Tutto facile per la Reyer nell’amichevole con Vicenza

Tutto facile per la Reyer nell’amichevole con Vicenza

Commenta per primo!

Umana Reyer – Velco Vicenza 81-38
Parziali: 28-10; 46-18; 69-32

Umana Reyer: Melchiori 11, Carangelo 5, Pan 6, Bagnara 6, Sandri 4, Formica 11, Ruzickova 19, Dotto 7, Fontenette 12. All. Liberalotto
Velco Vicenza: Fietta 6, Scaramuzza ne, Prospero 4, Stoppa ne, Pegoraro 4, Keys 7, Ferri 2, Zuin, Benko 4, Ramon 11. All. Corno

Buona sgambata dell’Umana Reyer femminile che ha affrontato Vicenza nell’ultima amichevole del precampionato.
Dopo 3? è 7-2 per l’Umana che parte con il solito quintetto Carangelo, Fontenette, Pan, Formica e Ruzickova. La differenza di categoria si vede e Vicenza delle tante ex fatica a contenere l’Umana che a metà periodo si porta sull’11-4. Un canestro e libero di Formica più tripla di Fontenette valgono il 17-4. All’ultimo minuto la bomba di Bagnara vale poi il 28-10 sul quale termina in primo quarto.

Il punteggio viene azzerato all’inizio di ogni quarto. La musica comunque non cambia con l’Umana a gestire le danze (11-3 a metà periodo). Un’ottima circolazione di palla propizia la tripla di Fontenette del 13-3. La pressione delle orogranata blocca la formazione ospite. Il secondo quarto termina così sul 18-8 per un 46-18 totale.
Vicenza parte determinata nel terzo quarto (0-4). Ancora Vicenza ed è 1-7 per le ospiti. In tre minuti però le orogranata si rifanno sotto (8-9). A metà del periodo è Sandri a farsi trovare tra le linee della zona realizzando il sorpasso sul 10-9. Poi le ragazze di Liberalotto vanno anche sul 15-10. La tripla di Bagnara vale il 18-12. Sempre su una tripla, questa volta di Melchiori, si conclude il quarto (23-14).

Con l’ennesima bomba, in questo caso di Dotto, si apre il quarto quarto. È festival della tripla al Taliercio quando anche Pan va a bersaglio per l’8-0. Le orogranata tengono il vantaggio e vanno sul 12-4 concludendo il quarto sul 12-6 per l’81-38 totale

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy