Caserta ferma Piacenza trascinata da un grande Carlson

Caserta ferma Piacenza trascinata da un grande Carlson

La Juvecaserta ferma Piacenza tra le mura amiche grazie a un’ottima prova di Mike Carlson.

di Emanuele Terracciano

Seconda vittoria  consecutiva per lo Sporting Club Juvecaserta che batte in casa Piacenza e si porta 2-0 negli scontri diretti. Prova eccezionale di Mike Carlson mentre Allen realizza 22 pt perdendo 4 palloni e gestendo male alcuni attacchi importanti della partita.

LA CRONACA – Caserta, pur giocando sotto ritmo, entra bene nella partita realizzando un 7-0 di parziale firmato principalmente da Seth Allen. Piacenza interrompe il parziale avversario con la tripla di Ferguson che la rimette in partita dando il via a una fase di partita in cui gli ospiti tallonano da vicino gli avversari. L’Assigeco assottiglia sempre di più il suo svantaggio grazie a un Ferguson in grandissimo spolvero e un attacco casertano abbastanza lento, ma i bianconeri trovano nella qualità di Carslon e nella bravura mista a fortuna di Bianchi a fil di sirena le risorse per andare al primo mini intervallo in vantaggio per 26-21.

L’avvio di secondo quarto è tutto marca piacentina: infatti, Caserta non attacca e non difende e gli avversari hanno vita facile nel concretizzare un parziale di 6-0 che permette loro di trovare il primo vantaggio di serata sul 27-26. La Juve in questa fase mostra un gioco molto poco soddisfacente mentre Piacenza approfitta del precoce bonus raggiunto dagli avversari per puntellare il loro vantaggio senza però scappare mai. Prima dell’intervallo è un’altra tripla a fil di sirena di Marco Giuri a permettere ai padroni di casa di andare negli spogliatoi con un solo punto da recuperare sul 41-40 in favore dell’Assigeco Piacenza.

La Juvecaserta entra in campo dopo l’intervallo lungo con un altro atteggiamento offensivo e un Carlson abbastanza ispirato che trascina i suoi prima al sorpasso e poi al + 4 sul 50-46. I bianconeri non trovano continuità mentre Piacenza trova delle buone conclusioni dall’arco che le consentono di restare in partita in un continuo sorpasso e controsorpasso con gli avversari. L’Assigeco rimette la freccia con una serie di canestri da tre punti di Gasparin e Santiangeli che permettono agli ospiti di chiudere il terzo quarto avanti di quattro punti sul 65-61.

In avvio di quarto periodo Caserta alza i giri in difesa e trova la parità sul 65-65 grazie ai punti di Paci e Allen. Piacenza risponde con un buon periodo di Santiangeli ma la partita in questa fase scorre sui binari dell’equilibrio. L’applicazione difensiva dei padroni di casa paga: infatti, la Juve allunga piano piano nel punteggio fino a trovare il +7 (81-74) susseguente alla tripla di Hassan che avrebbe anche l’opportunità di allungare ulteriormente dalla lunetta in virtù di un fallo subito sul tiro. Nel finale Piacenza si inceppa totalmente dal punto di vista offensivo e la Juve vince per 83-77.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy