Caserta: futuro a rischio, si ricomincia con il solito copione?

Caserta: futuro a rischio, si ricomincia con il solito copione?

Come ogni anno di questi tempi, il futuro della Juvecaserta è messo in discussione e non è certa la presenza della compagine bianconera ai nastri di partenza della prossima A2.

di Emanuele Terracciano

Nel ventinovesimo anniversario dello storico scudetto del 1991, il popolo casertano continua a guardare al passato per trovare un minimo di fiducia nel futuro. L’emergenza Coronavirus ha fatto sì che la stagione si chiudesse anzitempo con una salvezza che, visto il rendimento della squadra negli ultimi mesi, sul campo sembrava a rischio ma ciò non basta a dare per scontata la presenza della compagine di Terra di Lavoro ai nastri di partenza della prossima stagione.

Come ogni anno di questi tempi, dalla società bianconera sono giunti gridi di allarme disperati che preannunciano una morte certa senza nuove innesti societari. La scena non è nuova ai supporters casertani che da diversi anni non vivono una primavera e un inizio estate sereno, ma questa volta ci sono due fattori che potrebbero incidere negativamente sul finale di questa vicenda: la crisi economica legata al Coronavirus e l’attesa sentenza sui debiti provenienti dalla vecchia società.

È sotto gli occhi di tutti la difficilissima situazione economica che il nostro Paese sta affrontando all’uscita di questo drammatico lockdown. Non sarà facile per nessuno reperire sponsor e finanziamenti da aziende duramente provate dalla crisi e queste difficoltà saranno ancora più evidenti per una società come la Juvecaserta che già da tempo fa i conti con una certa diffidenza da parte del tessuto economico che la circonda.

Il secondo fattore di rischio per i colori bianconeri è strettamente legato al recente passato di questa realtà: infatti, c’è il significativo rischio che i debiti della vecchia società scomparsa nel 2017 possano andare a gravare sul nuovo Sporting Club Juvecaserta.

In città è opinione estremamente diffusa che la proprietà della società non sia mai cambiata e a essere convinti che tra le due società ci sia continuità sono anche molti ex giocatori che adesso pretendono dalla nuova Juvecaserta il saldo delle pendenze della vecchia. Questa situazione ha già portato a un blocco del mercato che ha impedito ai bianconeri nell’ultimo spezzone di stagione di mettere mano al roster per invertire il trend a cui si stava assistendo sul campo.

È evidente che, se dovesse passare la linea della continuità tra le due compagini societarie, la Juve si troverebbe sommersa da BAT e richieste di pagamento che sconquasserebbero in maniera irreparabile i conti della società compromettendone il futuro.

Insomma, il copione appare essere lo stesso delle commedie andate in scena negli ultimi anni in cui, eccezion fatta per il 2017, il ”lieto fine” non è mai mancato. Questa volta, come detto, ci sono delle novità che potrebbero portare a un drammatico colpo di scena che, dopo due anni di sofferenze, azzererebbe nuovamente il basket a Caserta. Pur volendo, in questo momento non è possibile fare spoiler ma è evidente che, se l’andazzo continuerà a essere questo, la grande serie TV della Juvecaserta sia destinata a perdere sempre più appeal anche nei confronti degli addicted più irriducibili.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy