Caserta risorge a Udine con uno straordinario secondo tempo

Caserta risorge a Udine con uno straordinario secondo tempo

55-31 il parziale della ripresa, che ridà il sorriso a Nando Gentile e i suoi ragazzi.

di La Redazione

Apu Old Wild West Udine – Sporting Club Juvecaserta 76-86 (18-16, 27-15, 17-29, 14-26)

Con un grande secondo tempo nel corso del quale produce un parziale di 55-31 lo Sporting Club Juvecaserta sbanca il PalaCarnera di Udine e torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive. I bianconeri hanno sofferto nella prima parte di gara dimostrando che le scorie delle due  partite perse non erano ancora del tutto eliminate, poi hanno avuto una reazione da grande squadra e tutti indistintamente, al di là dei punti segnati e/o degli errori commessi, hanno offerto il loro contributo per quella che è la seconda vittoria stagionale dei bianconeri di coach Gentile.
L’avvio della gara, come detto, è stato estremamente negativo per i colori casertani che nei primi 3’42” del quarto non hanno mai trovato la via del canestro (0/4 da 2, 0/2 da 3),  consentendo ad Udine di portarsi in vantaggio per 11-0. Ad interrompere il periodo negativo casertano è stato Allen che ha sfruttato due dei tre liberi concessi per un fallo della difesa su un suo tentativo dalla distanza. Con pazienza e con un prezioso Paci sotto canestro, la Juvecaserta ha piano piano recuperato il gap ed è stato lo stesso centro a mettere a segno i due liberi che hanno consentito a Caserta di passare in vantaggio sul 16-15 a 19” dal termine del primo quarto; un vantaggio annullato da una tripla di Amato allo scadere (18-16). Anche l’inizio del secondo quarto è stato tutto di marca friulana con i padroni di casa che hanno messo a segno un parziale di 7-0 prima che Allen dalla lunetta. Giuri dalla distanza ed un libero di Cusin riportassero i bianconeri ad un solo possesso di distacco (25-22). Un generoso antisportivo fischiato a Cortese ed un successivo fallo tecnico a Gentile per proteste ha contribuito a riallargare la forbice a favore di Udine, che ha sfruttato benissimo i 15 viaggi in lunetta realizzando 13 punti complessivi e raggiungendo il massimo vantaggio sulla sirena con un’altra tripla del solito Amato (45-31). All’intervallo lungo  Udine ha fatto segnare il 32% (8/21) da 2, il 45% da 3 (5/11) e l’82% (14/17) ai liberi oltre a 25 rimbalzi e 9 assist contro il 50% (8/16) da 2, il 18% (2/11) da 3, il 69% (9/13) ai liberi, 20 rimbalzi e 5 assist di Caserta. Il rientro in campo ha presentato una Juvecaserta più aggressiva in difesa e più precisa in attacco ed il quarto si è aperto con un canestro di Allen ed una tripla di Carlson. Udine, grazie ad un preciso Amato dalla distanza (per lui alla fine 6/10), è riuscita a mantenere il vantaggio in doppia cifra (61-51) fino a 2’46” dalla sirena quando due liberi realizzati da Allen per un antisportivo di Cromer e la successiva tripla di Giuri hanno consentito agli ospiti di dimezzare lo svantaggio. Giuri con un altro preciso viaggio in lunetta ha ridotto ancor di più il divario (61-58), Zilli ha realizzato un solo libero a differenza di Turel che ha messo dentro i due personali che hanno portato Caserta a chiudere il quarto sul 60-62.   Il doppio errore di Valentini dalla linea della carità ha consentito a Beverly di portare Udine sul +4, ma Paci e Bianchi hanno annullato il gap (64-64) che è stato riallargato da cinque punti consecutivi di Cromer a poco meno di 7’ dalla fine (69-64). Allen dalla distanza ed un canestro più libero realizzato da Carlson hanno portato Caserta sul +1 (70-69); un vantaggio ampliato, poi, dai canestri di Giuri e Cusin (74-69). Udine ha reagito con Cromer ed Amato e sono tornati in parità sul 74-74 prima che una bimane di Cusin su assist di Giuri riportasse i bianconeri in vantaggio a 3’40” dalla fine. Ora, però, la difesa di Caserta non concede più tiri facili ad Udine e la tripla di Giuri e, poi, il canestro di Turel hanno portato gli ospiti sul +7 (81-74) poco prima dell’inizio degli ultimi due giri di lancette. L’ultimo sussulto è stato di Cromer ad 1’48” dalla fine (81-76) prima che la tripla di Allen ed il successivo gancio di Paci facessero scorrere i titoli di coda.

Apu Old Wild West Udine: Andrea Amato 20 (1/1, 6/10), T.j. Cromer 15 (3/6, 1/5), Gerald Beverly 14 (6/7, 0/0), Michele Antonutti 9 (2/8, 0/1), Riccardo Cortese 7 (1/5, 1/5), Agustin Fabi 5 (0/1, 1/2), Lorenzo Penna 3 (0/2, 0/1), Giacomo Zilli 3 (1/5, 0/0), Vittorio Nobile 0 (0/1, 0/0), Matteo Minisini 0 (0/0, 0/0), Mihajlo Jerkovic 0 (0/0, 0/0), Daniel Ohenhen osasenaga 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 26 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Gerald Beverly 8) – Assist: 15 (T.j. Cromer 9)

Sporting Club Juvecaserta: Seth edwin Allen 25 (4/7, 3/4), Marco Giuri 20 (3/4, 4/10), Paolo Paci 14 (6/8, 0/0), Marco Cusin 10 (3/7, 0/0), Mirco Turel 7 (1/4, 1/4), Michael Carlson 6 (1/6, 1/3), Tommaso Bianchi 2 (1/1, 0/2), Dimitri Sousa 2 (1/5, 0/0), Norman Hassan 0 (0/1, 0/1), Andrea Valentini 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 19 / 25 – Rimbalzi: 40 13 + 27 (Michael Carlson 8) – Assist: 18 (Marco Giuri 8)

 

 

 

Uff stampa Sporting Club Juvecaserta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy