De’ Longhi Treviso-2B Control Trapani OF G1, la sala stampa: le parole di Menetti e Parente

De’ Longhi Treviso-2B Control Trapani OF G1, la sala stampa: le parole di Menetti e Parente

Il coach dei siciliani è soddisfatto della ripresa giocata dai suoi ragazzi che può essere di buon auspicio per gara 2; l’ex coach di Reggio, invece, bacchetta i suoi che dopo aver toccato il +20 si sono fatti rimontare sino al +7.

di Marco Novello

Daniele Parente (coach 2B Control Trapani): “Parto dal fare i complimenti a Treviso che si è portata a casa con merito questo primo episodio della serie; dal canto nostro abbiamo approcciato bene il primo quarto chiudendo sotto solo di 6 punti nonostante le pessime percentuali dalla lunga. Il secondo periodo, invece, ci siamo fatti influenzare dalle percentuali ed abbiamo giocato in maniera più contratta; nella ripresa ce la siamo giocata alla pari. Con Treviso è difficile pareggiare l’intensità fisica che quella tecnica; abbiamo provato a metterli in difficoltà con la box and one, ma non è bastato; per espugnare un palazzetto come questo ci vuole qualcosa in più, dobbiamo metterci più energia. Siamo stati bravi a rimontare da -21 fino a -7, ma quel gioco da quattro punti dove Burnett segna il primo libero sbaglia il secondo rimbalzo loro in attacco e bomba di Logan da 8 metri ci ha tagliato le gambe perché avvenuto nel nostro miglior momento; per gara 2 chiederò ai ragazzi di giocare con meno timore reverenziale, ci siamo meritati questi PO e vogliamo dimostrarlo sul campo.”

Massimiliano Menetti (coach De’ Longhi Treviso): “Come detto in conferenza stampa della vigilia; Trapani è un avversario che rispettiamo, se pensavamo che bastasse arrivare a +20 per considerare chiusa la partita dobbiamo capire che le partite si devono giocare per 40′ con grande intensità perché questi sono i PO e nessuno ti regala nulla. Abbiamo iniziato bene giocando alla grande nei primi due quarti; la loro difesa match-up ci ha inizialmente sorpreso, ma finché l’abbiamo attaccata con energia e muovendo il pallone abbiamo trovato ottime soluzioni, poi ci siamo addormentati ed abbiamo favorito un loro rientro. Arrivati sul +20 la luce si è spenta abbiamo cominciato a camminare per il campo e quando cammini non crei buoni attacchi; qualsiasi difesa in queste condizioni può metterti in difficoltà. Siamo cresciuti comunque molto durante l’anno e abbiamo acquisito delle sicurezze, delle solidità che ci hanno permesso di superare momenti difficili come accaduto stasera quindi non sono preoccupato; lo sarei stato qualora avessimo perso l’incontro dopo un +20. Aver tenuto Trapani a 59 punti segnati è un bel dato che ci deve dar fiducia. Come ho detto nella conferenza stampa pre-partita, il pubblico doveva essere un fattore; stasera quando i siciliani si sono rifatti sotto è bastata qualche nostra buona azione per riaccendere il PalaVerde che ci ha trascinato alla vittoria finale; è quello che ci serve nei momenti di difficoltà.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy