Imola non pervenuta, Ravenna vince agilmente

Imola non pervenuta, Ravenna vince agilmente

Ravenna archivia la pratica Imola nella prima metà di gioco.

di La Redazione

OraSì Ravenna – Le Naturelle Imola Basket 92-68 (19-14, 37-15, 18-20, 18-19)

OraSì Ravenna: Kaspar Treier 17 (6/7, 0/0), Giddy Potts 15 (3/7, 3/5), Alberto Chiumenti 13 (6/7, 0/0), Charles Thomas 13 (4/10, 0/1), Mikk Jurkatamm 12 (1/2, 3/4), Luigi Sergio 7 (2/8, 1/1), Tommaso Marino 6 (0/0, 2/2), Fadilou Seck 4 (1/2, 0/0), Marco Venuto 3 (0/0, 1/2), Elia Bravi 2 (0/0, 0/0), Simone Farina 0 (0/1, 0/0), Matteo Zanetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 21 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Luigi Sergio 10) – Assist: 24 (Marco Venuto 8)

Le Naturelle Imola Basket: Lorenzo Baldasso 15 (3/4, 3/4), Timothy jermaine Bowers 13 (3/7, 1/2), Anthony Morse 13 (3/8, 0/1), Luca Valentini 11 (2/5, 1/1), Stefano Masciadri 9 (3/3, 1/1), Robert Fultz 7 (0/1, 1/3), Celis Taflaj 0 (0/1, 0/3), Tommaso Ingrosso 0 (0/1, 0/1), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Nikola Ivanaj 0 (0/0, 0/0), Alessandro Alberti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 27 – Rimbalzi: 18 0 + 18 (Stefano Masciadri 5) – Assist: 10 (Robert Fultz 3)

L’OraSì Ravenna supera anche lo scoglio Imola, imponendosi con autorità 92-68 al Pala De Andrè. Per la squadra di coach Cancellieri si tratta dell’undicesimo successo consecutivo in campionato.

Ravenna scende in campo con Potts, Thomas, Marino, Chiumenti, Sergio.
Imola risponde con Morse, Fultz, Baldasso, Masciadri, Bowers.

Polveri bagnate in apertura, con Imola che prende il primo e unico vantaggio della partita. Per Ravenna un ottimo Chiumenti ne mette 5 per la parità a quota 7, poi Thomas firma il primo vantaggio OraSì (9-7). I giallorossi conducono ora il gioco e si portano sul 17-9, il quarto si chiude 19-14.

Nel secondo quarto i ragazzi di coach Cancellieri stringono le maglie in difesa e firmano il parziale di 14-0 che di fatto indirizza il match, portando Ravenna sul 33-14. L’OraSì allunga fino al 45-23 con i primi punti di Tommaso Marino e spinge sull’acceleratore, mandando a segno tutti e nove i giocatori scesi in campo. All’intervallo il punteggio è 56-29.
Nonostante il divario arrivi anche a 30 punti, Ravenna non perde la concentrazione e controlla il match nel terzo quarto, che va in archivio sul 74-49. Negli ultimi dieci minuti entrano in campo anche i giovani Elia Bravi, che mette a referto due liberi, e Simone Farina. Ravenna chiude 92-68 con cinque giocatori in doppia cifra, tra gli applausi di tutto il suo pubblico, per il decimo sigillo interno.

Spogliatoi:
Coach Cancellieri: “Dopo un’infrasettimanale molto dura contro Piacenza non era facile mantenere anche oggi questa intensità. Avevo chiesto a tutti di limitare il numero degli errori e questo è successo, infine ho visto tanta gente al palazzetto che si è divertita, perché quando gioca il “loro” Ravenna il pubblico deve essere presente e meravigliato. Un aspetto negativo? Odio perdere due quarti su quattro e vedere mollare qualcosa prima che la partita sia finita anche se indirizzata”

Matteo Papi
Area Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy