Torneo di San Martino di Lupari: Venezia si riscatta, un’ottima Reyer stende Vigarano

Torneo di San Martino di Lupari: Venezia si riscatta, un’ottima Reyer stende Vigarano

Commenta per primo!

Torneo Città di San Martino: Umana Reyer Venezia – Pallacanestro Vigarano 66 – 46 (Parziali: 14-14; 37-32; 54-42)

Umana Reyer Venezia: Melchiori 3, Carangelo 3, Pan 5, Bagnara 7, Sandri, Formica 4, Ruzickova 17, Dotto 6, Cubaj 10, Fontenette 11,
Pallacanestro Vigarano: Vespignani, Capoferri, Ciarciaglini n.e., Nicolodi 2, Tognalini 13, Crudo 8, Rivaroli n.e., D’Alie 4, Malaguti n.e., Cigliani 3, Ostarello 10, Orrange 6

Le ragazze di coach Liberalotto replicano la vittoria conseguita su Vigarano nel Torneo di Malè e si aggiudicano la finalina per il terzo posto.

Le formazioni si affrontano inizialmente con timore reciproco ed il punteggio rimane bloccato per quasi due minuti sino alla tripla di Bagnara. A D’Alie e Orrange replica Ruzickova che si ripete nell’azione successiva (7-4 a -6,20). L’Umana è aggressiva al punto giusto in difesa ma perde banalmente qualche pallone di troppo. Per Vigarano sale in cattedra Ostarello che con 4 punti consecutivi sorpassa le veneziane. Le emiliane prendono coraggio e si portano sul +4 con D’Alie e Tognalini(8-12 a-1,57). La reazione della Reyer è immediata così il pareggio non tarda ad arrivare grazie ai canestri di Formica e Fontenette. Ancora Tognalini a dettare la legge dell’ex e finale di quarto in perfetta parità sul 14 a 14 con 2 tiri liberi di Cubaj. Il secondo periodo inizia con Pan e Cubaj in bella evidenza. Risposta immediata di Orrange e Cigliani, quest’ultima dai 6,75 e Vigarano torna avanti di un’incollatura. L’Umana ha un sussulto e nell’arco di 2 minuti piazza un parziale di 11 a 0 che la porta sul 29 a 19 a metà quarto. Le bianche non si abbattono e con Tognalini e Crudo riducono sensibilmente il divario. Sotto i tabelloni si alzano i gomiti e l’agonismo cresce in modo esponenziale. Il biondo centro oro granata mette a referto canestri preziosi da sotto replicando ad una scatenata Tognalini, autrice di 9 punti nella sola seconda frazione, che regge da sola il peso dell’attacco. Proprio una sua tripla chiude il conto del quarto che si chiude sul 37 a 32.

Va subito a segno Vigarano con Ostanello dopo l’intervallo lungo. L’Umana non sblocca il suo punteggio per oltre 3 minuti e l’attacco avversario è altrettanto asfittico. Carangelo mette una tripla e le veneziane hanno un ulteriore guizzo con Ruzickova, Fontenette e Bagnara che le fa volare sul +13 (47-34 a-3,02). Il tentativo di rimonta delle bianco blu non sortisce i risultati sperati e il canestro sul filo di sirena di Formica ferma il punteggio parziale sul 54 a 42. Gli ultimi 10’ vedono le lagunari gestire il vantaggio giocando con buona fluidità in attacco. Cubaj da il cambio a Ruzickova senza sfigurare nella lotta sotto i cristalli e mostrando anche buone iniziative a canestro. Ostarello è l’unica ad andare a segno per la sua squadra mentre le lagunari sanno dividersi equamente il bottino. L’incontro si chiude con le oro granata vittoriose per 66 a 46 ed è un ulteriore passo in avanti nella marcia di avvicinamento al campionato.

Fotogallery a cura di Carlo Silvestri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy