Supercoppa LNP – Forlì batte anche Piacenza e guadagna l’accesso ai quarti

Supercoppa LNP – Forlì batte anche Piacenza e guadagna l’accesso ai quarti

L’Uniero Forlì batte l’Assigeco Piacenza con il punteggio di 71-57 e si qualifica per i quarti di Supercoppa LNP dove affronterà Udine che ha espugnato il campo di Verona .

di Simone Santolini

Piacenza vince la palla a due ma spreca il possesso e subisce sul contropiede la tripla di Watson che apre le danze. L’Assigeco tarda a trovare le giuste contromisure in difesa e con Marini ed il canestro più fallo di Bruttini l’Unieuro è già avanti di 6 lunghezze (15-9). Kitsing rimpingua il divario con la tripla ma viene subito imitato per Piacenza da Turini. Petrovic chiude il quarto con il canestro del 20-14.
Ogide prova a invertire la tendenza per i suoi ma Giachetti e Rush ridanno a Forlì 5 punti di vantaggio. Santiangeli si aguadagna il viaggio in lunetta e converte i due liberi ma 4 punti consecutivi di Watson danno ai mercuriali il massimo vantaggio a +9 (30-21). Due volte Santiangeli ed i liberi di Piccoli riportano sotto Piacenza che rientra fino al -3 (30-27). L’assigeco riesce a stringere le maglie in difesa ma mandano ripetutamente i forlivesi in lunetta che però non sono troppo precisi e con Rush e Marini sprecano 2 dei 6 liberi a disposizione e così il 2/2 di Giachetti chiude la prima metà di gara con i padroni di casa avanti 36-31.
Anche il terzo quarto viene aperto da Ogide ma l’Assigeco fatica parecchio a trovare il canestro mentre con Marini e Rush l’Unieuro vola a +8 (40-32). Benvenuti è il primo fra i 24 a referto a toccare i 10 punti personali ma con anche Marini e Rush finalmente in ritmo Forlì scappa definitivamente via e con i liberi del capitano Giachetti è sopra di 17 (55-38). Piccoli e Santiangeli provano a dare la scossa all’Assigeco ma al 30′ il tabellone recita il 58-42 a favore dei padroni di casa.
Bruttini apre l’ultima frazione con due canestri consecutivi che valgono il ventello di vantaggio (62-42). Ogide e Ferguson provano a battere un colpo (66-52) ma la partita è ormai in ghiaccio e con il punteggio finale di 71-57 Forlì può festeggiare vittoria e qualificazione ai quarti che la vedranno affrontare Udine.
In una partita dal punteggio basso, Piacenza resta in partita fino all’intervallo poi Forlì scava il solco decisivo nel terzo periodo e l’Assigeco non rientra più.

Unieuro Forlì – Assigeco Piacenza 71-57 (20-14, 16-17, 22-11, 13-15)
Unieuro Forlì: Lorenzo Benvenuti 12 (3/4, 2/3), Maurice Watson jr 11 (4/5, 1/2), Pierpaolo Marini 11 (2/3, 2/5), Erik Rush 9 (2/2, 1/2), Davide Bruttini 9 (4/6, 0/0), Jacopo Giachetti 8 (2/2, 0/3), Danilo Petrovic 8 (1/1, 2/2), Kaspar Kitsing 3 (0/0, 1/6), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/1), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Federico Cinti 0 (0/1, 0/0), Klaudio Ndoja 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Erik Rush, Davide Bruttini 7) – Assist: 14 (Maurice Watson jr 4)
Assigeco Piacenza: Andy Ogide 12 (3/6, 1/5), Matteo Piccoli 12 (1/1, 2/4), Marco Santiangeli 9 (1/3, 1/5), Lorenzo Molinaro 8 (4/4, 0/1), Jazzmarr Ferguson 7 (2/6, 1/8), Lorenzo Turini 5 (1/1, 1/2), Giovanni Gasparin 2 (1/6, 0/2), Eugenio Rota 2 (1/1, 0/1), Fabio Montanari 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Cremaschi 0 (0/0, 0/0), Stipe Jelic 0 (0/0, 0/0), Francesco ikechukwu Ihedioha 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 23 8 + 15 (Lorenzo Molinaro 6) – Assist: 8 (Jazzmarr Ferguson 4)

Rush

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy