L’Andrea Costa Imola si presenta con molte novità

L’Andrea Costa Imola si presenta con molte novità

Presentata la nuova stagione

di Alberto Dalmonte


Nella cornice accogliente del Bar Renzo al Parco Acque Minerali, l’AU Gian Piero Domenicali ha presentato tutte le novità del club per la nuova stagione, con ritocchi importanti e inserimenti di prestigio.
Primo fra tutti, il nuovo ruolo di Team manager per l’ultima bandiera della squadra, quel Patricio Prato che ha vissuto 8 stagioni a Imola – le ultime 5, da capitano, consecutive – come nessuno prima di lui, nelle massime serie.
“Tornato a giugno dall’Argentina, ero consapevole che non avrei più potuto giocare, ed ho maturato l’idea di iniziare il percorso da dirigente. Ho sentito altre proposte, ma mi è sembrato che Imola fosse il posto migliore, sia per ragioni familiari che di prospettiva. L’ambiente è quello giusto, con rapporti franchi e a viso aperto con la società e con lo staff tecnico. Se sarò d’aiuto anche a loro? Qualsiasi cosa mi verrà chiesta, anche al di fuori del mio mansionario, sarò felice di mettermi a disposizione, e qualche consiglio ai tanti giovani, da buon ‘vecchiaccio’, lo darò volentieri. Come Team manager, dopo il corso da dirigente fatto l’anno scorso in Lega, avrò Alex Petrilli come maestro, e imparerò dalla sua esperienza”.
Proprio Petrilli sarà chiamato ad occuparsi a tempo pieno di marketing, funzione strategica per far crescere l’interscambio con gli sponsor, sempre più esigenti per veder valorizzati i propri marchi, con iniziative ed eventi ad hoc. E’ di queste ore l’ingresso tra gli sponsor del colosso multinazionale GI Group, leader nel settore dell’interinale, già al fianco di Milan, Bologna e Cesena calcio.
Per coprire l’uscita dal club dei precedenti DS e Responsabile Comunicazione, verrà chiesto a Gianni Zappi un ulteriore impegno a fianco della squadra, che lo porterà a sedere in panchina nelle gare di campionato, e a sostituire in toto Domenicali per le decisioni quotidiane attinenti l’ambito sportivo. Zappi ha poi ricordato con commozione il momento in cui il ginocchio di Prato l’anno scorso ha ceduto, dopo 8′ nella sfida al Pala Dozza, momento che ha visto vacillare le certezze sulle quali si era impostato il roster in estate. Bravi coach, staff e giocatori a uscire da quell’empasse. Soddisfazione è stata espressa poi da Di Paolantonio, che conosce bene le doti di Prato come uomo, e da cui si aspetta di veder trasmettere i valori di umiltà, rispetto e disponibilità ai nuovi giocatori.
Le foto e il brindisi di rito hanno completato l’incontro con la stampa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy