Verona, presentati Loschi e Bobby Jones

Verona, presentati Loschi e Bobby Jones

Doppia presentazione in casa Tezenis Verona. Venerdì mattina, il club di Via Cristofoli ha presentato alla stampa i due nuovi acquisti, Bobby Jones e Federico Loschi.

di La Redazione

Doppia presentazione in casa Tezenis Verona. Venerdì mattina, il club di Via Cristofoli ha presentato alla stampa i due nuovi acquisti, Bobby Jones e Federico Loschi.

“Abbiamo reagito a questa situazione – ha commentato il Vicepresidente, Giorgio Pedrollo – l’ok del Presidente e la rapidità di Giuliani, ci hanno permesso di fare queste operazioni. Il mercato è sempre fatto di molte parole, aver firmato due giocatori così per noi è importante. Bobby Jones è un giocatore che da tanti anni è in Italia, sempre apprezzato e temuto dagli avversari. Ci darà quello che ci manca in questo periodo: un po’ di tranquillità e una presenza sotto canestro che, dato il momento e gli infortuni, ci serviva enormemente. Il suo inserimento e quello di Federico Loschi, sono pensati e voluti per cambiare una situazione, non sono innesti per tamponare. Quando rientreranno tutti, se le cose vanno nel verso giusto, avremo un roster lungo a disposizione del coach. Abbiamo fatto il massimo, ora spetta allo staff ed ai giocatori dimostrare il proprio valore”.

Il GM, Alessandro Giuliani, ha aggiunto: “Dovevamo fare fronte agli infortuni di Mitch e Giovanni. Il primo tentativo è stato di mettere un italiano nella posizione di 4; domenica notte si è concretizzata la trattativa con Bobby e lì ci siamo gettati su questa opportunità. In pochi giorni siamo riusciti a chiudere la sua operazione e quella di Loschi, un giocatore che può coprire 2-3 ruoli, in grado di fare canestro e che conosce molto bene il campionato. Ringrazio i miei colleghi di Roma e di Roseto che ci hanno consentito di fare queste due operazioni in tempo brevissimo“.

Successivamente la parola è andata a Bobby Jones: “Questo, per me, è un anno particolare perché sono alla terza squadra. Sono contento di essere qui a Verona; voglio portare la mia identità, la mia leadership e la mia energia. Sono contento di ritrovare vecchi compagni di squadra, come Candussi, Hasbrouck e Poletti. Qui, rispetto a Roseto, cambia l’obiettivo: a Verona si gioca per vincere. Arrivo in una squadra con una situazione un po’ particolare, voglio portare aggressività e la mia voglia di giocare e vincere aiutando i miei nuovi compagni di squadra in questo momento difficile. Questa è una situazione che ho già vissuto: in Serie A2 bisogna giocare duro, ora non possiamo sprecare nessuna partita. Chi, in questo momento, ha un roster lungo, può avere un vantaggio importante così come sarà importante essere intercambiabili in campo”.

Infine, le prime parole da giocatore della Tezenis Verona di Federico Loschi: “Sono davvero felice di essere qui a Verona. Sono nato a Treviso, la mia famiglia è innamorata di questa città. Non ero sul mercato, avevo due anni garantiti, ma l’offerta della Tezenis non potevo rifiutarla; non è stata una questione economica, ho fatto delle rinunce perché il mio desiderio era quello di giocare in un club così. Voglio ringraziare la società dell’Eurobasket Roma, con loro ho mantenuto un ottimo rapporto. Ora penso a questa nuova avventura, conosco già tanti compagni di squadra e questo sarà importante per il mio inserimento; inoltre conosco bene il coach ed il suo sistema di gioco avendo lavorato con lui per tre stagioni a Brescia”.

Uff.Stampa Tezenis Verona

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy