UFFICIALE- Umbertide ingaggia Federica Giudice

UFFICIALE- Umbertide ingaggia Federica Giudice

Commenta per primo!

Appena conclusa la stagione della prima squadra e con l’under 19 ormai alla vigilia dell’impegno nelle finali nazionali, Acqua&Sapone Umbertide inizia già a porre le basi per il futuro. É infatti con grande piacere che la società annuncia che dalla prossima stagione alla famiglia bianco-azzurra si unirà Federica Giudice, uno dei migliori prospetti del basket giovanile italiano.

Nata a Taranto il 5 febbraio 2000, cresciuta nella De Florio, con la quale si è da poco laureata campionessa regionale U15 conquistando l’accesso alle finali nazionali di categoria, ha da poco preso parte al Trofeo delle Regioni, nel quale si è messa in luce con la maglia della Puglia risultando la seconda giocatrice per media punti (19,2 a partita), per valutazione media (16,2), miglior tiratrice da 3 punti con un 37% davvero notevole e risultando anche tra le migliori rimbalziste (8 per incontro), nonostante il suo ruolo preferito sia quello di guardia.

Un talento così non poteva rimanere inosservato e infatti a Federica si erano interessate un po’ tutte le formazioni più importanti d’Italia, ma la giocatrice e i genitori Tiziana ed Eddy, dopo aver visitato Umbertide, visto di persona le strutture e i metodi di lavoro e conosciuto le persone che compongono la società, hanno fortemente voluto abbracciare il progetto Pfu.

Ecco le prime parole di Federica da giocatrice di Umbertide

Che impressione ti ha fatto sapere di giocare a Umbertide nella prossima stagione?

Sono molto emozionata e contenta.

Anche altre squadre ti volevano. Perché hai scelto di abbracciare il progetto di Umbertide?

E’ vero. Ho avuto proposte da altre squadre. Ho preferito venire a Umbertide perché mi ha dato fiducia l’ambiente, tutte le persone che stanno nella società e le ragazze della foresteria . Tutto ciò mi ha motivato ancor di più a scegliere Umbertide.

Fatti conoscere meglio come giocatrice. Quali sono le tue caratteristiche? Cosa ti riesce meglio fare sul campo?

Gioco prevalentemente come guardia/ala. E’ il ruolo in cui mi fa giocare il mio coach, dove mi trovo meglio e che mi piace di più. In rare occasioni mi è capitato di giocare come centro.

Da pochi giorni hai fatto il Torneo delle Regioni a Roma con la squadra della Puglia. Dicci com’è andata.

E’ stata una bellissima esperienza, in particolar modo è stato bello classificarmi nella Top 5 che i rappresentanti hanno organizzato per questa occasione tra i tiri da 3, le realizzazioni totali e rimbalzi. E’stato molto gratificante.

Quale giocatrice segui come modello?

Mi sono sempre ispirata a Megan Mahoney. Era un’ala eccezionale e mi piaceva tantissimo il suo gioco. Infatti porto anche il suo numero di maglia, il 4, è stato quello che mi ha accompagnato quando abbiamo cominciato a giocare dell’under 13.

Raccontaci qualcosa di te fuori dal campo. Quali sono i tuoi hobby? 

Senza dubbio la mia passione è il basket. Non sono un tipo da molti hobby. Dopo che torno da scuola, pranzo e preparo il borsone per andare all’allenamento. Il basket è il mio unico pensiero.

Il prossimo anno avrai a che fare con un allenatore tosto. Cosa ne pensi di lui?

Me lo hanno raccontato. E’ abbastanza tosto, ma è giusto che sia così. Se non è tosto significa che non tiene alla propria squadra. Se alcune volte grida vuol dire che tiene alle proprie giocatrici e tiene al loro miglioramento. E’ meglio così!

Dal punto di vista del basket, qual è il tuo sogno per il futuro?

Il sogno di qualsiasi ragazza che appena entra in una palestra: quello di arrivare in serie A1 e giocare in Nazionale. Non penso ci siano altri sogni all’infuori di questi!

A Federica il più caloroso benvenuto da parte di tutta la società e dei tifosi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy