WNBA – Breanna Stewart ancora devastante, Seattle sale sul 2-0

WNBA – Breanna Stewart ancora devastante, Seattle sale sul 2-0

Ora ci sarà il trasferimento a Washington per gara-3 con le Mystics che si ritrovano spalle al muro.

di Ario Rossi

Dopo una gara-1 dominata fin dal primo minuto dalle padrone di casa, gara-2 di WNBA Finals tra Seattle Storm e Washington Mystics si è rivelata molto più equilibrata. La serie, però, vede le gialloverdi avanti 2-0, ma adesso si vola a Washington per le prossime due gare: Seattle si gioca il primo match point mercoledì per laurearsi campionessa WNBA.

Primi minuti punto a punto, poi Breanna Stewart ne segna undici e Seattle piazza un parzialone che la porta sul 25-16 dopo 10′. La lotta si sposta sotto canestro, con Stewart che si ferma dal punto realizzativo ma prova a fermare una scatenata Elena Delle Donne in difesa: tentativo invano perché ne segna 10 nel solo secondo periodo. Stavolta il mega parziale è a favore di Washington che chiude avanti all’intervallo 40-36.

La regina del terzo quarto è Jewell Loyd che ne infila dieci (dei suoi 13 finali) e dà a Seattle il modo di dare una prima spallata alla partita. Ben dodici rimbalzi totali in più per le Storm. Atkins e Toliver danno una mano alla loro #11 e Washington non molla la presa al 30′, con il tabellone che segna 61-58 per le Storm.

Si decide tutto nell’ultimo quarto, ma anche qui c’è la stella che risolve i problemi, ed è la stessa del primo quarto: Breanna Stewart segna 9 punti, arriva a 25 di score personale, e chiude ogni discorso. Atkins ha sbagliato la tripla della possibile vittoria sulla sirena, consentendo ai tifosi della KeyArena di esplodere e alle Storm di avvicinarsi sempre più al titolo 2018.

Sue Bird con i 4 assist della partita supera Taurasi al secondo posto per assist nei Playoffs (247 in carriera).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy