Forlì batte San Severo e dimentica la sconfitta nel derby

Forlì batte San Severo e dimentica la sconfitta nel derby

L’Unieuro Forlì batte l’Allianz Pazienza San Severo con il punteggio di 89-78 al termine di una partita nella quale gli ospiti, comunque in gara fino al 30′, pagano con la sconfitta l’eccessivo nervosismo e le conseguenti espulsioni di Kennedy e Mortellaro.

di Simone Santolini

Forlì conquista il primo possesso ma sbaglia il primo canestro e San Severo in contropiede infila la tripla con Maspero. Rush ne infila due consecutivi e manda davanti i suoi. Dopo il canestro di Bruttini ancora Maspero la pareggia a quota 6. Rush segna ancora da fuori il canestro del 11-9 ma di lì in avanti Forlì fatica e non poco a trovare il canestro e quando Kennedy segna per i suoi il canestro del 11-18 e con 4:42 da giocare coach Dell’Agnello decide che è ora di parlarne con i suoi ragazzi. San Severo però continua a trovare canestri anche da fuori (sarà di 5/7 il dato del tiro pesante a fine frazione) e con la bomba di Demps è avanti addirittura di 12 (11-23). Dell’agnello attinge a piene mani dalla panchina e con Petrovic e Benvenuti riesce a chiudere il quarto al limite della doppia cifra di svantaggio (17-26). Al rientro dal mini-intervallo San Severo segna subito per i suoi ma Forlì ha un altro atteggiamento e con 7 punti in un paio di minuti si riporta in scia (25-28) e questa volta è coach Cagnazzo a voler parlare ai suoi giocatori. L’allenatore dei pugliesi pesca dalla panchina Antelli che risponde con 6 punti personali per il +7 (27-34). Il precoce terzo fallo di un nervosissimo Kennedy dà una mano ai padroni di casa che cominciano a far girare meglio la palla e, soprattutto, blindano l’anello e con l’accoppiata americana finalmente convincente rimontano e rimettono il naso avanti con Ndoja (39-38). Demps nell’ultimo minuto segna la bomba che del sorpasso San Severo ma sulla sirena gli risponde Rush che così manda l’Unieuro negli spogliatoio con il minimo vantaggio (44-43).
La gara riprende sul filo dell’equilibrio con Saccaggi e Spanghero che rispondono a Bruttini e Rush (50-48). La svolta arriva con 07:19 da giocare quando Kennedy dopo aver commesso il quarto fallo, protesta e prende anche il fallo tecnico che lo costringe a raggiungere anzitempo gli spogliatoi. San Severo non molla un centimentro e risponde colpo su colpo a Forlì che solo con la bomba nel finale di frazione di Kitsing arriva all’ultimo quarto con un possesso di vantaggio (64-62). Antelli (15 punti personali dalla panchina per lui) prova a tenere in gara i suoi cheperò continuano a essere troppo nervosi e perdono per espulsione anche Mortellaro a cui viene comminato il tecnico prima per simulazione poi per le conseguenti proteste. Contro una squadra decimata e con un vantaggio già di 6 punti l’Unieuro può gestire la fase finale della gara che questa volta non porta sorprese ai padroni che dopo 3 quarti tirati regolano la Allianz Pazienza San Severo con il punteggio di 89-78. Tra i padroni di casa, ottima prova del tandem stelle e strisce (Rush 27, Watson 22) mentre gli ospiti pagano con la sconfitta il nervosismo di Mortellaro e soprattutto di Kennedy, a lungo in panchina nel secondo quarto e poi espulso nel terzo.

Unieuro Forlì – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 89-78 (17-26, 27-17, 20-19, 25-16)
Unieuro Forlì: Erik Rush 27 (7/8, 4/8), Maurice Watson jr 22 (10/15, 0/3), Davide Bruttini 10 (5/8, 0/0), Pierpaolo Marini 8 (1/6, 1/4), Klaudio Ndoja 7 (1/3, 1/2), Kaspar Kitsing 6 (0/2, 2/3), Lorenzo Benvenuti 3 (1/2, 0/0), Jacopo Giachetti 3 (1/5, 0/2), Danilo Petrovic 3 (0/1, 1/1), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 39 13 + 26 (Klaudio Ndoja 9) – Assist: 14 (Maurice Watson jr 5)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Del Demps 15 (2/8, 2/5), Michele Antelli 15 (3/3, 2/5), Giacomo Maspero 11 (0/3, 3/5), Marco Spanghero 10 (1/3, 2/4), Chris Mortellaro 10 (4/6, 0/0), Andrea Saccaggi 9 (1/3, 2/8), Markus Kennedy 8 (3/5, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/1), Alberto Conti 0 (0/1, 0/1), Emidio Di donato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 30 10 + 20 (Chris Mortellaro 8) – Assist: 7 (Andrea Saccaggi 4)

Watson

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy