A2 – Udine ha iniziato il ritiro, Cortese: “Siamo tutti carichi”

A2 – Udine ha iniziato il ritiro, Cortese: “Siamo tutti carichi”

La formazione di Cavina è salita ieri a Gemona del Friuli per la preparazione estiva. L’ex Ferrara assicura: “Sono una persona ambiziosa, vogliamo disputare un campionato di alto livello”

di Barbara Castellini

Il “capocannoniere” dell’A2 al servizio della Gsa Udine. Da ieri la formazione del neo coach Demis Cavina ha iniziato la preparazione estiva a Gemona del Friuli, località a pochi chilometri nord del capoluogo friulano, in vista dei primi appuntamenti stagionali. Riflettori puntati su Riccardo Cortese, new entry del gruppo bianconero, reduce da una stagione straordinaria a Ferrara (497 punti, 125 rimbalzi, 72 assist). Per l’ala classe ’86 l’impatto con l’ambiente friulano è stato decisamente positivo, come ha raccontato a Basketinside.com in occasione del Media Day organizzato dall’Apu.

Cortese, quali sono le sue primissime impressioni?

E’ stato bellissimo il giorno del raduno con una grande partecipazione da parte dei tifosi e del Settore D. Ho visto tanto entusiasmo. Sono molto contento della squadra, sono tutti bravi ragazzi. Inoltre conoscevo già Demis (Cavina, ndr). Abbiamo iniziato a lavorare intensamente, si comincia a sentire sulle gambe. Siamo tutti carichi per questa stagione.

E’ reduce da una stagione straordinaria a Ferrara, con 17 punti di media a gara, che le hanno consentito di essere eletto miglior italiano della Serie A2. Quali sono le sue aspettative per la nuova stagione?

Sicuramente dovrò fare cose diverse rispetto a quelle che facevo a Ferrara, perchè la Gsa Udine è una squadra costruita in modo diverso. In molti di noi possono fare canestro, quindi dovremo essere bravi nel collettivo a costruire dei buoni tiri e soprattutto dobbiamo partire dalla difesa. E’ questo ciò che Demis vuole.

Conosciamo i suoi numeri, ma a livello caratteriale qual è il suo punto di forza?

Nel bene e nel male non mi faccio trasportare troppo emotivamente nelle situazioni. Cerco di rimanere sempre molto sotto controllo e cerco di non farmi prendere un po’ troppo dalle situazioni o dai nervosismi. Così come nei bei momenti cerco di stare sempre con i piedi per terra.

Per quanto riguarda, invece, la Gsa Udine che campionato si aspetta?

In primis, qui c’è un presidente (Alessandro Pedone, ndr) molto ambizioso. Io sono come lui ed è per questo che sono qui. Sono una persona ambiziosa. Non ci nascondiamo, vogliamo fare un campionato di alto livello, cercando di vincere più partite possibile. Poi alla fine della stagione tireremo le somme e vedremo quanto abbiamo vinto, se più o meno degli altri, e da lì valuteremo la nostra stagione.

Tornando a lei, a Ferrara aveva un soprannome?

Riki o Cortez, dipende. Ogni anno ne ho sempre uno nuovo.

Infine, quali sono le sue passioni oltre al basket?

Mi sono recentemente iscritto a Scienze Motorie. In generale, mi piace andare al cinema, uscire fuori a cena. Quando ho tempo libero, comunque, cerco di studiare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy