Emozioni a non finire, Forlì piega Milano in un finale al fotofinish

Emozioni a non finire, Forlì piega Milano in un finale al fotofinish

L’Urania tiene il passo della seconda della classe per tutti e quaranta i minuti ma non trova il guizzo vincente con Montano, comunque protagonista per i padroni di casa. I ragazzi di coach Dell’Agnello, rischiano in un paio di occasioni di non riuscire a recuperare ma trovano la concentrazione necessaria per portare a casa una vittoria tanto importante quanto sofferta.

di Marco Giacomini

L’Urania tiene il passo della seconda della classe per tutti e quaranta i minuti ma non trova il guizzo vincente con Montano, comunque protagonista per i padroni di casa. I ragazzi di coach Dell’Agnello, rischiano in un paio di occasioni di non riuscire a recuperare ma trovano la concentrazione necessaria per portare a casa una vittoria tanto importante quanto sofferta.

Quintetti:

Urania: Sabatini, Benevelli, Lynch, Raivio, Montano
Unieuro Pallacanestro Forlì: Rush, Benvenuti, Marini, Watson, Ndoja

PRIMO QUARTO: Primo vantaggio Urania con due liberi di Lynch, l’Unieuro ne sbaglia due di fila e Benevelli in tap-in sigla il 4 a 0 per i padroni di casa. Difese aggressive da entrambe le parti ma Forlì, con Rush e Benvenuti, si riporta in parità con due canestri da sotto. Sabatini, come al solito, fa girare i suoi: prima manda a canestro ancora Lynch, poi segna anche lui in contropiede per l’8 a 4 Milano a 05:58 dal termine del quarto. Forlì sbaglia una tripla un po’ frettolosa e, sul ribaltamento di fronte, Montano serve alla grande Lynch che subisce fallo e completa un gioco da tre punti. Bruttini riesce finalmente ad accorciare le distanze per i suoi da sotto, Montano non trova la tripla e Giachetti ne approfitta per segnare da centro area, 11 a 8 in favore dell’Urania con 04:13 da giocare. Benevelli sbaglia la tripla e Giacchetti ne fa quattro in due azioni consecutive. Al primo vantaggio di Forlì risponde subito Lynch che in entrata sigla il 13 a 12, poi è Bruttini a riportare sopra l’Unieuro di un punto a 1:59 dal termine. Raivio dalla lunetta trova i suoi primi due punti, Giachetti perde palla in attacco e Piunti sigla il 17 a 14 per Milano. Negli ultimi venti secondi Raivio replica al canestro di Bruttini e il quarto si chiude sul 19 a 16.

SECONDO QUARTO: Bruttini apre le danze con un bel canestro da sotto, poi Montano recupera una palla quasi persa e segna da sotto. Raivio la infila da fuori, l’Unieuro fa fatica a girare la palla ma riesce comunque a trovare i due punti ancora con un Bruttini molto ispirato. L’Urania non molla e si danna l’anima in difesa, poi Raivio si infila nella difesa avversaria e sigla il 25 a 20 per i Wildcats. Forlì non reagisce, sbaglia ancora e l’Urania trova con Piunti il canestro che vale il più sette a 5:21 dal termine. Dopo quattro minuti senza segnare, Ndoja e Marini fanno rifiatare l’Unieuro e coach Villa è costretto a chiamare time out. Raivio soffre la difesa di Marini e sbaglia da fuori, lo stesso Marini ne fa due da centro area e, nell’azione d’attacco successiva, recupera un gran rimbalzo e segna anche da sotto. Piunti trova un bel canestro quasi dai 6.75 ma Benvenuti riporta subito Forlì sopra di uno in contropiede per il 30 a 29 Unieuro.Marini è inarrestabile e segna ancora da sotto, mentre Milano sembra aver perso la concentrazione dei primi 15 minuti di gioco. Rush si fa vedere con un bel gancio a cui risponde subito Bianchi dall’altra parte. A 23.5 secondi dalla fine Ndoja segna uno solo dei due liberi a disposizione, poi Montano allo scadere non riesce a insaccare. Si va all’intervallo sul 35 a 31 per Forlì.

TERZO QUARTO: Dopo più di un minuto di gioco è Bruttini a segnare il primo punto del quarto dalla lunetta. L’Urania fatica ma riesce a risollevarsi con una gran schiacciata di Lynch e con una tripla di Montano ma Rush risponde con un altro canestro da tre e il punteggio si ferma sul 39 a 37 per Forlì a 6:04 dal termine. Montano subisce fallo e mette entrambi i liberi per il 39 pari, poi è ancora Rush a riportare avanti i suoi con un gran canestro da sotto. I wildcats non demordono e trovano con capitan Benevelli un gioco da tre punti che vuol dire vantaggio Milano per 42 a 41. Montano si prende la squadra sulle spalle, gioca in velocità e regala un ottimo assist a Lynch che da sotto non può sbagliare. Forlì sbaglia due conclusioni consecutive ma non si scompone e trova un buon canestro di Benvenuti su rimbalzo d’attacco. Raivio è più incisivo del primo tempo e ne fa due dall’angolo, poi è Benevelli che segna tutti e tre i tiri liberi che si è appena guadagnato. Sul 49 a 43 per Milano, Marini riduce la distanze con una gran tripla, mentre, nell’azione successiva, Sabatini fa due su due dalla lunetta e a 2:28 dal termine i Wildcats conducono per 51 a 46. E’ sempre Marini a essere protagonista per Forlì, riportando sotto i suoi di un solo punto nelle due azioni successive. L’Urania perde un po’ il ritmo e Bruttini sigla il vantaggio ospite con un ottimo canestro ravvicinato. Nell’ultima azione del quarto, Raivio piazza il canestro da fuori che vale il 53 a 52 per Milano.

 

QUARTO QUARTO: Il canestro dalla media di Giachetti, apre l’ultimo quarto ma con Bianchi in tap in e Montano in contropiede, l’Urania trova uno scatto d’orgoglio per il nuovo vantaggio di 57 a 54. Dell’Agnello chiama time out per far ragionare i suoi ma il messaggio non arriva e Milano segna ancora con Piunti da sotto. Giachetti segna un solo libero, l’Urania spreca due buone occasioni e Oxilia trova i primi due punti della sua partita per il meno due Forlì. Raivio prende le misure e infila un importante canestro da fuori, poi è di nuovo Oxilia a segnare in entrata. Montano fa esplodere l’Allianz Cloud con una gran tripla che vuol dire 64 a 59 per i Wildcats con 04:22 da giocare. Marini è infallibile e mette una tripla di vitale importanza per i suoi, Benevelli sbaglia dall’angolo (forse spinto) e, sul ribaltamento di fronte, ancora Marini trova due punti che riportano in parità la partita sul 64 a 64. Incredibile tripla di Raivio di tabella per il 67 a 64 poi Marini ammutolisce tutti con un gran canestro dalla media. Sul più uno Montano si esalta e ne piazza altri tre in faccia al suo difensore e Milano vola a più quattro 70 a 66. Giachetti non trova il canestro ma l’Urania non sfrutta l’occasione e viene punita dalla tripla di Marini. Milano si scompone e l’Unieuro riesce a trovare il canestro del vantaggio con Bruttini da sotto, splendidamente servito da Giachetti. A 26 secondi dalla fine, Forlì conduce 71 a 70. Ultima azione con Milano in attacco, Sabatini sembra lanciato a canestro ma scarica a Raivio che viene stoppato con 6:1 secondi da giocare. Rimessa Urania (che ha solo 4 secondi a disposizione), palla a Montano che dall’angolo manca di poco il bersaglio. L’Urania commette fallo e Oxilia chiude la gara con un tiro libero segnato per il 72 a 70 in favore di Forlì. Qualche polemica per un possibile errore di cronometro sul secondo tiro libero di Oxilia.

URANIA BASKET MILANO – UNIEURO PALLACANESTRO FORLI’ 70-72
PARZIALI: ( 19-16 : 12-19 : 22-17  : 17-20  )

URANIA BASKET MILANO: Piunti 8, Pagani , Negri , Benevelli 8, Lazzari , Montano 15 , Giardini, Piatti, Lynch 14, Raivio 17 , Bianchi 4, Sabatini 4 . All. Villa

UNIEURO PALLACANESTRO FORLI’: Rush 9, Kitsing, Giachetti 9, Campori, Watson, Petrovic, Marini 23, Oxilia 5, Benvenuti 8, Bruttini 15, Ndoja 3. All. Dell’Agnello

Fotogallery a cura di Laura Marmonti – Marco Brioschi

Lynch

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy