Imola corsara al PalaMaggiò, per Caserta è sempre più crisi

Imola corsara al PalaMaggiò, per Caserta è sempre più crisi

Dopo il successo di Udine, la Juvecaserta torna al PalaMaggiò per affrontare Imola in una sfida molto delicata.

di Emanuele Terracciano

Ancora una volta la Juvecaserta esce sconfitta dal PalaMaggiò dopo aver giocato una partita davvero scialba. Le Naturelle Imola, pur non giocando una pallacanestro celestiale, portano a casa due punti importanti nella corsa salvezza grazie a delle ottime prestazioni di Morse e Masciadri.

LA CRONACA – L’avvio di partita vede Imola imporre il suo gioco sfruttando la debolezza sotto le plance di Caserta. I bianconeri sbagliano tantissimo in attacco e per gli ospiti non è un’impresa trovare il +6 sull’11-5 che costringe Nando Gentile a chiedere un immediato timeout. al rientro in campo gli ospiti trovano due triple in fila che regalano loro la doppia cifra di vantaggio sul 17-7. Caserta continua a sbagliare tantissimi tiri semplici in attacco e a subire in difesa la grande verve di Baldasso. Due triple in fila di Giuri e Hassan sembrano scuotere la partita e, infatti, pur non limando certe difficoltà, riescono ad arrivare al primo mini intervallo in svantaggio di un solo punto sul 24-23 in favore de Le Naturelle Imola.

A inizio secondo periodo di gioco Hassan sigla il sorpasso casertano ma la partita continua a scorrere sui binari dell’equilibrio con continui sorpassi e controsorpassi e anche numerosi errori. In questa fase la Juve si affida alle penetrazioni di Allen che sembrano rappresentare l’unica arma per impensierire la difesa imolese che comunque non appare impermeabile. La tripla a fil di sirena di Masciadri permette a Le Naturelle di chiudere il primo tempo in vantaggio di quattro lunghezze sul 47-43.

Imola entra in campo dopo l’intervallo con un 4-0 di parziale a cui i bianconeri rispondono con un controparziale di 6-0. L’equilibrio viene nuovamente interrotto da una folata degli ospiti che, complice anche un fallo antisportivo sanzionato a Carlson su Fultz, trovano il +10 sul 59-49. Dopo il timeout di Nando Gentile, la Juve sembra essere particolarmente in bambola con Giuri a tenere per sé troppi possessi. Imola gradualmente incrementa il suo vantaggio fino ad arrivare alle dodici lunghezze con il quale si arriva alla fine del terzo quarto. All’ultimo mini intervallo Le Naturelle Imola conduce per 69-57.

In avvio di quarto periodo Caserta prova a dare una scossa alla partita ma offre solo una reazione scomposta e dettata dai nervi. Carlson riesce a trascinare i suoi fino al -6 (71-65) ma Imola ritorna rapidamente in doppia cifra di vantaggio. I padroni di casa non riescono a dare continuità a quelle poche azioni energiche che mettono in campo ed è troppo facile così gestire il vantaggio per Imola. Il finale di partita di partita è solo una lunga attesa della sirena finale tra i mormorii del PalaMaggiò. Alla fine vince Imola per 94-84.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy