Una buona Lucca non basta, la Supercoppa rimane a Schio

Una buona Lucca non basta, la Supercoppa rimane a Schio

Commenta per primo!

La 18esima Supercoppa si veste nuovamente di arancione. Al PalaCampagnola una buona Gesam Gas, per 35 minuti, non riesce nella grande impresa di battere la favorita Schio e conquistare il primo trofeo di stagione. Fatale per la formazione di coach Diamanti la parte finale del terzo quarto, quando la Famila, approfittando di un calo lucchese, è riuscita a piazzare un parziale di 21 a 5, devastante in casa orange. Alla Gesam Gas il merito di averci creduto fino alla fine, rialzandosi e riuscendo nell’ultimo quarto a mettere paura alle padrone di casa con un -5, a due dalla fine, firmato Halman. Peccato, c’è ancora da lavorare, la squadra è rinnovata, ma la strada è quella giusta.
Gesam Gas con Mahoney, Dotto, Bagnara, Robbins e Halman; Schio subito con un quintetto fisico formato da Sottana, Masciadri, Macchi, Ress e Godin (Anderson con una vistosa ginocchiera, Spreafico con un problema alla caviglia e Harris ancora in Usa in WNba). Partita combattuta fin dai primi minuti, con Lucca che parte determinata e riesce a condurre nel punteggio (Halman 6, Mahoney 4) fino agli ultimi secondi del quarto, quando Macchi (5) e Sottana (5), con due triple, riagganciano le lucchesi e score che segna 18 a 17 orange al primo fischio. Secondo quarto punto a punto; ancora Macchi fa male alla difesa della Gesam Gas, ma Dotto tiene botta e nel finale un 2/2 di Mahoney, dopo un tecnico alla panchina di Schio, procura il vantaggio biancorosso a metà: 30 a 29. Macchi 11, Dotto 9, 15 pari il numero dei rimbalzi.

Nella ripresa Schio, trascinata dal proprio pubblico, inizia a macinare gioco, approfittando di un blackout difensivo biancorosso. In pochi minuti, con Anderson e Macchi, la Famila si porta sul +10, che diventa +15 (54-39) alla fine del terzo quarto, con una tripla di Sottana (MVP del match) ed un affondo di Nadalin. Nell’ultimo quarto, con orgoglio, la Gesam Gas prova a riportarsi sotto (58 a 53 con Halman a -2), ma è Schio a chiudere i conti con un ultimo canestro della ex biancorossa Ress. Supercoppa al Famila, con il punteggio di 62 a 53.

Coach Diamanti: “Contro Schio non puoi mai permetterti un calo di intensità e lucidità. La cosa positiva è che, quando la partita sembrava chiusa, abbiamo trovato la forza di riaprirla e questo per me è importante. Per giocare alla pari con loro devi dare il 100%, ma nel complesso sono contento. Nonostante la sconfitta, lo spirito di squadra è stato quello giusto e sono convinto che faremo un buon campionato”.

Famila Schio-Gesam Gas Lucca 62-53 (18-17, 29-30, 54-39)

Famila Schio: Reggiani , Sottana 18, Honti 4, Spreafico ne, Anderson 9, Masciadri , Godin 12, Nadalin 2, Ercoli ne, Ress 4, Reani ne, Macchi 13. All. Mendez

Gesam Gas Lucca: Mahoney 10, Dotto 9, Giorgi ne, Robbins 10, Mei ne, Bagnara 4, Crippa , Gianolla , Bona 4, Halman 16. All Diamanti

Arbitri: Vincenzo Volpe (La Spezia), Francesco Terranova (Ferrara) e Marco Pierantozzi (Ascoli Piceno)

Note: tecnico alla panchina di Schio al minuto 19; antisportivo a Mahoney al minuto 28, a Ress al minuto 35.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy