Mantova, Metreveli a Radio 5.9: “A Cagliari per continuare a credere nei playoff”

Mantova, Metreveli a Radio 5.9: “A Cagliari per continuare a credere nei playoff”

A Speak & Roll ha parlato anche il lungo della Hertz Giga Janelidze: “Amicizia fraterna con Metreveli, ma domenica avrò solo l’obiettivo di vincere”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, l’ala grande della Hertz Cagliari Giga Janelidze e il centro della Pompea Mantova Nika Metreveli hanno presentato la sfida di domenica tra Cagliari e Mantova valida per la 26esima giornata di Serie A2 Est.

Giga Janelidze (Hertz Cagliari): “E’ stata una vittoria molto importante, ci ha permesso di tornare a respirare dopo una serie di partite difficili. Serve a darci fiducia ed entusiasmo anche negli allenamenti. Mi dispiace molto però per il brutto infortunio di Riccardo Cortese di Udine che si è rotto il gomito destro. Per il resto, abbiamo preparato bene la partita eseguendo nel migliore dei modi il piano tattico. Siamo riusciti a vincere una gara tosta davanti a 4000 persone. Ognuno di noi si è messo al servizio della squadra, nessuno ha forzato conclusioni o ecceduto con iniziative personali.

Da quando sono arrivato ho visto un gruppo che, nonostante le tante sconfitte, aveva grande voglia di riscatto. Mi aspettavo un ambiente con tante pressioni visti i brutti risultati, ma la società è stata fantastica nel farci lavorare con calma e serenità, difendendoci in ogni situazione. In più, rispetto al girone d’andata, abbiamo più costantemente Ousmane Diop che allunga le nostre rotazioni.

Ci aspettano cinque partite davvero dure, in cui sarà fondamentale vincerne almeno tre per salvarci direttamente. Dovremo essere concentrati e aggressivi in ognuna di queste gare.

Metreveli? Ci conosciamo da tantissimo tempo, siamo arrivati entrambi in Italia a 12 anni a Rimini. Ci incontriamo spesso con lui e così anche le nostre famiglie quando torniamo in Georgia, è uno dei miei migliori amici. Sono contento che sia tornato a giocare in Italia dopo il brutto infortunio di due anni fa.

Mantova è una squadra in forma, ha un roster in cui i giocatori giovani stanno emergendo e gli stranieri sono molto costanti. Sia per noi che per loro sarà una partita fondamentale per la stagione. Abbiamo bisogno di questi due punti per salvarci”.

Nika Metreveli (Pompea Mantova):  “Con Ferrara è stata una vittoria molto importante. Siamo stati bravi a rimanere concentrati per tutta la partita nonostante i tanti errori al tiro. Sicuramente non è stata la nostra miglior partita, ma era fondamentale vincere per continuare a credere nei playoff. Per noi è un momento positivo, dobbiamo mantenere la mentalità di affrontare ogni avversario senza paura e al massimo delle nostre possibilità.

Abbiamo reagito bene alle tre sconfitte consecutive che hanno un po’ frenato il nostro entusiasmo anche se sono arrivate contro squadre importanti. Nel momento giusto però ci siamo fatti trovare pronti.

Qui mi sono subito trovato bene col gruppo, nello spogliatoio c’è grande entusiasmo tutti i giorni. Per me non è stato facile integrarmi, venivo da un brutto periodo della mia carriera con un infortunio grave. Ho iniziato a giocare in Georgia in questa stagione, ma chiaramente il livello è molto diverso rispetto all’A2 italiana. Sto cercando di dare il massimo in ogni allenamento per mettermi a disposizione del coach.

Io e Janelidze siamo praticamente come fratelli, l’ho visto crescere in Italia. Quando ne abbiamo l’occasione ci incontriamo in Georgia insieme alle nostre famiglie, ma domenica per me in campo ci sarà solo la volontà di vincere.

Con Cagliari non mi aspetto una partita bellissima, ma sarà fondamentale non staccare la spina e cercare il risultato a tutti i costi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy