Imola corsara al PalaBanca, Piacenza ko

Imola corsara al PalaBanca, Piacenza ko

Pesante sconfitta interna di Piacenza, in chiave qualificazione ai playoffs, contro Imola che gioca una partita solida nonostante un inizio stentato.

di Simone Efosi

Il tempo stringe, entrambe le squadre sanno di dover dare il tutto per tutto se vogliono conquistare un posto ai playoffs ormai prossimi. Nella partita andata in scena al PalaBanca tra Assigeco Piacenza e Andrea Costa Imola, a spuntarla sono stati Cohn e compagni, nonostante una partenza a ritmi bassi.

1° QUARTO:

Parte a marce altissime la Assigeco, che piazza subito un parziale favorevole, grazie a un Kenny Hasbrouck posseduto dal demonio, che infila di sua mano 3 bombe consecutive facendo capire a Imola che questa potrebbe essere la sua serata. La squadra ospite prova a reagire, ma fatica enormemente a trovare la mira, soprattutto dalla grande distanza. Intanto Hasbrouck continua a macinare insieme ai compagni e Piacenza avanza fino al 19-13 che chiuderà il primo quarto, in un PalaBanca ruggente. La squadra ospite, dal canto suo, tira uno 0\12 da 3, ma è solo 1 dei fattori determinanti lo svantaggio accumulato.

2° QUARTO:

Biruta, neo acquisto lituano di Piacenza, apre le danze segnando i primi 2 punti della frazione, ma Paci e Maggioli rispondono immediatamente al fuoco. Si iscrive alla gara anche Formenti, un paio di settimane fa autore di una partita magistrale contro Ferrara. Il lituano in maglia Assigeco comincia a macinare a rimbalzo e in area, trasformando in punti i tiri che gli si presentano, Cohn per Imola tenta di fermare l’emorragia con una tripla provvidenziale, ma la risposta di Borsato con la stessa moneta scrivono il 34-27 che costringe la squadra ospite a un time out. Ad uscire meglio dalla pausa è proprio la Andrea Costa, che con un parziale di 6-0 si riporta a -1 e stavolta è coach Andreazza a sospendere il gioco. Imola ha l’inerzia dalla sua e con Maggioli, segna i 2 punti del primo vantaggio della serata e in seguito, un canestro di Rogic scrive il 34-38 in favore degli ospiti. La tripla di Infante fa esplodere il PalaBanca, che però si spegne sulla palla rubata di Ranuzzi che da l’assist per la schiacciata di Cohn a 1 minuto dall’intervallo. Sotto di 3, Piacenza cerca di pareggiare ma la conclusione del suo capitano, si spegne sul ferro e i restanti secondi di possesso si risolvono con un nulla di fatto. 39-42 alla pausa lunga.

3° QUARTO:

Di ritorno in campo, Imola riparte da dove aveva finito e il tiro da 3 di Rogic da il +6 alla Andrea Costa. Piacenza tenta una reazione, trovando punti da Hasbrouck e De Nicolao, ma la bomba di Maggioli e i 2 liberi di Cohn riportano la squadra ospite a +7. Il tiro da 3 punti di Hasbrouck e il canestro dall’area di Infante sono ossigeno puro per una Assigeco che torna a -2 ma che sembra aver smarrito la strada intrapresa a inizio gara. La partita ha un momentaneo stallo, in cui entrambe le squadre sparano a salve e commettono falli di nervosismo; la situazione si sblocca a favore di Imola che segna 2 punti importanti con Hassan e successivamente altri 3 con la tripla di Ranuzzi e la Assigeco chiama time out sotto per 50-59. Piacenza prova una timida reazione ma non riesce a cambiare la sostanza e al suono della sirena si trova ancora sotto per 8 lunghezze.

4° QUARTO:

Paci porta a +10 Imola, ma Formenti risponde con una tripla provvidenziale. Sul 55-62, Maggioli segna altri 2 punti per i suoi e a questo punto viene fischiato un fallo tecnico a Piacenza, che probabilmente inizia a perdere fiducia. Fallito il libero del provvedimento, Imola riesce comunque ad allungare il proprio vantaggio in seguito, grazie a un bel canestro di Cohn, ma arriva prontamente la risposta di Hasbrouck dalla grande distanza. La Assigeco ha un nuovo guizzo subito dopo, quando Formenti piazza un 5-0 di parziale di sua mano; sul 63-68 Imola chiama time out per riordinare le idee. Mancano ormai meno di 4 minuti, Dincic arma la mano di Formenti, in uscita dal minuto di pausa, che scrive il -3, prima che Maggioli e Ranuzzi combinino per un bel canestro che annulla quello precedente di Piacenza. La Assigeco attacca ancora ma senza successo e materializzatosi il 65-72 a 2 minuti scarsi dal termine, coach Andreazza chiama time out per tentare un recupero disperato. Poco più di 1 minuto al termine e Hasbrouck scaglia sul ferro il probabile -4, ne approfitta Rogic dall’altra parte per aggiungere 2 punti al suo score. Ormai è tardi, Piacenza cerca di interrompere il gioco con dei falli tattici, ma non serve ad evitare la sconfitta per 66-75.

ASSIGECO PIACENZA: Borsato 6, Dincic 5, Hasbrouck 21, Infante 5, Formenti 15, De Nicolao 2, Raspino 6, Biruta 6

ANDREA COSTA IMOLA: Rogic 17, Cohn 19, Hassan 7, Ranuzzi 5, Maggioli 14, Dri 8, Paci 5

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy