Forlì batte Ferrarra e mette nel mirino la vetta

Forlì batte Ferrarra e mette nel mirino la vetta

Dopo la balbettante vittoria del turno infrasettimanale contro l’Urania Milano, Forlì trova una vittoria tanto importante quanto convincente contro Ferrara con il punteggio finale di 104-90. Gli estensi, fin qui una delle squadre più convincenti, partono meglio e restano in partita fino a metà terzo quarto, poi spengono la luce e incassano uno scarto probabilmente anche oltre i propri demeriti

di Simone Santolini

Partenza da brividi per l’Unieuro Forlì che nei primi 2:30 trova solo i tre punti del canestro+fallo di Bruttini mentre Ferrara, chirurgica dall’arco con Campbell, è avanti 3-12. Con 9 punti da recuperare e due difese orribili nelle battute iniziali, coach Dell’agnello decide di spendere già il primo time-out per parlare ai suoi ragazzi. L’interruzione non ha effetti immediati ma è l’ingresso del capitano Giachetti che cambia l’inerzia e dà l’avvio alla rimonta dei padroni di casa che spinti da 10 punti personali di Rush rimontano e poi trovano anche il canestro del sorpasso sempre con l’ala di passaporto svedese.Nel finale Giachetti trova il canestro che manda alla prima interruzione sul punteggio di 24-21.
Fantoni segna il primo canestro del secondo quarto ma la bomba di Benvenuti e 5 punti consecutivi di Marini (a secco nella prima frazione) danno ai mercuriali il massimo vantaggio a +7 (32-25). Dopo le percentuali irreali di inizio gara, anche gli estensi cominciano a litigare con il canestro (4/12 da tre dopo 20′) e non bastano gli 8 punti dalla panchina di Beretta per rintuzzare la fuga dei padroni di casa che con Watson e Bruttini sugli scudi chiudono il primo tempo di gara con 7 punti di vantaggio (51-44).
Inizio balbettante anche del secondo tempo per i padroni di casa che subiscono i canestri di Campbell e Fantoni per il pareggio a quota 55. Dopo il secondo time-out “veloce” a cui è costretto coach Dell’agnello cambia definitivamente l’inerzia della gara e Forlì arriva a toccare il massimo vantaggio con il canestro di Rush del +15 (75-60 e 23-7 di parziale). Non si esaurisce la spinta dei giocatori di casa che continuano a trovare il canestro con facilità e chiudono il terzo parziale a +18 (81-63).
Baldassarre e Panni provano a dare la scossa ai compagni ma Forlì non smette di segnare e neppure il tentativo di Fantoni di innalzare la fisicità sotto canestro sortisce gli effetti desiderati. Ferrara “vince” l’ultimo quarto (23-27 il parziale) ma i due punti vanno ai padroni di casa che dopo l’orribile partenza e un terzo quarto “on fire” battono la squadra guidata da coach Leka con il punteggio finale di 104-90. Grande prova di squadra dell’Unieuro Forlì che manda in doppia cifra ben 7 uomini.

Unieuro Forlì – Feli Pharma Ferrara 104-90 (24-21, 27-23, 30-19, 23-27)
Unieuro Forlì: Erik Rush 20 (4/6, 4/7), Jacopo Giachetti 17 (5/7, 1/3), Maurice Watson jr 16 (2/7, 4/5), Lorenzo Benvenuti 16 (5/5, 2/3), Klaudio Ndoja 13 (1/2, 2/3), Davide Bruttini 11 (1/2, 0/0), Pierpaolo Marini 10 (1/7, 1/4), Samuel Dilas 1 (0/0, 0/0), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/3), Luca Campori 0 (0/0, 0/1), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Federico Cinti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 29 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Klaudio Ndoja 7) – Assist: 19 (Jacopo Giachetti 8)
Feli Pharma Ferrara: Sekou Wiggs 18 (7/11, 1/3), Luca Vencato 15 (3/8, 2/2), Folarin Campbell 14 (1/1, 4/7), Tommaso Fantoni 14 (7/10, 0/0), Patrick Baldassarre 9 (3/6, 1/3), Alessandro Panni 8 (0/2, 1/4), Eugenio Beretta 8 (3/3, 0/1), Michele Ebeling 2 (1/1, 0/1), Alessandro Buffo 2 (1/1, 0/1), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 18 – Rimbalzi: 41 14 + 27 (Tommaso Fantoni 9) – Assist: 19 (Luca Vencato 6)

Giachetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy