Mantova, Filippi (direttore marketing) a Radio 5.9: “Entusiasmo del pubblico e degli sponsor in crescita”

Mantova, Filippi (direttore marketing) a Radio 5.9: “Entusiasmo del pubblico e degli sponsor in crescita”

A Speak & Roll ha parlato anche la guardia di Milano Montano: “Vogliamo ripartire subito dopo il KO con San Severo”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, la guardia dell’Urania Milano Matteo Montano e il direttore marketing della Pompea Mantova Stefano Filippi hanno presentato la sfida di sabato tra Milano e Mantova.

Matteo Montano (Urania Milano): “San Severo veniva da otto sconfitte consecutive ed era quindi molto motivata a vincere. Siamo partiti bene, ma nel corso di tutta la gara abbiamo peccato nell’intensità difensiva che è uno dei nostri marchi di fabbrica. Nel terzo quarto San Severo ha messo a segno un parziale importante a dimostrazione anche dell’ottima condizione fisica. Ci siamo bloccati offensivamente e non abbiamo compensato con una difesa solida.

Rispetto ad inizio stagione siamo migliorati nella cura dei dettagli e nella concentrazione. Spesso perdevamo nel finale, abbiamo lavorato tanto sulla continuità di rendimento. Dopo questa sconfitta con San Severo dobbiamo riprendere il nostro cammino. All’Urania mi trovo molto bene, sento di essere in una grande famiglia appassionata e che ha voglia di emergere. Abbiamo un bel gruppo che si trova bene anche fuori dal campo e questo ci aiuta a sviluppare una buona chimica che ci ha aiutato finora in stagione.

L’obiettivo stagionale non è cambiato, puntiamo sempre alla salvezza. In un campionato può succedere davvero di tutto quindi dobbiamo rimanere coi piedi per terra. Naturalmente tutto ciò che verrà in più della salvezza proveremo a prendercelo.

Mantova? All’andata preparammo bene la partita e fummo bravi a giocarcela fino in fondo contro gli Stings. Eravamo un’altra Urania, con meno coinvolgimento in attacco e alle prime esperienze come gruppo. Anche la Pompea è cresciuta ed è ora la miglior difesa del campionato. Servirà la nostra miglior prestazione per vincere”.

Stefano Filippi (Pompea Mantova): “Con Piacenza non era sicuramente una gara facile contro la formazione quarta in classifica. L’Assigeco era vogliosa di vendicare la sconfitta dell’andata. Siamo partiti contratti e un po’ nervosi nel primo quarto chiudendo i primi dieci minuti in svantaggio. Poi abbiamo preso le misure a Piacenza e nel secondo tempo non c’è stata più partita. E’ indiscutibile il fatto che tutto lo staff tecnico stia facendo un lavoro eccellente nel personalizzare i carichi per i giocatori. Gli allenamenti durano sempre più di due ore perché sono gli stessi giocatori che proseguono la preparazione per perfezionare gli aspetti in cui si sentono maggiormente deficitari. Riguardo la gara di domenica vorrei sottolineare la prova di Sarto: è un giocatore che sta migliorando non solo nel tiro da 3 punti, per il quale ha una propensione naturale, ma anche nella difesa. In generale, abbiamo una difesa molto aggressiva e gli avversari spesso devono inventarsi canestri difficili per sbloccarsi.

Domenica è stata la giornata perfetta. Non c’è stata solo la vittoria, ma c’è stato anche un supporto del pubblico importante. II Christmas Party è stato un evento difficile da organizzare, ma siamo stati aiutati dai nostri partner Consorzio Latterie Virgilio e Grana Padano. E’ stata una festa ed è stato bello vedere i bambini a stretto contatto coi nostri giocatori. Crediamo molto nel mondo scolastico, è il nostro serbatoio per l’oggi e per il domani. Portiamo avanti tanti progetti con le scuole e questo ci sta portando entusiasmo e presenze al palazzetto.

Abbiamo iniziato molto bene la stagione di raccolta sponsor. Ci sono state belle risposte da parte di aziende mantovane, veronesi e bresciane. Tanti imprenditori si trovano bene con la nostra società e col nostro ambiente, oltre ai nostri progetti con Mantua Sport Network che mettono in relazione le aziende. Spesso sono gli imprenditori stessi a facilitare i rapporti con nuove aziende.

Dal punto di vista della squadra non cambiano i nostri obiettivi. Siamo felici del secondo posto, ma le ambizioni rimangono quelle di centrare i playoff con meno sofferenza rispetto all’anno scorso. L’esperienza in Coppa Italia sarà per noi molto importante, sarà un’occasione di visibilità per la città e le aziende.

Milano? E’ una delle rivelazioni del campionato. All’andata giocammo molto male, ma credo che sconfitte come queste ci abbiano aiutato a migliorare. Andremo all’Allianz Cloud per vendicare questa gara contro una squadra che non molla mai. Forse dal punto di vista tecnico partiamo favoriti ma dovremo dimostrarlo sul campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy