UFFICIALE – La Poderosa Montegranaro ingaggia l’esterno Riccardo Cortese

UFFICIALE – La Poderosa Montegranaro ingaggia l’esterno Riccardo Cortese

L’ex Ferrara e Udine continua la carriera sempre nel girone Est.

di La Redazione

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio, con contratto fino alla fine della stagione, di Riccardo Cortese. Guardia-ala classe 1986, 196 centimetri di altezza, il giocatore era svincolato dopo la risoluzione del contratto con la Old Wild West Udine di alcune settimane fa. Occuperà, di fatto, il posto rimasto vacante con la partenza di Mastellari in direzione Napoli. 

Natio di Cento (FE), cresce però nelle giovanili della Fortitudo Bologna, iniziando ad affacciarsi in prima squadra già nel 2003, non ancora diciassettenne. L’esordio sia in Serie A che in Eurolega arriva però l’anno dopo, in una stagione 2004/2005 storica per i colori gialloblu visto che a fine stagione arriva la vittoria dello scudetto. Nel 2005/2006 la sua prima esperienza “vera” tra i professionisti, con lo sbarco a Cecina in Serie B1, una stagione che chiude a 9,7 punti di media a gara. Torna a Bologna per l’inizio della stagione 2006/2007, ma trova pochissimo spazio e allora a febbraio 2007 torna in B1 stavolta a Brindisi: 14 gare con 5,1 punti a partita. Stagione fotocopia quella successiva: prima metà di stagione alla casa madre, poi da febbraio il passaggio in Serie A Dilettanti a Matera, dove finisce la stagione e poi resta per tutta la successiva, nella quale gioca da assoluto protagonista: 10,0 punti in regular season che diventano 11,3 nei playout per pilotare i lucani alla salvezza. Nell’estate 2009 Avellino gli dà l’opportunità di tornare in Serie A e lui la afferra al volo: 2,6 punti nella prima stagione, 3,4 (con anche 2,1 rimbalzi) nella seconda, che vede i biancoverdi accedere ai quarti di finale scudetto. Nell’estate 2011 scende per la prima volta in A2 vestendo la canotta di Veroli (6,1 punti a partita), poi due stagioni d’oro a Pistoia. La prima è coronata dalla vittoria del campionato, con una stagione regolare in sordina (6,3 punti e 3,5 rimbalzi a gara) e un playoff da assoluto protagonista (10,7 punti e 3,9 rimbalzi), la seconda è quella che lo vede tornare di nuovo in Serie A: la Giorgio Tesi Group centra la missione salvezza e lui contribuisce con 5,9 punti e 3,5 rimbalzi. Nel 2014/2015 torna ad Avellino per un ultimo giro nel massimo campionato, ma non trova molto spazio (2,0 punti a partita) e allora torna in A2 dove si consacra vera star del campionato. Nel 2015/2015 a Verona confeziona una stagione da 11,2 punti e 3,4 rimbalzi, ma è a Ferrara che esplode fragorosamente: nel 2016/2017 scrive 16,1 punti, 4,7 rimbalzi e 2,3 rimbalzi, cifre che addirittura migliorano la stagione seguente (17,1 punti, 4,3 rimbalzi, 2,8 assist, cifre pressoché confermate nei playoff) e che lo portano a vincere il titolo di miglior giocatore italiano del campionato. Nel 2018 lo sbarco a Udine, dove completa tutta la passata stagione con 12,7 punti, 3,9 rimbalzi e 2,9 assist e dove ha iniziato anche quella attuale con 11 partite giocate a 8,9 punti (col 46% d 3), 3,4 rimbalzi e 1,8 assist. 

Giocatore dalla grande fisicità ma anche con mano molto educata da fuori e con visione di gioco di alto livello, sarà sicuramente uno dei grandi protagonisti della Poderosa che sta cambiando pelle in vista della seconda parte della stagione. Cortese, che prenderà la canotta numero 13, come da regolamento non potrà infatti essere schierato nella gara di domani a Ravenna dato che la Poderosa ha già usufruito dell’unico tesseramento concesso nel girone di andata per Marulli. Sarà a disposizione a partire dall’inizio della prossima settimana, nell’ottica di esordire nel match di domenica prossima, 22 dicembre, al PalaSavelli contro Imola.

Queste le sue prime parole da gialloblu: «Sicuramente è stato tutto molto veloce in questi giorni. Mi è piaciuta subito l’idea di ritrovare una situazione e un ambiente del quale ho sentito sempre e solo parlare bene da ragazzi che hanno giocato lì. Personalmente sono carico per tornare in campo e provare a riportare Montegranaro ai livelli che merita e che si prefigge come obiettivo. Ho già parlato col coach ma è stata poco più di una presentazione: dei dettagli tecnici parleremo nei prossimi giorni quando mi aggregherò alla squadra».

Queste le dichiarazioni di coach Franco Ciani: «Sicuramente un innesto importante, dato che parliamo di un giocatore che ha dimostrato lungo tutta la sua carriera grandi qualità. Chiaramente avremo bisogno di un po’ di tempo per farlo inserire nel nostro sistema, ma appena lo sarà al meglio potrà dare un contributo di spessore. Da lui mi aspetto talento, energia ed entusiasmo».

Queste le affermazioni del gm Alessandro Bolognesi: «L’innesto di Cortese è stato possibile solo grazie alle operazioni fatte precedentemente in uscita, un giocatore di altissimo livello come lui, che ha sempre giocato in squadre di prima fascia, non è semplice scelga una squadra come la nostra. Il fatto che l’abbia fatto ci deve far riflettere: se ha accettato questa sfida vuol dire che lui per primo, come noi, crede che non valiamo la nostra classifica attuale e che abbiamo tutte le carte in regola per invertire la rotta».

 

 

 

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy