Inizio veemente delle oro granata che con Carangelo e Sandri si portano sullo 0 a 5 dopo poco più di un minuto.
Zanoguera risponde a Ruzickova per il 2-7 in “attesa” del bel canestro in rovesciata di Carangelo.
E’ Pan a scrivere sul tabellone il 2 a 12 a -4,20 mentre le campane reggono l’onda d’urto lagunare grazie a Zanoguera che conferma le proprie doti balistiche. Le percentuali dell’Umana rimangono alte e, abbinate ad una difesa efficace, consentono il 4 a 16 a .2,01. Porcu, appena entrata, colpisce dai 6,75 e Castello con 2 tiri liberi fa volare i propri colori sul 6 a 21 ad una manciata di secondi dalla fine del quarto. Orazzo chiude il periodo sul punteggio di 8 a 21 per le veneziane. Battipaglia inizia il secondo periodo con maggior convinzione e Costa si mette in luce con 4 punti consecutivi che riportano in un amen il divario sotto la doppia cifra (12-21 a-8,32). Dotto è ovunque e costringe a più riprese al fallo l’avversaria diretta. Proprio lei, con un’azione da 3 punti, porta le compagne sul 12 a 27.

Zanoguera e Treffers tentano di ricucire il gap ma Ruzickova con una “magia” da sotto e Bagnara ricompongono il vantaggio (17-31 a -3,10). Coach Liberalotto “invoca” la massima pressione difensiva e le sue ragazze eseguono prontamente inibendo le folate avversarie e chiudendo il quarto avanti di 16. Durante l’intervallo, coach Riga deve aver strigliato a dovere le sue “puledre” che si approcciano alla terza frazione con uno spirito ben più battagliero rosicchiando in un battito di ciglia 7 punti e portandosi, pertanto, sul 26 a 37 a -6,05.

La bomba di Bonasia determina il 29 a 37 e l’Umana mette a segno i suoi primi due punti dopo quasi cinque minuti di digiuno con Formica che realizza dalla linea della carità. Battipaglia ha però cambiato l’inerzia della partita e con Tagliamento dalla lunga distanza si porta sul 31 a 34 a-5,04. Il time out di Liberalotto è tempestivo quanto opportuno e le orogranata escono dal minuto rinfrancate. La Convergenze Battipaglia non molla ed il botta e risposta tra le due squadre è davvero avvincente. Pan mette a segno la sua seconda tripla della serata ed è ancora +10 (38-48 a-2,43), Sempre lei realizza canestro più tiro libero riallungando sul +11.

Sul filo di sirena, Ruzickova porta il punteggio sul 42 a 55. Che le ragazze dell’ex Riga credano nella vittoria finale, è testimoniato dalla partenza al fulmicotone dell’ultimo periodo e dal parziale di 5 a 0 messo a segno. Esce Pan per raggiunto limite di falli ma il canestro di Dotto fa esplodere la panchina lagunare. Formica colpisce due volte dalla media (50-63 a-4,20).

Zanoguera continua a stracciare la retina veneziana anche se la lucidità di Battipaglia inizia a venir meno nonostante le fiammate di orgoglio espresso sino all’ultimo secondo. Il match si conclude con la netta vittoria dell’Umana Reyer che alza al cielo il trofeo messo in palio e bissando il risultato della scorsa edizione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy