Buona prestazione dell’Andrea Costa Imola che batte il Kleb Ferrara al Memorial Biagi

Buona prestazione dell’Andrea Costa Imola che batte il Kleb Ferrara al Memorial Biagi

Sempre avanti Le Naturelle, che conduce con vantaggi tra i 5 i 15 punti, con Bowers e Crow top scorer. Bene per la Bondi Swann e Fantoni, ingiudicabile Hall

di Alberto Dalmonte
Le Naturelle Imola – Kleb Basket Ferrara 97-85 (24-18; 47-43; 69-62)
IMOLA: Ndaw, Montanari 6, Crow 25, Wiltshire, Fultz 6, Calabrese ne, Prato, Bowers 21, Rossi 4, Simioni 9, Raymond 15, Magrini 11. All. Di Paolantonio
FERRARA: De Zardo 9, Conti ne, Swann 20, Petrolati ne, Hall 2, Fantoni 22, Molinari 8, Zampini 10, Mazzoleni 2, Barbon 3, Mazzotti ne, Panni 7, Calò 2. All. Bonacina

 

Iniziano Raymond Crow Fultz Simioni Bowers per Imola, De Zardo Swann Panni Fantoni Hall per Ferrara. Un minuto e mezzo di errori e palle perse, poi Simioni e Fantoni approfittano di buone assistenze in area, 2-2. Il punteggio decolla con la tripla di Bowers, replicata però dal 3/3 dalla lunetta di Swann. Simioni ancora da sotto, con fallo e libero segnato, Swann replica da 3…è un equilibrio perfetto, ci vogliono le uscite per falli di Swann e Fantoni a scombinarlo. Gioca bene in difesa Imola, ed è rapida in transizione appena se ne crea l’occasione: in un amen Ferrara è sotto di 9, e Bonacina richiama i suoi per una strigliata coi fiocchi. Mazzoleni, appena entrato, sblocca i suoi, ma Raymond non si tiene e fa 20-10. E’ il momento di capitan Prato, mancava dal parquet da settimane, che serve Rossi, su cui c’è il secondo fallo di Mazzoleni. Dall’altra parte, bella tripla di Barbon, che buca la zona di Imola dopo un buon giro palla, 21-13. Anche Panni la buca, sempre dall’arco, e con queste due triple sul finire e un buzzer beater di Zampini, Ferrara ricuce, 24-18, un gap che era arrivato a 12 punti.

Il secondo quarto rimette la distanza in doppia cifra, con 2 bombe a stretto giro di Montanari e Magrini, 30-18. Una bella entrata di Bowers, servito al bacio da Rossi, trova immediata replica di Barbon. La terza bomba di Magrini porta il vantaggio dei romagnoli a +15, ma risponde Fantoni. Time out Le Naturelle, Zampini accorcia, ma Crow infila la bomba, 38-24. Ora c’è partita, con botta e risposta continui, ma Imola perde qualche colpo e il vantaggio si riduce a 5 punti quando De Zardo porta i suoi sul 43-38. I due USA di casa rimettono il vantaggio a 7 punti, ma De Zardo centra ancora il buzzer beater, e si va al riposo sul 47-43. Il Kleb si è aggiudicato il secondo quarto grazie alla tripla sulla sirena, ma già la valutazione le sorrideva, 34-20, dopo il 10-32 del primo quarto. Già in clima campionato Bowers, 13, mentre dall’altra parte Hall non sembra prendere molto sul serio l’appuntamento amichevole.

Secondo tempo. 59-49 a metà quarto, grazie al parziale di 12 a 6 per l’Andrea Costa, che Fultz, con la seconda bomba di fila, porta sul 62-49. Bowers decide di rispondere all’atteggiamento indisponente di Hall, e si mette a giocare il suo miglior basket, raggiungendo quota 18, con Imola avanti 65-51. Bravo anche Swann, con due triple in fila a crederci, ma ancora Bowers rimette il +10. Bomba di Molinaro, 67-60, time out per coach Di Paolantonio, quando manca 1 minuto. Fantoni ha la meglio su Rossi, Raymond su Molinaro, 69-62, e il terzo quarto vede di nuovo l’affermazione dell’Andrea Costa, 22-19.

4° quarto, l’andamento ad elastico continua, e quando il Kleb sembra ricucire, Imola trova buone soluzioni in attacco, coinvolgendo tutti i suoi effettivi: solo Prato, fin qui, non ha trovato ancora il goal.  Altro time out infuocato di Bonacina, ma alla boa di metà, Le Naturelle Imola conduce di 10, 84-74. E’ Swann a trovare ancora punti preziosi, ma Crow riporta a 9 il gap. Anche Zampini colpisce dall’arco, 86-80, e allora Crow replica con la stessa moneta, 89-80. L’ennesima bomba di Crow riporta Imola sul +8, e stavolta Swann risponde sul ferro. Torna Raymond, che fa subito suo un rimbalzo d’attacco sul giovane Zampini e segna, 94-84, Zampini che poi va corto dalla ‘sua’ mattonella sull’arco. Ultimo minuto con le squadre distanti 11 punti, ancora un errore di Swann, mentre Simioni si gira bene in area e ne trova altri 2, per il 97-84. Ferrara sta mollando, Di Paolantonio dà spazio a Wiltshire, ma dopo un libero segnato da Panni, non c’è più gara.

Finisce 97-85, con Le Naturelle Andrea Costa Imola Basket che si aggiudica il Trofeo Memorial Gianni Mita e bissa la buona prova contro Tezenis Verona di 7 giorni fa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy