Mantova, Vigori a Radio 5.9: “Arrabbiati dopo il KO con Milano. A Ferrara per il riscatto

Mantova, Vigori a Radio 5.9: “Arrabbiati dopo il KO con Milano. A Ferrara per il riscatto

L’ex Vencato: “A Mantova lasciato ricordi importanti. Per me sarà una partita speciale”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il playmaker della Feli Pharma Ferrara Luca Vencato e il centro della Pompea Mantova Alessandro Vigori sono intervenuti per presentare il match tra Ferrara e Mantova in programma domenica per la terza giornata di serie A2 Est.

Luca Vencato (Feli Pharma Ferrara): “Con Ravenna è stata una gara molto combattuta che si è risolta nel finale per via di alcuni episodi. Ravenna ha disputato un buona partita da tre punti, mentre noi abbiamo tirato con percentuali troppo basse. Probabilmente con un’esecuzione migliore da parte nostra, il risultato sarebbe stato diverso. Il terzo quarto è stato quello decisivo, abbiamo subito un break importante e non siamo riusciti a tenere il vantaggio.

Con Orzinuovi abbiamo condotto per 35 minuti, poi ci siamo rilassati troppo concedendo ai bresciani il rientro in partita. E’ un errore che non dobbiamo ripetere, ma abbiamo giocato per buona parte della gara ad alti livelli in attacco e in difesa.

A Ferrara ho trovato una società unita e disposta a crescere. C’è un gruppo di compagni con una buonissima chimica dentro e fuori dal campo. Sono ingredienti importanti per raggiungere i nostri obiettivi.

Mantova? Sono stati tre anni importanti per me come giocatore e come persona. Ho lavorato con allenatori e società diverse, ho dato sempre tutto in campo anche quando mi è stata data la possibilità di essere capitano nonostante la mia giovane età. Spero di aver lasciato un buon ricordo di me, è stata un’esperienza che mi ha infuso più certezze su determinati aspetti del gioco. Mi sarebbe piaciuto che quest’estate fosse andata diversamente. Ovviamente all’inizio della scorsa stagione non mi sarei aspettato di affrontare due brutti infortuni. A Mantova però sono stato bene, purtroppo la mia giovane carriera è stata costellata da piccoli infortuni che non mi hanno permesso di esprimermi come volevo. Questo è forse il mio rammarico più grande a Mantova.

Gli Stings non sono praticamente cambiati dall’anno scorso. Per me è la partita più attesa e che mi evocherà più ricordi. Sarà bello ed emozionante rivedere i miei compagni in campo. E’ una squadra forte e fisica in difesa e che può essere molto pericolosa nel tiro da tre punti. Ci aspetta una partita in cui i dettagli faranno la differenza”.

Alessandro Vigori (Pompea Mantova): “Con l’Urania è arrivata una sconfitta inaspettata. Già dopo la partita c’è stata grande voglia da parte di tutti di riscattare una brutta prestazione. Nel secondo tempo abbiamo mosso poco la palla e abbiamo giocato in modo troppo individuale e questo ci è costato caro.

Ci è servito un po’ per capire esattamente dove abbiamo sbagliato, appena dopo la partita eravamo arrabbiati e delusi. E’ difficile spiegare una differenza di rendimento tra la partita di Piacenza e quella con Milano. Ci eravamo preparati bene questa partita, lavoriamo per evitare che certi episodi si ripetano nelle prossime gare.

Mi trovo bene a Mantova, voglio migliorare come giocatore. Devo cercare di comunicare di più in difesa e devo lavorare sulla mia reattività e sulla mia fisicità.

Ferrara è una squadra tosta, dotata di ottimi mezzi fisici e tecnici. La gara di Supercoppa ci aveva visto scendere in campo stanchi in una fase di precampionato delicata. Abbiamo grande voglia di riscattarci”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy