Primo successo casalingo per l’Apu: scavalcata Forlì

Primo successo casalingo per l’Apu: scavalcata Forlì

Nella quarta giornata del girone Est i bianconeri battono l’Unieuro per 81-69 al PalaCarnera e salgono a quota sei in classifica. Mvp dell’incontro Cromer con 26 punti. Espulso nel finale coach Dell’Agnello

di Barbara Castellini

Secondo successo consecutivo per l’Apu Udine che dopo i due punti conquistati otto giorni fa a Milano contro Urania. La netta affermazione dei friulani sul parquet del PalaCarnera per 81-69 contro Unieuro Forlì – primo acuto casalingo della stagione – è arrivato al termine di una prestazione che ha messo in luce le qualità tecniche di alcuni giocatori, in primis Tj Cromer, Mvp dell’incontro con 26 punti. Ma a fare la differenza sono state anche la maggior efficacia in fase difensiva e una manovra offensiva più fluida e corale rispetto le precedenti uscite. Seppur l’Unieuro sia rimasta sempre in partita, non è mai riuscita a pungere come era accaduto nelle ultime due gare. Con la vittoria odierna Udine sale a quota 6, agganciando Ravenna e San Severo, alle spalle della capolista Verona.

Senza Amato (in panchina solo per far presenza) e con Vittorio Nobile e Giacomo Zilli non al top, coach Ramagli manda in campo il quintetto formato da: Penna, Cromer, Cortese, Antonutti e Beverly. Coach Dell’Agnello, invece, schiera dal primo minuto: Watson, Marini, Rush, Ndoja e Bruttini. Il primo canestro porta la firma di Cromer, a segno dopo 49 secondi (2-0), ma Forlì replica subito con Watson che realizza l aprima tripla dell’incontro (2-3). A metà periodo Antonutti annulla il primo tentativo di fuga da parte degli ospiti (10-11) grazie a un canestro da due e al tiro libero trasformato (fallo di Ndoja) e con la successiva tripla di Cortese, Udine si riporta avanti (13-11). A 3 minuti e 53 secondi dalla prima sirena i bianconeri toccano il +5 (ancora grazie ad Antonutti, a segno dalla distanza), che mantengono fino al termine del periodo (23-18). In apertura di seconda frazione Zilli porta a 7 i punti di vantaggio degli uomini di Ramagli (25-18), che dopo tre minuti di gioco conducono per 34-24 grazie a due iniziative vincenti di Tj Cromer. Nella seconda metà del periodo si rifà sotto Forlì che si porta sole due lunghezze di distacco grazie alla tripla di Ndoja (34-32), ma l’Apu continua a comandare l’incontro, sfiorando nuovamente il + 8 (42-38) a un minuto e 32 secondi dall’intervallo lungo e subisce solo nei secondi finali, chiudendo il secondo quarto con “soli” quattro punti di vantaggio (42-38).

In avvio di terzo periodo, l’Old Wild West si riporta sul +8 grazie a due schiacciate in sequenza di Beverly (46-38), che danno ulteriore slancio ai bianconeri. A metà periodo l’Apu raggiunge il massimo vantaggio (+13), grazie alla tripla di Cortese che “scalda” il Carnera. Forlì non sembra avere sufficienti armi per contrastare il dominio dei friulani che si presentano all’ultimo periodo con 10 punti di vantaggio sui romagnoli (62-52). L’ultimo periodo vede sempre i friulani protagonisti in positivo con Cromer che piazza punti pesanti nei momenti clou del match. A metà periodo sono ancora 10 i punti che separano le due formazioni e a 13 secondi dalla fine Penna mette a segno la tripla che fissa il risultato sull’81-69.

 

APU OLD WILD WEST UDINE – UNIEURO FORLI’ 81-69

(23-18, 42-38, 62-52)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cromer 26 punti, Minisini ne, Ohenhen ne, Amato ne, Antonutti 9, Fabi 9, Zilli 6, Cortese 10, Jerkovic, Beverly 16, Nobile 2, Penna 3. All. Alessandro Ramagli.

UNIEURO FORLI’: Rush 7 punti, Kitsing, Giachetti 3, Campori ne, Watson Jr 16, Petrovic 2, Marini 13, Cinti ne, Dilas ne, Benvenuti 6, Bruttini 14, Ndoja 8. All. Sandro Dell’Agnello.

Uscito per cinque falli: nessuno. Espulso al 38′ coach Dell’Agnello.

Spettatori: 3.300.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy