Trofeo Gavagnin: E’ la Dike Saces Napoli ad aggiudicarsi il Trofeo

Trofeo Gavagnin: E’ la Dike Saces Napoli ad aggiudicarsi il Trofeo

Ariano Irpino – Una due giorni di basket intensa nel ricordo di Giovanni Gavagnin uno dei migliori giocaori italiani degli anni Sessanta entrato nella Italia Basket Hall Of Fame, campione d’Italia per due anni con la Pallacanestro Varese ha vinto una Coppa Italia ed una Coppa delle Coppe con la Fides Partenope Napoli, ha giocato ed allenato anche nella Juve Caserta. Torneo giunto alla sua terza edizione che quest’anno è andato di scena nel Pala Cardito di Ariano Irpino.

La Dike vince il torneo– Le prime battute portano la firma di Marzia Tagliamento che sia dalla lunga che nel pitturato imperversa sette punti della brindisina e Battipaglia è sul 7-2, coach Ricchini ha visto troppo è chiama subito un time out. Napoli rientra bene e trova quattro punti di Petronite (6-7) ma Bonasia e Treffers ricacciano indietro la Dike 6-12. Troppe le palle perse per le napoletane, che subiscono l’antisportivo fischiato a Ceccarelli 6-14 dopo i due liberi di Zanoguera che illumina con i suoi assist quello delizioso ad Andrè vale il 10-18 Battipaglia, la tripla di Ceccarelli chiude il parziale 13-18 Battipaglia. E’ tutto di marca Dike l’avvio di secondo periodo con l’accoppiata Pastore-Bocchetti che confeziona l’aggancio d quota diciotto, Napoli mette la testa avanti con un gioco da tre punti di Petronyte (21-20). La lituana segna con continuità e assistita da una Pastore che spesso manda al bar la difesa di Battipaglia regalano il primo allungo 34-29. Si va alla pausa lunga 36-32 Dike. Treffers e Zanoguera impattano a quote tretasei una partita che vive il suo terzo periodo in sostanziale equilibrio. Rotto dalla tripla di Sara Bocchetti 45-39 Dike, la reazione di Battipaglia c’è con Zanoguera e la tripla di Tagliamento per il nuovo vantaggio Battipaglia 45-46, le squadre vanno spesso in lunetta e ritorna l’equilibrio iniziale con il 53-53 finale di periodo. Sostanziale equilibrio tra le due squadre anche nell’ultimo periodo dove si può ammirare la classe di Zanoguera che porta avanti le sue 59-62, gli ultimi due minuti cominciano con il punteggio di 62-62 dopo un 2/3 di Bocchetti dalla lunetta, Ramò fa 0/2  ma Pastore perde una palla sanguinosa e commette il quinto fallo su Zanoguera che fa 1/2 ai libero 62-63 Battipaglia. Minichino ben trovata da Petronyte per il 64-63, ma Tagliamento punisce da tre 64-66, Napoli risponde con la triplona di Narviciute a 12″ dalla sirena 67-66 Napoli. Petronyte dalla lunetta fa 68-66, l’ultimo possesso Battipaglia si spreca con il tentativo non andato a buon fine di Tagliamento.

NAPOLI BATTIPAGLIA 68-66

Napoli: Minichino 4, Fassina 2, Pappalardo 7, Bocchetti 10, Ceccarelli 5, Carta n.e., Pastore 10, Moretti n.e, Petronyte 23, Giuseppone n.e., Narviciute 7. All: Ricchini

Battipaglia: Rauti n.e., Tagliamento 18, Bonasia 6, Patera n.e., Treffers 16, Russo 2, Ramò 0, Andrè 3, Zanoguera 21, Costa 0. All: Riga

Le Farine fanno le MAGGIche –  Nella finalina di consolazione ad avere la meglio sono le padrone di casa di Ariano Irpino che battono Castellamare di Stabia (priva di Potolicchio e Brunelli e Negri)  con il punteggio di 70-59 con una sontuosa Valentina Maggi a referto con venti punti in ventinove minuti. Primo periodo combattuto tra Ariano e Stabia con le ragazze di coach Ferazzoli che in avvio cercano l’allungo con Santabarbara 5-10 dopo una rubata chiusa a canestro dalla guardia irpina. La risposta di Stabia nella velocità di Marta Gallo e la fisicità di Vente nel pitturato che permettono alle stabiesi di chiudere il primo parziale avanti sul 15-10. Secondo periodo caratterizzato dalle triple (due consecutive) di Rosa Cupido, seguita da Santabarbara e Maggi per il sorpasso Ariano 26-30 ad un minuto dall’intervallo. Si va negli spogliatoi con Ariano avanti 28-33. Allungo prepotente di Ariano con Valentina Maggi show time tripla e contropiede per il 35-46, ancora dalla lunga Vargiu e Zanetti 38-52 Ariano. La reazione di Stabia è nella tripla di Ortolani che non ferma la fuga delle irpine che chiudono sul 41-58 il parziale. Marta Vargiu per l’allungo perentorio di Ariano 41-58 e massimo vantaggio, la partita non è finita con coach Ferazzoli che sperimenta quintetti inediti che non danno i frutti sperati, infatti, Stabia con Vente e Minervino si riavvicina pericolosamente 52-62 a tre dalla fine. Rientrano Cupido e Vargiu Ariano si stabilizza e chiude vittoriosa la sfida.

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRP. – COM CASTELLAMMARE DI STABIA: 70-59

Ariano Irpino: De Luca, Valerio 9, Santabarbara 5, Falanga A. 3, Vargiu 7, Albanese 2, Maggi 20, Cupido 6, Celmina 10, Zanetti L. 2, Zanetti E. 9, De Michele. Coach: Ferazzoli.

Castellammare: Ortolani 10, De Rosa 1, D’Avolio 4, Carotenuto 2, Potolicchio n.e., Gallo 16, Negri n.e., Minervino 9, Brunelli n.e., Vente 17. Coach: Belfiore Parziali: (10-15; 33-28; 58-41)

Le Semifinali di ieri- Nella prima semifinale la Dike Saces Givova Napoli ha avuto la meglio sulla Com Castellamare di Stabia per 61-46, con Napoli sempre in controllo già dal primo periodo chiuso sul 20-5. Per la Dike buono l’apporto di Petronyte 16 punti e della capitana Sara Bocchetti autrice di 12 punti insieme a Ceccarelli. Nella gara le padrone di casa  Le Farine Magiche Ariano Irpino cedono il passo alla Convergenze Battipaglia per 81-50, anche qui la formazione di A1 controlla fino alla fine con una magistrale Zanoguera da ventidue punti a referto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy