Ancora uno scalpo eccellente al Ruggi, Ferrara KO a Imola

Ancora uno scalpo eccellente al Ruggi, Ferrara KO a Imola

Break nel terzo quarto, firmato Baldasso, contro-break nel quarto degli ospiti, trascinati da Vencato, ma Le Naturelle difende bene e porta a casa i 2 punti. Doppia doppia per Masciadri.

di Alberto Dalmonte

Infermerie affollate per il derby emiliano-romagnolo Kleb Ferrara – Andrea Costa Imola: Campbell, oltre al lungodegente Zampini tra i biancoblu, Ingrosso per i biancorossi, senza contare Morse con un dito indice steccato.
In campo: Fultz Bowers Baldasso Masciadri Morse, Ebeling Fantoni Buffo Vencato Wiggs.
Prime 3 conclusioni, di cui 2 pesanti, a vuoto per Imola, che poi trova finalmente i 2 punti con Bowers. Il Kleb ancora a secco dopo oltre 2′, continua a perdere palloni su palloni, e allora arriva la punizione pesante di Baldasso: 5-0 dopo 3′ e ancora gli ospiti non vedono il canestro: airball di Ebeling. Quasi 4′ per i primi 2 punti, di Fantoni: 5-2. il fallo di Morse su Wiggs porta 1 solo punto, a cui risponde Masciadri, 7-3. La risposta ospite arriva con 2 transizioni veloci, 7 pari a metà quarto, ma Baldasso si prende ancora il carico offensivo, e ne mette altri 2, a cui seguono i 3 di Masciadri, 12-7 a -3′. Altre 2 palle perse del Kleb,e Imola può allungare col taglio sotto di Taflaj che doppia gli avversari, 14-7. Baldassarre segna la tripla, e Wiggs con un altro libero riportano sotto i suoi. Il fallo di Taflaj su Wiggs non impedisce i 2 punti e dalla lunetta arriva il pari 14. Replica in fotocopia di Valentini, che brucia Panni sullo scatto, ma non segna il libero. Il play emiliano si riscatta con una tripla, primo vantaggio ospite, poi Imola spegne la luce in attacco, e neanche l’ultimo tentativo di Bowers va a segno: 16-17 dopo 10′, con Ferrara che risponde alla fiammata imolese.
Secondo quarto. Baldassarre ha ragione per 2 volte della zona biancorossa, ma prima Morse poi Taflaj ribattono punto su punto. Dopo la schiacciata di Beretta, Di Paolantonio richiama i suoi, sul 20-23 a -8′, e lancia Calvi, anche per dare respiro a Morse, gravato di 2 falli. Ci vuole un tap-in di Valentini, dopo una selva di errori, per il -1, poi Wiggs, sullo scadere dei 24”, allunga nuovamente. Inspiegabile l’errore in appoggio di Bowers, così ne approfitta il colored ospite per portare a casa il quinto fallo a favore, ma spreca tutto con lo 0/2. Sfondamento in attacco di Calvi, altro fallo su Wiggs, altro esito modesto, 1 su 2, 22-26, fino alla tripla di Fultz, che sblocca il digiuno imolese. Non un frangente che passerà alla storia per la qualità del basket, ed è l’esperto Baldassarre a dare il +3 ospite. Una persa in attacco dei romagnoli lancia Vencato in contropiede, e dal fallo subito, arriva un punto. Tre invece ne trova Fultz con la seconda tripla, e il tabellone segna 28-29. Bowers, allo scoccare dell’ottavo minuto, trova la bomba in faccia a Fantoni, il quale poi serve un assist di pregio per Vencato, pari 31, e altro time out della panca imolese. Fultz gioca per attaccare l’area e attirare il raddoppio, così dal fondo sbuca Masciadri che insacca, di nuovo davanti Le Naturelle. Il play imolese si sente in stato di grazia ed entra, segnando con l’appoggio, 35-31, poi, dopo l’errore dall’arco di Bowers, arriva un altro punticino per i biancoblu da Vencato. Ultima azione del tempo per i romagnoli, che prima incassano un fallo su Fultz, poi su Taflaj, a 7 decimi dalla sirena, ma la lunetta oggi è ostica per tutti, e finisce 36-32. Tante perse ed errori al tiro da ambo le parti, ma Imola ha raddrizzato la mira dall’arco, 3/6 nel quarto, mentre Ferrara ha sprecato il potenziale di 10 falli subiti dal duo Wiggs-Vencato, con solo 6/13 dalla lunetta.

Terzo quarto. Fantoni accorcia subito, ma Baldasso allunga, 39-34. Ebeling stoppa Masciadri, che poi non contiene Fantoni, ma di nuovo Baldasso, in entrata, 41-36. Difese allegre in avvio di ripresa, ed Ebeling trova un varco, ma ancora Baldasso, con la bomba, mette sei punti di distanza, 44-38. Imola non ha il killer istinct per affondare le zanne, e Ferrara supera il momento con 2 liberi di Fantoni, e il terzo fallo di Morse, oggi davvero poco incisivo, ma infine a segno dopo 3 tentativi da sotto: 46-40. Una palla contesa lungamente in area romagnola porta doppio danno, col quarto di Morse e due liberi per Wiggs, 46-42. Il metro arbitrale è, a dir poco, non chiaro, il palazzetto si fa incandescente, arrivano 2 punti di Bowers e, applauditissimi, i primi 2 in casa del 2000 Giorgio Calvi, con fallo. Nell’azione successiva, altri 2 falli a favore de Le Naturelle, col tecnico a Leka, e 2 liberi di Baldasso: 52-42, vantaggio massimo e 2’15” da giocare. Bowers va a cercare la conclusione più difficile e realizza la bomba dalla punta, e il vantaggio non aumenta poco dopo perchè Calvi si mangia una schiacciata già fatta. E’ un momentaccio per Ferrara, Imola dovrebbe affondare il colpo ma Valentini si mangia l’ultima azione, e il mini intervallo arriva sul 55-42. Baldasso sugli scudi, con l’8-0 iniziale e l’intensità anche in difesa su Wiggs finalmente premiata.
Quarto quarto. Masciadri capitalizza una quasi persa, poi è Taflaj a segno con l’incursione, Ferrara ha pochissime idee e confuse, Imola a +15. Wiggs e Panni provano a dare segni di risveglio, ma arriva la tripla di Taflaj, 62-48, poi la penetrazione di Masciadri, a cui replica Wiggs. Il canestro sotto la curva ‘incriminata’ biancorossa, porta finalmente la precisione in lunetta a Ferrara, 64-52 di Panni. Torna Bowers dopo un brutto attacco imolese, ma Ferrara segna anche una tripla, e sale a -9 a metà quarto. Preciso anche Masciadri, che riporta in doppia cifra il vantaggio, ma Vencato trovsa la bomba; Baldasso dice ‘m’hai provocato?’ e ribatte da 3. Baldassarre ricuce a -8, allora è di nuovo Bowers, il professor Bowers, a mettere un sigillo da 3. Stesso score di Wiggs, ancora 8 punti tra le contendenti. Morse adesso è una presenza in attacco, e segna dopo il rimbalzo, ma gli risponde Fantoni: 74-66. Altri 2 liberi per Masciadri, poi 2 punti di Vencato – già 16 per lui – e 2 perse consecutive di Baldasso regalano 4 punti al Kleb, che torna a -4. Time out immediato, che giova al giovane shooter imolese, bravo a insaccare da 3 dopo lo scarico di Fultz: 79-72 a 1′ dalla sirena finale. Altro time out, ma Ferrara spreca. Morse trova un solo libero dopo il fallo subìto nel tentativo di schiacciata, poi Baldassarre fallisce l’ultima occasione per rientrare, allora partono i titoli di coda, con l’ultimo errore di Ferrara e la rinuncia all’ultima azione da parte di Imola: 81-72, altro scalpo eccellente per Di Paolantonio e i suoi, che stanno riportando il Ruggi al rango di fortino die hard.
Imola gioca un gran terzo quarto, soprattutto nell’imbavagliare le punte ferraresi, poi contiene il rientro del Kleb, guidato da Vencato e Wiggs, e conserva un vantaggio di sicurezza fino alla fine.

Le Naturelle Imola Basket – Feli Pharma Ferrara 81-72 (16-17, 20-15, 19-10, 26-30)
Le Naturelle Imola Basket: Lorenzo Baldasso 20 (2/3, 5/9), Stefano Masciadri 15 (4/6, 1/3), Timothy jermaine Bowers 13 (2/7, 3/5), Celis Taflaj 10 (3/4, 1/4), Robert Fultz 9 (1/3, 2/5), Anthony Morse 7 (3/8, 0/0), Luca Valentini 4 (2/6, 0/0), Giorgio Calvi 3 (1/3, 0/0), Nikola Ivanaj 0 (0/1, 0/0), Alessandro Alberti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 34 9 + 25 (Stefano Masciadri 12) – Assist: 13 (Timothy jermaine Bowers 6)
Feli Pharma Ferrara: Sekou Wiggs 17 (4/13, 1/6), Luca Vencato 16 (4/5, 2/6), Patrick Baldassarre 14 (4/7, 2/5), Tommaso Fantoni 10 (4/6, 0/0), Alessandro Panni 9 (1/2, 1/4), Michele Ebeling 4 (2/4, 0/2), Eugenio Beretta 2 (1/3, 0/0), Alessandro Buffo 0 (0/1, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Folarin Campbell 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Tommaso Fantoni 8) – Assist: 10 (Sekou Wiggs, Luca Vencato, Tommaso Fantoni, Alessandro Panni, Michele Ebeling 2)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy