Forlì crolla in overtime, vittoria per l’Assigeco

Forlì crolla in overtime, vittoria per l’Assigeco

Al PalaBanca va in scena ancora una volta una partita che necessita dei supplementari per trovare un vincitore. Stavolta è Forlì a deporre le armi in favore dell’Assigeco.

di Simone Efosi

ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 92 – UNIEURO FORLì 83

1° QUARTO:

Sui primi possessi della gara, le squadre si inseguono nel punteggio, fino a quando l’Assigeco decide di alzare la voce, portandosi in vantaggio per 7  punti, ma Forlì riesce a tenersi aggrappata alla partita senza permettere agli avversari di aumentare il divario. Il tiro di Guyton per il 13-7 Assigeco a metà del primo quarto, induce al time out la squadra ospite che è già a quota 5 palle perse. Di ritorno in campo, la squadra romagnola ha ancora le polveri bagnate, mentre l’Assigeco tenta di aumentare lo scarto. A poco meno di 1 minuto dalla prima sirena, le 2 triple consecutive di Naimy e Jackson riportano in un baleno il punteggio in parità e solo il canestro di Infante dall’area su assist di Fontecchio permette all’Assigeco di teminare il quarto d’apertura in vantaggio per 19-17.

2° QUARTO:

La seconda frazione vede l’Assigeco imporsi in modo prepotente sull’avversaria, segnando 24 punti complessivi contro i soli 13 di Forlì che ha un vistoso sbandamento, impiegando 3 interminabili minuti per segnare il primo canestro. L’Assigeco intanto approfitta per portarsi in vantaggio in doppia cifra, toccando le 15 lunghezze di scarto, con Oxilia a guidare i suoi con punti e rimbalzi preziosi alla causa. Forlì cerca di scrollarsi di dosso la maledizione ma non riesce a trovare i punti necessari a tornare in partita, mentre Oxilia continua a essere protagonista. Il suono della sirena, con la squadra di casa sul 43-30, consente agli ospiti di rifiatare e riordinare le idee.

3° QUARTO:

Di ritorno sul parquet, la partita sembra riprendere da dove si era interrotta, con 2 bombe consecutive di Sanguinetti e un bel canestro di Guyton che permettono all’ Assigeco di toccare addirittura il +21. Time out immediato di Forlì che a questo punto della gara non può più permettersi di concedere terreno agli avversari. La reazione arriva immediatamente, il fallo tecnico fischiato ad Arledge permette a Jackson di segnare un tiro libero che sarà l’inizio di un parziale forlivese di 14-0, con lo stesso Jackson sugli scudi insieme a DiLiegro e Severini ad accompagnarlo nell’impresa. L’Assigeco intanto sembra essersi improvvisamente spenta, concedendo rimbalzi agli avversari e non riuscendo a contenere la reazione avversaria, prendendo un tecnico di squadra che complica il momento emotivamente già difficile. Con Forlì tornata sul -7, l’imperativo per la squadra di casa è di riguadagnare terreno, cercando di ripristinare una distanza di sicurezza nel punteggio; ci prova Guyton, insaccando 5 punti importanti, ma i romagnoli ormai sono in stato di grazia e colpiscono da 3 punti con grande livore. A poco meno di 2 minuti dalla sirena, quando Jackson capitalizza con la bomba del -3 la palla recuperata da Fallucca, seguita qualche istante più tardi dalla tripla di quest’ultimo per la parità a 56, tutto da rifare. Guyton riesce a racimolare 3 punti di vantaggio sul finire del 3° quarto, ma la bomba di Bonacini agli sgoccioli porta le squadre all’ultima frazione in parità sul 59-59.

4° QUARTO:

Forlì riesce addirittura a portarsi in momentaneo vantaggio, anche se per 2 sole lunghezze, ma il ritorno in partita di Arledge consente all’Assigeco di contrastare gli agguerriti avversari. Alla chiamata “alle armi” sembrano rispondere anche Formenti e Oxilia, ma la squadra ospite è ancora in agguato e si mantiene in leggero vantaggio, nel tentativo disperato di mantenere quanto faticosamente riconquistato con grande grinta e agonismo. La tripla di Guyton a 3 minuti dal termine scrive il sorpasso Assigeco, accompagnato da un Infante intenzionato a chiudere i conti; Forlì ovviamente non ci stà riuscendo a riportarsi in vantaggio di 1 lunghezza grazie ai 2 liberi a segno di DiLiegro. E’ proprio il capitano della formazione di casa a riazzerare il punteggio a quota 77, con un 1/2 dalla linea della carità che a 24 secondi dal termine fa sentire odore di overtime. Il time out di Forlì sortisce solo 1 palla persa da Bonacini e con l’Assigeco a non riuscire a capitalizzarla nei punti decisivi per la vittoria, il discorso è rimandato ai supplementari.

OVERTIME:

Dopo aver recuperato 21 punti di scarto ed aver rischiato di vincere fino a qualche istante prima, Forlì ha comprensibilmente le pile scariche. Dopo il primo canestro di Jackson, mette a tabellone punti provenienti da 4 soli tiri liberi, mentre l’Assigeco ha ancora benzina nei serbatoi, con Infante e Sanguinetti che mettono a segno i punti decisivi per chiudere i conti, conditi dal contributo prezioso di Oxilia in termini di rimbalzi e assist. Al suono della sirena, l’Assigeco esce vittoriosa dalla sfida per 92-83 nonostante una Forlì davvero di grande livello agonistico.

 

ASSIGECO CASALPUSTERLENGO: Infante 17, Reati 3, Sanguinetti 22 (7 assist), Fontecchio 2, Costa, Formenti 6, Oxilia 14 (11 rimbalzi), Seye, Livelli, Arledge 5, Diouf, Guyton 23

UNIEURO FORLì: Castelli, Bonacini 20, Jackson 25, Fallucca 6, DiLiegro 11 (10 rimbalzi), De Laurentiis 5, Naimy 5, Severini 11,

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy