Caserta demolita al PalaMaggiò da Forlì: quinta sconfitta consecutiva

Caserta demolita al PalaMaggiò da Forlì: quinta sconfitta consecutiva

Lo Sporting Club Juvecaserta esce sconfitto in malo modo dalla sfida interna contro l’Unieuro Forlì.

di Emanuele Terracciano

L’Unieuro Forlì dell’ex di serata Sandro Dell’Agnello passa al PalaMaggiò dopo aver sofferto per appena dieci minuti. A nulla è servito il reintegro in squadra di Allen che, pur realizzando una buona prova individuale, non ha potuto evitare la debacle dei suoi.

LA CRONACA – Dopo il giusto ricordo di Kobe Bryant, l’avvio di partita è abbastanza gradevole dal punto di vista dello spettacolo: infatti, le due squadre si sfidano a suon di canestri e i ritmi sono buoni. È Forlì a tentare il primo strappo grazie a un ottimo Rush che trascina i suoi al +8 sul 14-6. Dopo un timeout voluto da coach Gentile la Juve alza notevolmente il livello della sua difesa e in attacco muove molto bene la palla, ricucendo così il suo svantaggio fino al -3 (16-13). In questa fase gli attacchi al ferro del ritrovato Seth Allen sono un’arma letale che permette a Caserta di trovare il sorpasso sul 18-16. Alla fine del primo quarto i padroni di casa conducono per 21-20.

La partita scende di tono nel corso del secondo quarto quando la Juve inizia a lasciare grandi spazi in difesa e ad attaccare in maniera molto prevedibile. L’Unieuro riesce a trovare il +7 (28-21) grazie anche all’esperienza di giocatori come Bruttini e Ndoja ma Carlson, Cusin e Allen riportano i bianconeri a -1 sul 32-31. Il rientro bianconero rappresenta solo un episodio all’interno di questa fase di partita: infatti, complice anche l’uscita per un problema muscolare di Giuri, Caserta in attacco è ‘’Allen-dipendente’’ mentre in difesa permette agli avversari di arrivare con eccessiva facilità vicino canestro. All’intervallo lungo Forlì conduce per 44-35.

Gli ospiti scendono in campo nel corso del terzo quarto realizzando un rapido 4-0 di parziale che porta in doppia cifra il loro vantaggio sul 48-35. Inizia una fase senza canestri interrotta da due triple di Hassan che ridanno animo a una Juve che però non riesce a rientrare ed è ricacciata in doppia cifra di svantaggio. La discontinuità bianconera viene punita da Forlì che scappa nel punteggio e tocca il +16 sul 62-46 con cui si conclude la terza frazione di gioco.

In avvio di quarto periodo la Juve non riesce a piazzare il parziale del rientro e Bruttini e Benvenuti trascinano Forlì a un pesante +27 sul 67-46. In questa fase finale di match Forlì è completamente padrona del campo poiché Caserta non da il minimo segnale di poter mettere in atto quella che sarebbe una vera e propria impresa. Alla fine vince Forlì per 83-62.

SPOTING CLUB JUVECASERTA 62–83 UNIEURO FORLÌ (21-20; 35-44; 46-62)

SPORTING CLUB JUVECASERTA

Mastroianni 2, Allen 18, Bianchi, Valentini 6, Paci 2, Carlson 10, Hassan 10, Del Vaglio, Giuri 3, Cusin 9, Gervasio, Turel 2. All. Ferdinando Gentile

UNIEURO FORLÌ

Rush 11, Giachetti 7, Campori 2, Watson 13, Petrovic 4, Marini 2, Oxilia 3, Benvenuti 16, Bruttini 12, Ndoja 16. All. Sandro Dell’Agnello

Arbitri: Maschio, Rudellat, Grazia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy