Venezia spinta da Fontenette, ZKK Kvarner Rijeka domato 66 – 42

Venezia spinta da Fontenette, ZKK Kvarner Rijeka domato 66 – 42

Commenta per primo!

Umana Reyer Venezia -ZKK Kvarner Rijeka 66 – 42 (Parziali: 16-6; 25-12; 44-26)

Umana Reyer Venezia: Melchiori 2, Carangelo 4, Pan 10, Bagnara 6, Sandri 4, Formica 6, Ruzickova 8, Dotto 9, Castello 3, Fontenette 14,
ZKK Kvarner Rijeka: Peric, Miletic 8, Marjanovic 3, Blazevic M., Blazevic I.,Hajdin, Tomljanovic 13, Lazaric n.e., Sesnic 11, Seric 7

Prova convincente per le ragazze di Andrea Liberalotto nel primo dei due scrimmages settimanali che le ha viste affrontare la formazione dello Rijeka.

Le oro granata partono convinte portandosi subito in vantaggio con i canestri di Fontenette e Ruzickova. Dopo i due tiri liberi messi a segno da Carangelo, il coach ospite ricorre subito al primo time out nel tentativo di fermare la corsa orogranata. La difesa a uomo approntata dalle lagunari è però molto efficace e riesce ad inibire le folate avversarie. Nonostante l’atteggiamento “guerriero” e a tratti poco “amichevole” delle azzurre, l’Umana Reyer aumenta minuto dopo minuto il proprio vantaggio chiudendo il quarto sul 16 a 6. La seconda frazione sembra una “pellicola” completamente diversa rispetto a quella vista in precedenza. Tabellone fermo per oltre quattro minuti e formazioni troppo contratte. A sbloccare il punteggio ci pensa Fontenette ma si continua ad andare a segno con il contagocce su entrambi i fronti. Dotto si fa fischiare un antisportivo, Castello, appena entrata, insacca dai 6,75 imitata subito dopo da Seric. Nel finale di periodo, le veneziane ritrovano la mira perforando la retina con Ruzickova e Fontenette e fermando le lampadine del punteggio sul 25 a 12.

L’avvio di frazione dopo il break lungo vede le lagunari scrollarsi di dosso l’apatia offensiva firmando un pronto 5 a 0 con Formica e Bagnara. Replica dalla lunga Tomljenovic ma Sandri riesce ad andare a segno per 2 volte opponendosi a Sesnic e mantenendo così il +16 (36-20 a-4,22). La Reyer va in bonus e Rijeka riduce il divario dalla linea della carità. Dopo due minuti di azioni imprecise l’Umana effettua un ulteriore, rabbioso allungo con Melchiori, Carangelo e Fontenette che portano le compagne sul 44 a 26, finale di quarto. Gli ultimi 10’ vedono le maglie delle difese allentarsi. A beneficiarne sono le veneziane che perforano ripetutamente con le loro bombe il canestro avversario (6 triple su 8 tentativi nel solo quarto quarto) A poco possono le giocatrici di Damir Rajkovic contro la precisione da oltre l’arco delle oro granata, Troppo circoscritto alla vena di Tomljenovic e Sesnic l’attacco croato per poter far fronte all’estro balistico dell’Umana Reyer che chiude l’incontro con l’ennesima tripla di capitan Bagnara aggiudicandosi il match con ampio scarto. Prossimo ed ultimo appuntamento di pre campionato venerdì contro la squadra di Vicenza “imbottita” di ex reyerine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy