Mantova, Maspero a Radio 5.9: “Con Montegranaro vittoria di squadra. Puntiamo a ripeterci con Imola”

Mantova, Maspero a Radio 5.9: “Con Montegranaro vittoria di squadra. Puntiamo a ripeterci con Imola”

L’ex Robert Fultz: “A Mantova un anno piacevole, ma ora la mia Imola ha bisogno di vincere per sbloccarsi mentalmente”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il playmaker dell’Andrea Costa Imola Robert Fultz e il playmaker della Pompea Mantova Lorenzo Maspero hanno presentato la sfida in programma giovedì sera tra Mantova e Imola valida per la quinta giornata di serie A2 Est.

Robert Fultz (Andrea Costa Imola): “Purtroppo è stato un inizio di stagione molto amaro. Con Piacenza avevamo tanta pressione per portare a casa i due punti, ma siamo stati puniti ancora una volta dagli episodi. C’è tanto rammarico e voglia di riscattarci nelle prossime gare. Non siamo stati troppo attenti in difesa, ma l’atteggiamento è stato quello giusto. La presenza di Hall? E’ sicuramente stato un fattore nel corso del match, è un giocatore capace di fare la differenza in ogni squadra in cui gioca.

Finora siamo stati sfortunati o poco attenti nel finale di partita. Ci manca un po’ di fiducia ed energia per sbloccarci mentalmente per tornare a giocare bene e in modo continuo come si era visto nel precampionato.

Per me è il secondo anno ad Imola e mi sono trovato davvero bene finora con coach Di Paolantonio che conoscevo dai tempi di Roseto. Dopo una buona stagione, quest’anno la squadra è cambiata molto. Ci sono tanti giovani, dobbiamo ancora trovare l’affiatamento giusto.

Mantova? Ho un ottimo ricordo dell’ambiente e della squadra. Era un team giovane e di talento, facemmo fatica per tutta la stagione a trovare la giusta chimica di squadra. Ricordo una Mantova alla prima esperienza in questo campionato, col pubblico che stava cominciando ad appassionarsi. Il trasferimento nella città di Mantova credo abbia rappresentato un passo importante verso il consolidamento della società e della vicinanza dei tifosi.

Finalmente stanno uscendo sempre più testimonianze e studi scientifici sulla dieta vegana per gli sportivi. E’ un argomento che è sempre stato visto male perché si pensa che siano due scelte che non possono coesistere. In realtà, diversi studi e il documentario “The Game Changers” su Netflix hanno messo in evidenza come la dieta vegana sia la più consigliata anche per chi pratica sport ad alti livelli.  Ho vissuto in prima persona i limiti nella valutazione delle persone su questo tipo di dieta. Il fatto che escano dei dati scientifici certi mi rende ancora più contento. E’ un percorso che ho intrapreso tre anni fa e sono soddisfatto dei risultati. E’ una scelta che approvo tuttora e suggerisco alle persone di informarsi sempre di più su questi temi. Ci sono ormai tanti campioni sportivi che hanno compiuto questa scelta.

Ritroverò coach Finelli che mi conosce dai tempi delle giovanili della Fortitudo Bologna. E’ uno dei coach più preparati in Italia, sta facendo un ottimo lavoro a Mantova.

Gli Stings si presenteranno carichi dalla vittoria con Montegranaro. Noi abbiamo voglia di riscatto e di muovere la classifica che comincia a diventare pesante. Vogliamo dare una svolta alla stagione”.

Lorenzo Maspero (Pompea Mantova): “Con Montegranaro siamo partiti con troppa frenesia e con una difesa troppo debole. Si è creato uno svantaggio di 11 punti, poi nel secondo tempo abbiamo iniziato a difendere in modo più aggressivo. I veterani e i giovani sono cresciuti e nella ripresa abbiamo ribaltato la partita. Siamo riusciti a controllare le nostre emozioni anche grazie ai consigli di coach Finelli. Ogni giocatore ha portato il suo apporto e siamo riusciti a portare a casa i due punti come una vera squadra. Raspino ha inciso molto in questa partita: ha stretto i denti e ha fatto capire a tutti che si può andare i propri limiti fisici del momento. E’ stato un inizio di stagione con alti e bassi, stiamo cercando ancora un nostro equilibrio.

E’ chiaro che nella mia situazione di giocatore confermato si riesce a giocare in modo più sereno rispetto all’anno scorso. Cerco di migliorarmi continuamente anche grazie allo staff tecnico. Mi sento meglio fisicamente rispetto alla passata stagione e questo si riflette anche sul mio gioco in campo. Sto cercando inoltre di migliorare nel playmaking e nella gestione del pallone.

Con Imola ci aspetta una partita tosta. L’Andrea Costa è una squadra molto affamata che arriverà alla Grana Padano Arena per vincere a tutti i costi. Dobbiamo confermare la vittoria con Montegranaro e sbloccarci anche in casa”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy