Ferrara batte anche Udine e si riscopre capolista

Ferrara batte anche Udine e si riscopre capolista

Dopo aver scavato il solco nel primo tempo, la Feli Pharma controlla ed ha la meglio sui bianconeri privi di Amato

di Andrea Mainardi

Prosegue incessante lo splendido momento dei biancoazzurri che si tolgono un’altra bellissima soddisfazione in questo inizio di campionato battendo una delle pretendenti alla promozione come l’Old Wild West di coach Ramagli. Merito di un primo tempo ai limiti della perfezione tanto in attacco quanto in difesa, e di un secondo nel quale la Feli Pharma ha retto l’urto della tentata rimonta avversaria grazie ad uno spettacoare Patrick Baldassarre. A fare la differenza sono state anche le rotazione allungate di coach Leka che hanno permesso a giocatori come Wiggs, Fantoni e Vencato (ancora in odore di tripla doppia) di arrivare lucidi nel finale di gara. I friulani al canto loro hanno dovuto inseguire tutta la partita e, senza un giocatore importante come Amato, sono rimasti in gara finchè le triple di Fabi e le ‘zingarate’ di Cromer lo hanno permesso. Troppo negative però le prestazioni di Penna e Beverly per permettere all’Apu di giocarsela fino alla fine.

PRIMO QUARTO: Primi minuti frizzanti con Udine che lavora bene lontano dalla palla trovando tiri comodi con Antonutti e Cortese. Anche la Feli Pharma non è da meno andando a segno con praticamente tutti gli elementi del quintetto, compreso Ebeling dall’arco (11-7 al 3′). I friuliani faticano a coinvolgere i propri americani anche per merito della tenacissima difesa estense e coach Ramagli chiama timeout dopo l’appoggio di Wiggs che vale il +6. La guardia americana mostra anche pregevole tecnica con una grandissima padronanza del perno per il +8. Ferrara continua a dare il suo meglio però in difesa e l’Old Wild West rimane per lunghi minuti senza segnare, anche se la partita resta equilibrata visto che la Feli Pharma forza un pò troppo in attacco (15-7 al 7′). Ferrara va a bersaglio anche con Panni da tre e Wiggs che ancora una volta si conferma in forma strepitosa ed è addirittura doppia cifra di vantaggio. Udine segna solo dalla lunetta mentre i biancoazzurri colpiscono sempre dalla distanza con Ebeling e Beretta chiudendo uno stupendo primo quarto sul 26-13.

SECONDO QUARTO: Ferrara padrona del parquet anche in avvio di secondo quarto grazie a quattro punti di Fantoni ed ancora ad altre palle recuperate in difesa. Udine può davvero poco se non con Cortese che spara e segna da tre uscendo dai blocchi e Beverly sotto canestro (32-18 al 13′). Coach Leka ridà spazio a Wiggs che lo ricompensa con altri cinque punti seguito da Campbell che firma il clamoroso +18. L’inerzia della partita non si sposta di un millimetro, anzi Udine si innerosisce e spende falli che permettono alla Feli Pharma di toccare anche il +19 ancora con Wiggs. Coach Leka non vuole comunque rischiare e chiama timeout dopo la tripla dall’angolo di Fabi. Accorcia le distanze ulteriormente anche Cromer da tre ma ai bianconeri manca la zampata per riaprire i giochi subito, e permane la doppia cifra di vantaggio estense rimpinguata da Vencato prima e Panni poi (al 50-36 20′).

TERZO QUARTO: Udine prova ad alzare il ritmo con Cromer ed Antonutti portandosi sul -11 prima e sul -8 poi grazie a Fabi che non sbaglia da tre (52-44 al 23′). Dopo il timeout di coach Leka, torna a segnare Ferrara con Baldassarre che sigla due canestri dal peso specifico notevole. Le percentuali si abbassano da entambe le parti e ciò fa solo il gioco di Ferrara che riprende inerzia ed ancora con Baldassarre colpisce da tre per il nuovo +14, seguito dal pregevole gioco a due iniziato da Vencato e chiuso da Fantoni al ferro che fa esultare tutto l’Mf Palace. I bianconeri tornano a segnare con due canestri fortunosi da parte di Cromer e Cortese, al quale si aggiungono poi i tre di Cortese per il -8 che riapre i giochi in maniera anche piuttosto inaspettata ed il quarto termina sul 62-54.

UTLIMO QUARTO: Ancora Fabi da tre apre le danze, risponde Wiggs buttandosi dentro e segnando. Udine paga dazio con Zilli che prima commette fallo offensivo e poi ne spende un altro (antisportivo) su Baldassarre che segna con libero aggiuntivo il +10. L’Old Wild West prova a restare a contatto in qualche modo con Zilli e Cromer ma dall’altra parte Beretta segna dopo il rimbalzo offensivo seguito da Baldassarre che continua ad attaccare con profitto l’area friulana in palleggio (70-60 al 34′). Con qualche libero i bianconeri tornano sul -7 venendo poi ricacciati indietro da cinque fondamentali punti di Campbell al quale segue la tripla di Baldassarre che ‘uccide’ la partita sul 79-64 al 38′. Gli ultimi minuti servono solo a muovere il tabellone il quale, al termine della contesa vede la Feli Pharma portare a casa uno ‘scalpo’ prestigioso col punteggio di 83-71.

Feli Pharma Ferrara – Apu Old Wild West Udine 83-71 (26-13, 24-23, 12-18, 21-17)
Feli Pharma Ferrara: Sekou Wiggs 18 (6/10, 1/4), Patrick Baldassarre 15 (2/6, 3/4), Folarin Campbell 13 (3/5, 1/2), Tommaso Fantoni 13 (6/8, 0/0), Luca Vencato 6 (1/2, 0/0), Michele Ebeling 6 (0/0, 2/6), Alessandro Panni 6 (0/1, 2/3), Eugenio Beretta 6 (1/4, 1/1), Alessandro Buffo 0 (0/0, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 24 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Luca Vencato 10) – Assist: 21 (Luca Vencato 9).
Apu Old Wild West Udine: T.j. Cromer 19 (6/14, 1/5), Agustin Fabi 17 (1/3, 4/6), Riccardo Cortese 13 (2/3, 3/6), Michele Antonutti 12 (2/4, 2/3), Giacomo Zilli 5 (2/2, 0/0), Gerald Beverly 4 (2/6, 0/1), Vittorio Nobile 1 (0/0, 0/1), Lorenzo Penna 0 (0/1, 0/2), Andrea Amato 0 (0/0, 0/0), Mihajlo Jerkovic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 26 3 + 23 (Michele Antonutti 7) – Assist: 18 (T.j. Cromer 7).
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy