Caserta ribalta la partita e ferma Verona al PalaMaggiò

Caserta ribalta la partita e ferma Verona al PalaMaggiò

La Tezenis Verona perde una clamorosa partita al PalaMaggiò contro lo Sporting Club Juvecaserta.

di Emanuele Terracciano

Lo Sporting Club Juvecaserta vince la Tezenis Verona in una partita segnata da una grandissima rimonta nel secondo tempo in cui la Scaligera dilapida un vantaggio di diciotto punti. Mvp di serata Mike Carlson.

LA CRONACA – I padroni di casa della Juvecaserta partono abbastanza bene da un punto di vista offensivo ma nella loro metà campo subiscono molto la fisicità di Candussi e Udom che sono alla base del primo rientro della Tezenis fino all’11-11. Dopo il timeout voluto da Nando Gentile, l’attacco bianconero si inceppa anche a causa di alcune incertezze di Cusin che fanno perdere a Caserta occasioni importanti e che danno anche la possibilità a Verona di passare in vantaggio dopo la tripla dall’angolo di Severini che porta il punteggio sul 14-13 in favore degli scaligeri. Nel finale id quarto Verona riesce ad allungare fino al +8 sul 25-17.

La tripla di Love e il 2/2 dalla lunetta di Poletti aprono le marcature del secondo quarto di gioco e permettono alla Tezenis di trovare il +13 sul 30-17. Carlson interrompe il parziale veronese ma in questa fase la partita è alquanto confusa per via di alcuni fischi contestati della terna arbitrale che frammentano il gioco e causano un po’ di nervosismo in campo. Nella bruttura generale di questa fase di partita è la Tezenis a guadagnarci qualcosa: infatti, gli ospiti con il loro cinismo in attacco puniscono Caserta che si ritrova a sfiorare il ventello di svantaggio in più occasioni. Alla fine del secondo quarto la Scaligera conduce per 48-30.

Dopo l’intervallo la partita è davvero brutta: infatti, entrambi gli attacchi fanno fatica a trovare la via del canestro ma questa situazione permette alla Juve di rosicchiare un po’ il suo svantaggio e restare in partita. Quando Allen sale in cattedra dando energia e qualità, l’attacco della Juve sale di tono e lo scarto si assottiglia sempre di più fino a scendere sotto la doppia cifra sul 50-42. I bianconeri si portano fino al -5 (45-50) ma nel finale devono subire un mini parziale avversario che fissa il punteggio all’ultimo mini intervallo sul 54-45 in favore della Tezenis.

In avvio di quarto periodo di gioco gli equilibri in campo non cambiano e la Tezenis continua a tentare di difendere un margine di vantaggio di circa due possessi pieni. La buona difesa di Caserta da i suoi frutti e la tripla di Carlson porta a sole quattro lunghezze il margine tra le due compagini in campo costringendo coach Diana all’immediato timeout. È un’altra bomba di Carlson a sugellare la rimonta bianconera portando il punteggio sul 63-62 in favore di Caserta quando manca poco meno di due minuti alla sirena finale. Ancora Carlson nel finale regala la vittoria a Caserta per 64-62.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy