Week-end Serie A1 Femminile: le partite ai raggi X

Week-end Serie A1 Femminile: le partite ai raggi X

L’analisi degli incontri, partita per partita, in programma questo fine settimana

Commenta per primo!

La partita che doveva essere il piatto forte dello scorso fine settimana cestistico femminile, si trova ora ad essere l’antipasto di questo week-end di incontri: Napoli-Lucca, infatti, inizialmente programmata per domenica 9 alle ore 18:00 al Pala Vesuvio, è stata posticipata, con un importante strascico di polemiche, ad oggi pomeriggio, sempre alle ore 18:00, ma al Palazzetto dello Sport “Errico” di Pozzuoli. Poco cambia rispetto a sette giorni fa: coach Diamanti dovrà ancora fare a meno di Tognalini, di rientro dalla Cina dopo il Mondiale 3×3, mentre coach Molino, che avrà ancora indisponibile Gemelos per l’infortunio alla mano, cercherà riscontro del lavoro fatto in quest’ulteriore settimana che lo ha diviso dalla prima sfida sulla panchina partenopea.

Domani inizierà ufficialmente la terza giornata di campionato, che, per il recupero di Napoli-Lucca, si concluderà soltanto mercoledì sera, visto lo slittamento delle partite nelle quali sarebbero state impegnate le campane e le toscane, rispettivamente contro San Martino di Lupari e Torino.

Un programma domenicale più snello, con solo quattro incontri in programma.

Le prime squadre a scendere in campo saranno Venezia e Ragusa, che alle 16:00 si sfideranno al Taliercio: entrambe le formazioni sono a punteggio pieno dopo le vittorie nei primi due impegni di campionato e vorranno conquistare i due punti per rimanere al passo delle migliori.
Le padrone di casa arrivano al primo big match della stagione dopo le vittorie contro Torino e Battipaglia, entrambe maturate lontano dalla Laguna: coach Liberalotto, che nell’ultimo impegno ha visto andare a canestro nove delle dieci giocatrici mandate in campo, chiederà maggiore precisione al tiro, necessaria per poter lottare con una squadra del calibro di Ragusa, dopo il 55% da due e il 28,6% da tre maturato contro Battipaglia.
Le siciliane arrivano galvanizzate dalla straripante prova di una settimana fa contro Broni, e vorranno sicuramente ripetersi: coach Lambruschi si affiderà nuovamente al trio Nicholls-Ndour-Vanloo, che tanto bene ha fatto finora e non risparmierà nessuna delle sue giocatrici, nonostante il tour de force che attende le bianco verdi, che nelle due prossime giornate di campionato dovranno incontrare prima Lucca e poi San Martino.

Alle 18:00 si sfideranno Broni e Battipaglia, nella prima partita in Serie A1 della storia delle lombarde al PalaBrera.
La squadra di coach Sacchi, capace d’essere la sorpresa dell’Opening Day vincendo contro Napoli, vorrà dimenticare velocemente la brutta sconfitta subìta domenica scorsa contro Ragusa: da valutare ancora le condizioni di Bratka, uscita all’inizio del terzo quarto contro Napoli, e di Stokes, indisponibile nella partita di domenica scorsa.
Le campane, invece, cercano la prima vittoria in campionato, dopo aver ceduto il passo contro due corazzate come Schio e Venezia. Coach Riga cercherà di ritrovare i punti di Noblet, preziosi durante le prima giornata, e con l’apporto di Brooque Williams, cercare di tornare a casa con due punti importantissimi per muovere un po’ la classifica.

La partita del PalaMorandi vede di fronte due squadre ancora a zero punti, ma che nelle prime due giornate di campionato hanno espresso ottimi sprazzi di basket: Umbertide e Vigarano, infatti, seppur senza aver ancora colto la prima vittoria, arrivano a questo incontro forti di quanto dimostrato, nel primo quarto d’ora contro Schio per le padrone di casa, e dei primi due quarti di alto livello contro Lucca e San Martino per le estensi. È proprio la formazione di coach Abignente il comun denominatore del cammino di Umbertide e Vigarano durante questo inizio di stagione: le venete, infatti, hanno battuto le umbre, durante l’Opening Day, per 68-56, e hanno espugnato, domenica scorsa, il Palazzetto di via Pasolini, con il risultato di 60-51.
Coach Serventi proverà a scuotere Brown e Clark, che sette giorni fa contro Schio hanno messo a segno appena 14 punti in due, gli stessi della sola Moroni, chiamata a guidare ancora le compagne verso la prima vittoria stagionale.
Coach Solaroli affiderà nuovamente le chiavi del gioco di Vigarano ad Erica Reggiani, sperando che la vena realizzativa di Aleksandravicius possa restare ai livelli di quanto dimostrato contro San Martino.

Sarà la prima partita di campionato in casa anche per Schio, che ospiterà La Spezia.
Le campionesse d’Italia potranno tornare a contare a pieno titolo su Chicca Macchi, che dopo l’ottima prestazione contro Umbertide, sembra aver risolto i problemi al costato che l’hanno bloccata per buona parte della preseason. Resta invece da sciogliere il dubbio su quale delle quattro straniere sederà in tribuna, dopo le esclusioni di Martinez contro Battipaglia e di Anderson domenica scorsa.
Le liguri arrivano al PalaRomare dopo le due sconfitte contro Ragusa e Torino, dalle quali coach Corsolini ha tratto segnali più che positivi riguardo le dinamiche di gioco: il tecnico si aggrapperà alle mani di Bocchetti e Hrynko, oltre a quelle della scledense De Pretto, 22 punti e 5 rimbalzi appena sette giorni fa, per cercare una vittoria che sa più di impresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy