Umbertide: cinque in doppia cifra nel test contro Ancona

Umbertide: cinque in doppia cifra nel test contro Ancona

Commenta per primo!

PALLACANESTRO FEMMINILE UMBERTIDE – BASKET GIRLS ANCONA 89-50

Umbertide: V. Dell’Olio 17, Cabrini 2, Conti, Moroni 4, Pertile 7, Milazzo 12, Simmons 13, Sarni 13, Fusco 2, Giudice, Boni ne, Agunbiade 19. All. Serventi
Ancona: De Chellis 6, Angeletti, S. Dell’Olio, Adamowocz 6, Archer 3, Sordi 11, Altavilla, Mataloni 10, Takru 2, Gramaccioni 3, Bolognini, Villa 1, Pieraccini 7. All. Caboni

Inizia con un successo l’avventura casalinga di Umbertide in questa nuova stagione. L’esordio al PalaMorandi vedeva la formazione di coach Serventi opposta al Basket Girls Ancona, compagine di serie A2. La categoria di differenza tra le due squadre si è vista sul campo con Umbertide che alla fine ha portato a casa il successo piuttosto agevolmente con un punteggio complessivo di 89-50 e la vittoria in tutti e quattro i quarti, però va sottolineata anche la buona prova delle doriche guidate da coach Caboni che hanno messo in mostra interessanti geometrie soprattutto in attacco, con Carola Sordi (11 punti) sempre in spolvero e la classe ’95 Margherita Mataloni (10) autrice di alcune giocate davvero pregevoli. In casa Umbertide 19 punti per un’efficace Agunbiade e 17 per una Veronica Dell’Olio partita in quintetto in luogo dell’assente Tikvic, molto precisa al tiro e premiata come MVP del match. In doppia cifra anche Simmons, 13 per lei all’esordio in maglia bianco-azzurra, Sarni (idem) e Milazzo con 12. Al di là dell’aspetto tecnico, comunque, è stato un bel pomeriggio di basket che ha permesso agli appassionati umbertidesi di fare la prima conoscenza della squadra, visto che fin qui avevano potuto vederla all’opera solo in allenamento, e soprattutto è stato dedicato al ricordo di Gianni Palazzetti, la cui memoria è stata onorata con il quinto Memorial a lui dedicato, alla presenza della moglie Mariella e della figlia Stella che ha officiato assieme alla nipotina di Gianni e ad Antonello Faloci e Fabrizio Capaccioni in rappresentanza del Gruppo ‘Ndiamo.

Umbertide è subito partita fortissimo dai blocchi: nei primi 4 minuti del match la pressione delle padrone di casa su Ancona è davvero notevole e rende difficile per le ospiti anche iniziare le azioni. Passano appena 10 secondi e capitan Moroni, ex di turno, è già in lunetta per segnare i primi 2 punti del match. Poi è l’altra marchigiana della squadra a scatenarsi: Veronica Dell’Olio, che sfidava la sorella Sofia, anche se le due saranno raramente in campo contemporaneamente, prima infila la tripla e poi conclude un contropiede propiziato dal recupero di Milazzo. Agunbiade poi si iscrive al match convertendo un bell’assist di Moroni e quindi completa l’inizio perfetto la tripla di Ilaria Milazzo che scrive 12-0 sul tabellone dopo 4’20” di gioco. Poi però Ancona riesce a entrare in partita, prende meglio le misure al match e a un livello decisamente maggiore di quello delle squadre che la compagine marchigiana aveva fin qui affrontato e la contesa si fa più equilibrata, anche perché Umbertide esaurisce in fretta il bonus. Così dalla lunetta arrivano i primi punti per il Basket Girls, anche se Simmons si presenta subito ai nuovi tifosi bruciando la retina da 3 punti. Sordi e Mataloni iniziano a produrre, ma una bella penetrazione di Agunbiade e un gioco da tre punti di Sarni portano il punteggio sul 20-8. A chiudere il quarto sono cinque punti consecutivi di Adamowicz che siglano il 20-13 sul quale suona la prima sirena.

Il secondo quarto è quello più equilibrato. Nonostante i 4 punti in avvio di Agunbiade, Ancona rimane agganciata sul 6-6. Simmons suona la carica con una tripla, Milazzo la segue rubando palla e volando via in contropiede. Sarni ci mette sei punti, Dell’Olio un piazzato dalla media e così Umbertide allunga sul 23-10. Poi però le padrone di casa si inceppano, Ancona fa vedere delle buone cose in attacco, guadagna diversi tiri liberi e piano piano accorcia, piazzando un parziale di 9-0 concluso dall’appoggio di Takrou che sulla sirena conclude un contropiede nato da un suo recupero. Il quarto termina così 23-19.

Il terzo quarto si apre con due punti di Simmons. Ancona prova a restare a contatto, ma dopo 4 minuti il piazzato di Dell’Olio vale il 10-4 per Umbertide. Milazzo porta le padrone di casa sul +10 chiudendo un gioco da tre punti. Sordi tenta la reazione, ma a un minuto dalla fine il punteggio è di 21-11. Gli ultimi sessanta secondi del quarto sono poi uno show personale di Wumi Agunbiade che completa due giochi da 3 punti consecutivi e così sigla il 27-11 di fine terzo quarto.

L’ultimo periodo, disputato da Umbertide con solo le italiane in campo, ha un avvio molto lento. Ancona segna il primo canestro e alla formazione di casa per recuperare lo svantaggio minimo servono 4 minuti: un canestro di Sarni scrive 3-2 sul tabellone. Poco cambia nei 120 secondi successivi, quando le due squadre segnano 1 punto a testa dalla lunetta. Negli ultimi 4 minuti arriva l’allungo di Umbertide che, sfruttando anche la stanchezza di Ancona, piazza un parziale di 11-0, nel quale è protagonista Pertile con 6 punti personali, 2 dei quali arrivati al termine di un bello slalom. Nel finale c’è gloria anche per Chiara Fusco che in sottomano chiude il contropiede del 19-7 proprio a fil di sirena. Il punteggio complessivo dell’incontro recita così 19-7.

Per concludere il pre-campionato, a Umbertide non resta che un’ultima amichevole, il terzo replay della serie contro Orvieto, per la seconda volta a Porano, con la formazione di coach Romano reduce da un’ottima prestazione nel torneo di Ragusa, nel corso del quale ha battuto Palermo e soprattutto Battipaglia, rimanendo anche attaccata per almeno 30 minuti alla formazione di casa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy