WNBA – Sue Bird eroica, Mystics nella storia: in finale sarà Seattle-Washington

WNBA – Sue Bird eroica, Mystics nella storia: in finale sarà Seattle-Washington

Le due finaliste si sono aggiudicate gara-5 e le rispettive serie contro Phoenix ed Atlanta.

di Ario Rossi
WNBA.com
WNBA.com

Si conoscono da stanotte le due finaliste 2018. La prima ad accedervi è stata Washington, alla prima partecipazione della sua storia alle WNBA Finals, mentre l’altra è stata Seattle, che tornerà a giocarsi il titolo a cinque anni dall’ultimo trionfo contro le Atlanta Dream.

Diana Taurasi era 14-0 quando le sue Mercury si erano ritrovate a giocare una partita ad eliminazione diretta, comprese le ultime due vittorie di questa serie a Phoenix. Dall’altra parte, Sue Bird ieri aveva annunciato che ci sarebbe stata, con una maschera, a causa della gomitata al viso rifilata dalla sua compagna Breanna Stewart che le ho procurato la rottura del setto nasale. Tutto era apparecchiato per una grande partita, come effettivamente è stata per almeno 3 quarti.

Nell’ultimo periodo Turner e Griner (37 punti in due fin lì) segnano solo 3 punti e Phoenix s’inceppa sul più bello: è proprio lì che Sue Bird, la donna mascherata, infila 14 punti dei suoi 22 negli ultimi 6′ di gioco, spingendo le sue Storm sul 84-76 a 3′ dalla sirena, e chiudendo di fatto i giochi. La playmaker è stata ben coadiuvata dalla MVP Breanna Stewart, capace di chiudere con 28 punti, e dalla Clark che ha messo a referto una sostanziosa prova da 13 punti ed altrettanti rimbalzi. Per Phoenix 21 punti, 9 rimbalzi, 6 assist e 4 stoppate di Griner, ben 19 di Turner ma nessuno negli ultimi 10′, e 17 di Taurasi. Alla fine il tabellone della KeyArena segnava 94-84 per le padrone di casa.

WNBA.com
WNBA.com

Washington riesce ad espugnare Atlanta al termine di una partita assai equilibrata che ha visto 14 cambi di leadership e ben 9 parità. Il momento decisivo sembrava a metà del terzo quarto quando Atlanta era scappata a +6, ma il margine è stato interamente colmato da otto punti consecutivi di Tianna Hawkins, che al 30′ era già a quota 17, suo massimo in carriera. Le Dream sono tornate avanti a metà dell’ultimo quarto, ma Washington è riuscita ad infilare un altro parziale che l’ha spinta sul 78-71 a 4′ dal termine. Da lì in poi Atlanta è tornata fino a -3 (82-79 a 32″ dalla sirena) ma 4 liberi di fila di Elena Delle Donne – 14 punti e 11 rimbalzi alla fine per lei – chiudono definitivamente i conti sul 86-81. Per le Mystics sarà il primo viaggio alle WNBA Finals.

Qui gli appuntamenti delle gare di finale, con gara-1 a Seattle che si giocherà venerdì notte alle ore 03 italiane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy