A2 SF G2 Casale fa sul serio: è 2-0 sulla Fortitudo!

A2 SF G2 Casale fa sul serio: è 2-0 sulla Fortitudo!

La Novipiù rimonta subito il -10 iniziale e poi vince al fotofinish

di Nicolò Foto

CASALE MONFERRATO- Coraggio, alzate la mano. Chi di voi ci avrebbe scommesso? Casale fa bottino pieno in casa e vince anche gara 2, in una partita, se possibile, ancora più bella del match precedente: alla fine è 82-79, culminato con la bomba di Blizzard e sigillato dal “punticino” della sicurezza messo da Martinoni in lunetta. E’ proprio l’americano naturalizzato italiano l’eroe della serata piemontese, con 18 punti a bersaglio, tutti pesantissimi come il 4/7 dal perimetro messo a bersaglio. Onore alla Consultinvest per averci creduto, sempre e comunque, e per aver rimontato un -10 che poteva essere letale. Invece no, è finita punto a punto. E’ finita con i 18 punti di Rosselli, guerriero fino al termine, ma tradito dal libero decisivo. Ora la serie si sposta in terra bolognese. E la Junior ha il primo match point che può significare la finale.

La cronaca:

Se la Junior aveva portato a casa gara 1 grazie alle strepitose percentuali da 3 punti, l’avvio del rematch contro la Fortitudo dice il contrario: le Effe giocano bene, tengono il campo con esperienza e bucano Casale grazie a Cinciarini e Rosselli, bravi anche dai 6.75. I rossoblù provano a contenere lo strappo grazie ad un prodigioso Sanders e, scavallati i primi cinque di orologio, Bologna conduce 8-11. Cattapan in lunetta non sbaglia, la guardia di Chicago va in doppia, ma Chillo e ancora Cinciarini allungano il parziale, irrobustito da Pini, altrettanto bravo dalla linea della carità:  12-21. Distacco che diventa di 10 lunghezze, quando Okereafor fa 1/2 ai liberi, ma ritoccato al ribasso da Blizzard, prima della sirena: 14-22. Nella seconda ripresa paiono incepparsi i meccanismi offensivi fortitudini e la Junior ne approfitta, grazie alle giocate di Tomassini e Blizzard, mandate a segno da Severini: a referto per le aquile il solo Amici, così Casale pareggia i conti con un break d’autore e 24-24 sul tabellone, che diventa sorpasso con l’1/2 timbrato da Denegri dalla lunetta. La gara è in equilibrio assoluto, si gioca punto a punto, ma il nervosismo tradisce una Fortitudo ora in evidente difficoltà: Italiano si becca un tecnico per un contatto sospetto, Martinoni fa il pieno ai liberi e Tomassini chiude il cerchio della penalità: 32-26 rossoblù, con il Pozz che chiama i suoi in panchina. Ed è una carica che serve, quella della coach, con Mancinelli e Cinciarini bravi a contenere il gap, e con Italiano che si fa parzialmente perdonare con il colpo dalla distanza: ma il tiro della chiusura è ancora di Blizzard, che manda le compagini all’intervallo sul 38-33 casalese. A campi invertiti la Junior parte forte, spingendo con Marcius e Martinoni. Mancinelli interrompe la fuga casalinga, ma ancora il pivot croato fa valere il proprio tonnellaggio sotto canestro. Così, passo a passo, la Consultinvest rosicchia punti fondamentali, con la bomba di Okereafor ed il gioco da 3 targato Rosselli: 46-43. Ma i piemontesi allungano ancora, sempre da sotto canestro, grazie ai lunghi Severini e Marcius, bravi a destreggiarsi nella tonnara. E, in un attimo, è di nuovo fuga: Bellan, Blizzard e Valentini dominano dai 6.75 e la Novipiù coglie il massimo vantaggio, portando sul 61-51 il punteggio senza che quasi non ce ne si accorga. La risposta è nell’1/2 di Chillo a palla ferma e nella ripartenza di Mancinelli che stampa il punteggio sul 61-54 all’ultima sirena intermedia. Il quarto finale vede Cinciarini aprire le danze, replicato da Pini. Quindi Tomassini sale in cattedra, prendendo bomba e fallo, infilando 4 punti micidiali. Dunque Rosselli, ma la Novipiù torna sul +10, aiutata dal tiro dall’arco del sempreverde Blizzard e di Jamarr Sanders. Ma per tornare a volare, le Aquile hanno bisogno dei loro pezzi da 90, allora ecco Italiano e Rosselli che, con due triple filate, costringono Ramondino al timeout e riportano la Fortitudo in partita: è 75-71 a tre minuti dallo scadere. Le Effe, si sa, non mollano mai: così Italiano e Cinciarini (dalla lunetta), c’entrano un pari che sembrava insperato. Tomassini saluta la compagnia per sopraggiunto limite di falli, Marcius allunga ancora dalla linea della carità, ma Rosselli fa pari e patta nello stesso modo: 78-78. E’ una gara infinita, o almeno così pare, fin quando Blizzard non trova l’angolo giusto, facendo esplodere il “PalaFerraris” con una bomba da cinema. Quindi si vola in lunetta, dove Rosselli stavolta è imperfetto, così come Martinoni dall’altra parte. L’ultima chance dalla linea della carità è tra le mani di Italiano, che fa 0/2 e, di fatto, consegna anche gara 2 nelle mani dei padroni di casa. Alzi la mano chi ci avrebbe creduto, soltanto una settimana fa.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 82
CONSULTINVEST FORTITUDO BOLOGNA 79
(14-22, 38-33, 61-54, 82-79).

 NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini ne, Denegri 1, Tomassini 12, Valentini 3, Blizzard 18, Martinoni 8, Severini 9, Cattapan 2, Bellan 5, Sanders 13, Lazzeri ne, Marcius 11. All.: Marco Ramondino.

CONSULTINVEST FORTITUDO BOLOGNA: Cinciarini 14, Mancinelli 11, Okereafor 12, Fultz, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 5, Gandini 2, Amici 2, Rosselli 18, Pini 4, Italiano 11. All.: Gianmarco Pozzecco.

Arbitri: Federico Brindisi, Marco Vita, Giacomo Dori.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Juvecasertabasket - 2 anni fa

    Altra stagione fallimentare. I cugini proprio non riescono a salire in A1…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy