Mantova supera una Piacenza mai doma all’ultimo secondo

Mantova supera una Piacenza mai doma all’ultimo secondo

L’Assigeco rimonta dal -20 nell’ultimo quarto. Cucci salva gli Stings dalla sconfitta

di Alberto Carmone

Primo quarto caratterizzato da ritmi bassissimi con la difesa di Mantova che non riesce a mettere in campo intensità e fisicità e subisce quindi 8 punti in meno di tre minuti. L’attacco dei biancorossi non gira a dovere, ma l’Assigeco non infila parziali importanti: il risultato è una Mantova ancora in partita grazie ai primi canestri di Morse. Cucci e Maspero danno la carica decisiva agli Stings portandoli per la prima volta in vantaggio sul 13-12 a 3 minuti dalla fine. Piacenza si riprende e con Turini e Ogide ritorna avanti, prima che ancora Maspero dia il vantaggio ai virgiliani al 10’ (20-19).

Nel secondo periodo di gioco si assiste al replay dei primi minuti del primo quarto: Piacenza fa la partita e con Turini e Formenti torna a +8. Mantova non trova soluzioni interessanti in attacco e fatica tanto in difesa e il vantaggio rimane per gli ospiti per diversi minuti con un parziale di 14-5. L’Assigeco non forza il break che potrebbe spaccare la partita e questo sembra dare un minimo di fiducia all’attacco degli Stings. Warren però si accende e con le sue bombe dà il là alla vera reazione dei virgiliani: coi suoi 13 punti segnati negli ultimi 8 minuti gli Stings si tengono in scia all’Assigeco e chiudono il primo tempo avanti 39-38.

Nel secondo tempo Mantova scende in campo un piglio e un ritmo diverso. L’attacco gira a dovere e gli Stings crescono di azione in azione e con Morse e Ghersetti i biancorossi arrivano fino al +8. Piacenza non trova più continuità e Mantova può così allontanarsi grazie ad una fase offensiva fluida e in cui i giocatori sembrano avere grande fiducia. Cucci e Visconti portano i biancorossi a distanza di sicurezza da Piacenza, prima che Maspero chiuda il terzo quarto col buzzer beater da metà campo del 70-52.

L’ultimo quarto inizia a ritmi blandi con la partita che sembra destinata a chiudersi anticipatamente con l’esito in favore di Mantova. Gli Stings però staccano progressivamente la spina e vedono clamorosamente Piacenza riavvicinarsi di secondo in secondo. Tante le palle perse e il nervosismo dei biancorossi che aprono la strada alla rimonta degli ospiti. Formenti e Murry guidano il riscatto dell’Assigeco che arriva fino al -1. Piccoli e Ogide segnano ancora e il parziale di 19-4 mette la situazione su un pazzesco 74-74. Cucci e Warren ridanno ossigeno a Mantova, ma nel finale Murry piazza la bomba del sorpasso a 30 secondi dalla fine. Al PalaBam cala il gelo, ma Cucci dalla lunetta salva Mantova da una clamorosa sconfitta. Piacenza è imprecisa nell’ultimo attacco e la partita finisce 85-84.

Pompea Mantova – Assigeco Piacenza 85-84 (20-19, 19-19, 31-14, 15-32)
Pompea Mantova: Andrew Warren 22 (6/7, 2/3), Anthony Morse 20 (8/10, 0/0), Lorenzo Maspero 12 (1/2, 3/5), Mario jose Ghersetti 11 (4/10, 1/4), Valerio Cucci 10 (1/1, 2/5), Luca Vencato 5 (2/3, 0/2), Riccardo Visconti 3 (0/0, 1/4), Giovanni Poggi 2 (1/1, 0/0), Tommaso Raspino 0 (0/3, 0/3), Matteo Ferrara 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Anthony Morse 10) – Assist: 19 (Lorenzo Maspero 6)
Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 17 (7/10, 0/5), Matteo Formenti 14 (2/6, 2/6), Toure’ Murry 14 (1/3, 3/6), Francesco ikechukwu Ihedioha 10 (2/3, 1/2), Andy Ogide 9 (4/7, 0/1), Nikolay Vangelov 6 (3/3, 0/0), Matteo Piccoli 5 (1/3, 1/1), Lorenzo Turini 5 (0/0, 1/2), Michele Antelli 4 (1/2, 0/1), Matteo Graziani 0 (0/0, 0/0), Modou Diouf 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 27 – Rimbalzi: 23 6 + 17 (Matteo FormentiFrancesco ikechukwu Ihedioha 5) – Assist: 9 (Gherardo SabatiniToure’ MurryFrancesco ikechukwu Ihedioha 2)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy