La Gsa Udine ritrova la vittoria contro la diretta rivale Forlì

La Gsa Udine ritrova la vittoria contro la diretta rivale Forlì

Dopo due ko consecutivi, la formazione di Martelossi conquista il sedicesimo successo stagionale superando i romagnoli per 84-75. Mvp dell’incontro Simpson e Giachetti con 20 punti

di Barbara Castellini

Missione compiuta per la Gsa Udine. Dopo due ko consecutivi con Cagliari (in casa) e Ferrara (in trasferta), la formazione di Alberto Martelossi ritrova la vittoria e lo fa proprio nello scontro diretto con Unieuro Forlì, al termine di una prestazione molto intensa decisa dopo l’intervallo lungo. Nel terzo periodo, infatti, i padroni di casa sono riusciti a bloccare l’iniziativa degli avversari (autori di soli 12 punti in 10 minuti) rimanendo equilibrati e concreti in attacco. Con la vittoria, la Gsa Udine ha ritrovato anche Trevis Simpson, reduce da tre gare piuttosto anonime e quest’oggi nuovamente Mvp con 20 punti (6/9 nei tiri da tre), assieme all’avversario Jacopo Giachetti. Salgono a 32, quindi, i punti dei bianconeri, che, a tre giornate dalla fine, consolidano il quinto posto portando a 4 i punti di vantaggio sull’inseguitrice Forlì.

Gsa Udine Unieuro Forli SimpsonSenza Riccardo Cortese, infortunatosi al gomito nel corso della sfida interna con Cagliari e presente a bordocampo per sostenere i compagni, coach Martelossi manda in campo il quintetto formato da: Spanghero, Powell, Simpson, Nikolic e Pellegrino. Il collega Marcelo Patricio Nicola risponde con: Giachetti, Johnson, Marini, Donzelli e Lawson. Dopo soli 24 secondi l’Apu ha la possibilità di passare in vantaggio per i tre liberi concessi dall’arbitro Dori di Venezia per il fallo di Donzelli su Simpson. L’americano della Gsa sbaglia il primo e realizza i successivi due (2-0).  Lawson pareggia subito i conti e successivamente porta avanti i suoi con una tripla (2-5). Le squadre procedono a braccetto con buone percentuali nei tiri da tre, mentre in chiave difensiva concedono un po’ troppo. A metà periodo il punteggio è ancora in equilibrio: 13-13. A 3 minuti e 46 secondi dalla sirena la formazione di Martelossi mette a segno il +3 con Nikolic (18-15), ma i romagnoli rispondono colpo su colpo e a due minuti dalla fine del primo periodo è ancora parità (21-21). Così come alla prima sirena con le squadre ferme sul 25-25. In avvio di seconda frazione Johnson realizza i suoi primi punti dell’incontro (25-28). Primi punti bianconeri al Carnera anche per Amici (27-28), che al quarto minuto di gioco realizza due triple in sequenza consentendo ai padroni di casa di portarsi sul +9 (40-31). Il divario aumenta ulteriormente a metà periodo con il canestro di Pellegrino (42-31) che però poi spreca il libero concesso per fallo di Lawson. Bonacini e Donzelli rimezzano lo svantaggio (42-36) a quattro minuti dall’intervallo lungo. Negli ultimi centoventi secondi Unieuro accorcia ulteriormente con Marini e chiude la prima parte dell’incontro a meno due (44-42).

Avvio complicato per gli ospiti che sbagliano due liberi con Marini mentre Spanghero porta a +4 il vantaggio bianconero (46-42). Con il libero trasformato da Powell (fallo di Lawson) e la tripla di Simpson i friulani provano a scappare (50-42) dopo 3 minuti e 37 secondi di gioco, ma a metà periodo i forlivesi interrompono il blackout e mettono a segno i primi punti del terzo periodo grazie alla quarta tripla della serata di Lawson (50-45). Ma i romagnoli sembrano non avere più la stessa reattività in difesa e cominciano a subire gli attacchi bianconeri: nel giro di due minuti Nikolic, Amici (tripla) e Mortellaro (su assist di Penna) aumentano il divario (57-45) dando l’impressione di aver trovare la chiave dell’incontro. Forlì può contare solo sulle iniziative personali di Lawson (58-48), mentre la Gsa Udine migliora nei rimbalzi (sia difensivi che offensivi) e nell’ultimo minuto ritrova i preziosi canestri di Penna che consente ai friulani di arrivare all’ultimo periodo sul punteggio di 66-54. In apertura di ultimo quarto Forlì mette a segno la decima tripla del match con Johnson (66-57), ma l’Apu rimane padrona del campo. Dopo una fase centrale meno brillante, Simpson sale nuovamente in catteda e tra il secondo e il terzo minuto mette a segno due triple da applausi (72-58), a cui fa seguito un’altra bomba, sulla quale l’arbitro segnala anche il quinto fallo di Lawson, costretto ad abbandonare il campo (75-60). Proprio nel momento in cui la partita sembra chiusa, si svegliano i romagnoli che a cinque minuti dalla fine del match si riportano a -7 (75-68) con Johnson, Diliegro e Giachetti. Lo stesso Diliegro a due miuti dalla fine commette il quinto fallo (ai danni di Spanghero) e chiude anzitempo la sua partita. Nel finale la Gsa Udine amministra il vantaggio e chiude la gara sul punteggio di 84-75 con il libero trasformato da Amici.

 

GSA UDINE – UNIEURO FORLI’ 84-75

(25-25, 44-42, 66-54)

GSA UDINE: Mortellaro 6 punti, Visintini ne, Cautiero ne, Pinton, Simpson 20, Amici 14, Chiti ne, Penna 5, Nikolic 15, Pellegrino 2, Powell 12, Spanghero 9. All. Alberto Martelossi.

UNIEURO FORLI’: Diliegro 11 punti, Giachetti 20, Marini 7, Donzelli 6, Bonacini 2, Dilas ne, Signorini ne, Lawson 17, De Laurentiis, Johnson 12. All. Marcelo Patricio Nicola.

Uscito per cinque falli: Lawson e Diliegro.

Spettatori: 3.430.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy