Altro spreco per Roseto, la Bakery Piacenza si sveglia e trionfa in volata

Altro spreco per Roseto, la Bakery Piacenza si sveglia e trionfa in volata

Seconda vittoria casalinga consecutiva per la Bakery Piacenza, che dopo una prima parte di gara disastrosa, trionfa 93-91 sul Roseto Sharks. Ennesima opportunità sprecata per i ragazzi di D’Arcangeli, che come già successo a Cento distrugge quanto fatto di buono per metà match andando in bambola nella terza frazione e perdendo lucidità nelle battute finali.

di Piergiorgio Stacchiotti

BAKERY PIACENZA – ROSETO SHARKS 93-91
PIACENZA: Castelli 14, Green 14, Perego 6, Cassar 5, Guerra 2, Pederzini 11, Crosariol 18, Pastore 4, Voskuil 19, Bracchi n.e, Buffo n.e. Coach Claudio Coppetta
ROSETO: Person 12, Rodriguez 11, Ianelli n.e, Penè n.e, Nikolic 4, Eboua 8, Bayehe 3, Sherrod 11, Akele22, Panopio n.e, Pierich n.e, Bushati 12. Coach Germano D’Arcangeli
ARBITRI: Dori, Bramante, Valzani
Note: parziali 21-26; 44-58; 70-68; 93-91

LA CRONACA

Sherrod sfida Crosariol, subendo fallo e realizzando uno dei due liberi a disposizione. La sfida si ripropone dalla parte opposta e l’ex lungo della Nazionale si prende la rivincita, portando in vantaggio i padroni di casa. Roseto scappa sul 7-14 dopo 4’ abbondanti, grazie a cinque punti consecutivi di Eboua, schierato per la prima volta in stagione in quintetto dal proprio coach. Dopo il time-out chiamato da Coppetta, bombe di Green e Person. +10 Roseto dopo 8’ con la Bakery incapace spesso di trovare contromisure per arrestare gli attacchi biancazzurri. Finale di frazione che sorride al quintetto locale, che accorcia al 10’ sul 21-26.

Sharks di nuovo avanti di dieci al 13’ grazie a due canestri di Akele. Il divario si estende di altre tre lunghezze prima di un timbro di Pederzini. 29-43 al 15’ con Akele già a quota 12 punti personali. Sherrod firma il +16 ospite. La Bakery va a bersaglio con Castelli e con una tripla di Voskuil, avvicinandosi sul 38-49: per D’Arcangeli suona un campanello d’allarme e opta per un time-out. Ultime battute di secondo periodo con una complicatissima bomba di Franko Bushati ed un arresto e tiro vincente allo scadere di Voskuil che manda le due squadre negli spogliatoi sul 44-58. Roseto domina in tutte le statistiche, su tutte quella dei rimbalzi, con un imbarazzante 20 a 6 a suo favore. 10 punti di Castelli per la Bakery, 16 per Akele negli Sharks.

Qualche errore di troppo da ambo le parti in avvio di terzo quarto. Gli Sharks tornano in vantaggio di sedici con Nikolic che, dopo due punti di Pederzini, commette un fallo antisportivo: 7-0 di parziale Bakery, 55-64 e time-out D’Arcangeli a 5’21” dalla fine del terzo quarto. Il black-out biancazzurro prosegue ed un minuto e mezzo dopo il punteggio torna incredibilmente in parità: 66-66 al 26’. Non si segna per oltre 2’, poi Voskuil trova la tripla del sorpasso piacentino. Negli ultimi trenta secondi del periodo, ½ di Voskuil dalla lunetta e canestro di Akele, che interrompe un parziale di 22-2 per il quintetto di casa: 70-68 al 30’.

Su un fallo contestato in casa Bakery, Roseto beneficia di un fallo tecnico e poco più tardi trova le triple di Pierich e Rodriguez: 0-8 di marca biancazzurra, 73-78 al 33’. Magia sull’asse Green-Crosariol, la Bakery torna -3 al 34’. 78-81 invece al 35’ dopo le bombe di Bushati e Voskuil. I ragazzi di Coppetta però cacciano ancora la freccia grazie a Crosariol e Pastore, ma al 36’ è 82-82. Il solito Crosariol ancora a segno, torna in campo Sherrod che commette infrazione di passi. ½ di Castelli, Al 37’ punteggio sull’85-82, risultato che rimane bloccato per oltre cento secondi. Roseto torna avanti 85-86 a 46 secondi dal termine, grazie ad Akele e ad un 2/2 dalla lunetta di Rodriguez. La Bakery rimette la testa definitivamente avanti con capitan Perego a 29”dalla conclusione.
Person in penetrazione non trova il bersaglio, rimbalzo biancorosso e fallo di Akele: 2/2 di Voskuil dalla linea della carità, 89-86. Clamorosa infrazione di campo da parte degli ospiti e sulla rimessa successiva Rodriguez commette fallo su Green, preciso nel suo viaggio dalla lunetta in entrambe le opportunità, al contrario di Nikolic che fa 0/2: in occasione del secondo errore, rimbalzo offensivo dei biancazzurri che si rimettono sotto di tre. Perego chiude la pratica mandando a segno due tiri liberi, a poco serve la tripla di Person allo scadere: finisce 93-91.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy