Formenti decisivo: l’Assigeco Piacenza passa a Verona

Formenti decisivo: l’Assigeco Piacenza passa a Verona

Una tripla del capitano a 2″ regala la vittoria alla squadra di Ceccarelli.

di Jacopo Burati

Tezenis Verona- Assigeco Piacenza 87-89

Capitan Matteo Formenti fa esplodere la gioia dell’Assigeco Piacenza, che grazie alla sua tripla a meno di 2″ dalla sirena sbanca l’Agsm Forum di Verona.

Gli attacchi iniziano la gara in maniera brillante. Candussi appare come un rebus di difficile soluzione e con i 7 punti dell’ex Mantova e la tripla di Amato, Verona prova ad accelerare sul 13-11. A metà primo quarto prova a mettersi in partita anche Murry con due liberi che, sommati all’1/2 di Formenti, permettono a Piacenza di operare il sorpasso: 14-13. Il finale di primo quarto è un botta e risposta tra il tap-in del neo-entrato Quarisa e il tiro in sospensione a fil di sirena di Antelli: Verona sopra di due punti (24-22).

Coach Ceccarelli non riesce a trovare un antidoto alla serata positiva di Severini, che colpisce con regolarità dal perimetro. Un canestro di Henderson regala alla Tezenis il +7 (35-28). Murry e Sabatini rintuzzano, ma Verona trova soluzioni ad ampio raggio, mettendo in partita anche Maspero imbeccato da un Candussi totale: Tezenis a +10 (43-33). Piccoli e Formenti danno una buona spinta con il tiro da fuori: Ihiedoha e Piccoli colpiscono e si chiude un primo tempo ad alto punteggio sul 51-47 veronese.

Il festival delle triple a inizio secondo tempo premia Piacenza. Sabatini, Ogide e Formenti ribaltano il punteggio per il +2 (54-52) piacentino, che diventa +8 (63-55) quando anche Ihedioha colpisce dall’angolo sulla sirena dei 24″ e Murry beffa Severini in entrata. Dopo il timeout chiamato da Dalmonte, Verona si sblocca con Severini: con un contro-parziale di 11-3 la squadra di casa tenta di risalire la china e il vantaggio piacentino si annulla (69-69) dopo 30′.

A inizio quarto periodo Severini e Udom spingono Verona, ma Piacenza è in partita e colpisce da tre punti con Ihiedoha e Sabatini. La gara è ancora pari a 78 a 4′ dalla fine. Henderson e Ferguson pungono dalla lunetta, Formenti prova a rispondere, ancora Severini e Ferguson dall’angolo tengono avanti la Tezenis (84-80). Ogide e Sabatini spadroneggiano a rimbalzo offensivo, prima del gran finale di capitan Formenti, che prima dalla lunetta e poi da tre regala la vittoria in volata all’Assigeco.

Tabellino:

Verona: Amato 8, Henderson 7, Dieng, Udom 11, Candussi 12, Ferguson 19, Severini 19, Maspero 7, Quarisa 4, Ikangi.

Piacenza: Murry 10, Sabatini 14, Formenti 17, Ihedioha 17, Ogide 15, Turini, Vangelov 2, Antelli 7, Piccoli 7, Diouf.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy