Mantova, parla Maspero: “Maspero: “Ho sposato il progetto in meno di quanto mi fossi immaginato”

Mantova, parla Maspero: “Maspero: “Ho sposato il progetto in meno di quanto mi fossi immaginato”

Le parole del neo arrivato.

di La Redazione

– Benvenuto a Mantova, Lorenzo! Cosa ti ha spinto ad accettare il progetto degli Stings?
Innanzi tutto CIAO Mantova!
Fin da subito ho preso in considerazione l’opzione Stings, ho sposato il progetto in meno di quanto mi fossi immaginato perché Mantova è una Società ambiziosa, che ha voglia di riscattarsi dalle ultime stagioni e ha uno staff giovane che mi ha convinto fin dalla prima chiaccherata dandomi ottime sensazioni.

– Che tipo di giocatore sei? Descriviti un po.
Sono un ragazzo solare, sempre a disposizione della squadra, che ha voglia di migliorare e soprattutto di divertirsi.

– La scorsa stagione hai fatto il tuo esordio in A2, facendo molto bene, nonostante la tua giovane età, sia nella stagione regolare che nei playoff. Le tue considerazioni sul campionato di A2 e dove pensi di poter migliorare e crescere nelle prossime stagioni?
Il campionato di A2 è molto tosto, non esistono squadre non competitive a maggior ragione quest’anno che salgono 3 squadre in A1 e ne scendono 5 in B.
Penso che ho ancora tanti margini di miglioramento sia nell’aspetto fisico, sia in difesa 1vs1 sia nel velocizzare le letture del mio gioco… non si finisce mai di migliorare.

– Ci stai rispondendo dal ritiro della Nazionale italiana Under 20 a Domegge di Cadore in vista degli Europei in programma in Germania dal 14 al 22 luglio. Innanzi tutto complimenti! Come ti trovi in azzurro?
Indossare la maglia azzurra è sempre un onore. E’ la prima vera volta che la indosso e sono molto felice di far parte di questo gruppo e di fare questa esperienza… ora però proverò a guadagnarmi un posto tra i 12.

Uff.Stampa Stings Mantova

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy